I consigli di chi ha superato il test,

approfondimenti, strategie e metodo di studio. Wau!

Istruzioni per la ricerca nel Blog:

  • inserisci le parole più rilevanti
  • fai precedere da un + le parole che DEVONO esserci (esempio: lavoro ospedale +chirurgo)
  • fai precedere da un - le parole che NON DEVONO esserci (esempio: lavoro ospedale -magazziniere)
  • racchiudi tra doppi apici le frasi che vuoi vengano cercate così come sono (esempio: "test di ingresso a Medicina del 2016")
  • sostituisci una o più lettere con un asterisco per cercare tutte le possibili combinazioni (esempio: radio* troverà radio, radiologo, radiologa, radiologia, radiofaro ecc.)

Parla l'esperto come studiare velocemente: Imparare a conoscere la memoria umana

Postato il 20 Settembre 2014 da almy@tin.it

memovia.png Descrizione

Non ci crederai ma la nostra mente memorizza ogni cosa che studiamo. Il problema è poi  andare a “ripescare” l’informazione: è come se ci mancassero le istruzioni per far funzionare uno strumento estremamente potente e altrettanto complicato: la nostra memoria.

Dio ci ha donato la memoria, così possiamo avere le rose anche a dicembre. 

James Matthew Barrie, Coraggio, 1922

 

Ebbene sì, a volte studiare è un’impresa: capiamo, facciamo riassunti, ripetiamo a sfinimento eppure… certe cose proprio sembra non vogliano entrarci in testa! Ma come funziona esattamente la memoria umana? Saperlo potrebbe riservare delle sorprese interessanti… e delle indicazioni preziosissime su come studiare velocemente.

 

Una memoria… o più memorie?

come studiare velocemente

Per prima cosa dobbiamo chiarire che la memoria non è una sola. Il Modello Modale di Atkinson e Shiffrin descrive come l’informazione che arriva dall’ambiente esterno viene analizzata dai nostri organi di senso: vista, udito, tatto, gusto, olfatto, che agiscono come filtri iniziali, poiché dall’ambiente arriva un numero di informazioni talmente grande che naturalmente non sarebbe possibile ricordarle tutte. Le informazioni che hanno superato il filtro seguono poi un percorso ordinato: vengono inviate alla memoria a breve termine: un magazzino a capacità limitata dal punto di vista del tempo (mantiene l’informazione dai 20 secondi a pochi minuti) e dello spazio (secondo Miller contiene fra i 5 e i 9 elementi, per intenderci le informazioni contenute in un paragrafetto di 10 righe di una qualunque materia scolastica), che elabora queste informazioni per un tempo e per una quantità specifica e che poi eventualmente le invierà al magazzino successivo; esso è il magazzino a lungo termine, il quale ha invece delle caratteristiche di ampiezza e capacità illimitata, e può durare quanto l’intera vita dell’individuo.

In uno qualsiasi di questi livelli di immagazzinamento dell’informazione, essa può cadere in oblio: se non c’è attenzione tanto da superare i filtri sensoriali;  se l’informazione non viene codificata (ovvero capita e organizzata) ed elaborata a sufficienza in memoria a breve termine; persino se le informazioni in memoria a lungo termine non vengono usate frequentemente, esse semplicemente vengono dimenticate.

Il modello di Atkinson e Shiffrin è molto utile anche nello studio di alcune caratteristiche della memoria, come l’effetto recenza e l’effetto priorità. Quando viene chiesto di studiare ad esempio una lista di parole e di ripeterle in ordine, quelle che vengono ricordate meglio sono le prime della lista (effetto recenza) e le ultime (effetto priorità): le prime perché sono già passate nella memoria a lungo termine, le ultime perché sono ancora nella memoria a breve termine. Il problema sorge proprio con quelle in mezzo! Sicuramente ti è successo qualcosa di simile mentre studiavi: ricordavi i primi concetti di un capitolo e gli ultimi., mentre il resto… svanito maledizione!

I segreti della memoria umana

Seguendo quanto detto finora, ogni memorizzazione efficace deve concentrarsi su 5 fasi:

Fase 1: Piano

E’ la fase preliminare alla memorizzazione, quella in cui occorre stare attenti, rilassarsi e concentrarsi, incuriosirsi verso la materia che si sta studiando, diventare recettivi alle informazioni e infine motivarsi a raggiungere il risultato e a dare del proprio meglio. Solo quando ci si sentirà pronti si potrà iniziare a leggere, osservare, prendere appunti, immaginare, memorizzare. Da questa fase fondamentale dipenderà il successo in tutte le successive: senza attenzione, non puoi far entrare le informazioni in memoria, perciòelimina tutte le distrazioni (cellulare compreso) e dedicati interamente allo studio per 30-45 minuti, per poi fare una pausa.

Fase 2: Illuminazione

A meno che non vogliamo imparare le cose “a pappagallo”, è indispensabile che prima di memorizzarle (possibilmente usando le tecniche di memoria) siamo in grado di capireesattamente di cosa stiamo parlando e di acquisire una sufficiente padronanzasull’argomento. Questa fase di codifica, come descritto prima, è piuttosto veloce e sfrutta le nostre capacità di intuizione e sintesi. Non sognarti neanche di provare a memorizzare qualcosa prima di averla capita alla perfezione e di essere capace di spiegarla anche a un bambino!

Fase 3: Struttura

Proseguendo nel processo di codifica, le informazioni vengono scelte, sintetizzate e organizzate. Da questo momento saranno pronte per essere riposte nei cassetti della memoria e a restare lì fin quando lo vorremo. Il materiale infatti deve essere ordinato, proprio come dentro uno schedario, così che sappiamo esattamente dove andare a recuperare i dati che ci servono con estrema sicurezza. I riassunti e gli schemi che ci hanno tolto tanto tempo libero nella nostra vita hanno esattamente questa funzione… ma richiedono davvero impegno, costanza e tempo! Per chi ha la fortuna di conoscere le tecniche di memoria, questa fase è resa praticamente perfetta grazie all’incredibile aiuto dato dalla visualizzazione di schemi, mappe e tabelle costruiti nella mente, senza alcun bisogno di carta e penna.

Fase 4: Magazzino

La maggior parte degli studenti, per spedire le informazioni nella memoria a lungo termine, usa la tecnica della ripetizione, i cui risultati non sono particolarmente soddisfacenti, a meno di avere a disposizione ore e ore per ripetere ossessivamente quanto si sta studiando. Memorizzare deve essere un processo dinamico e attivo che utilizza movimento, intelligenza, creatività e fantasia, assecondando il normale funzionamento della mente. La memoria funziona per immagini e più esse attivano il cervello, più i risultati immediati sono stupefacenti. Fai una prova delle tecniche di memoria con gli articoli su come memorizzare velocementeimparare vocaboli inglesi e studiare liste ed elenchi.

Fase 5: Ricordo

Le informazioni memorizzate sono pronte per essere richiamate in qualunque momento e situazione. E’ importante congratularsi con se stessi e, se le si è usate, continuare ad applicare le tecniche ogni giorno e in varie occasioni, finché diventeranno automatiche, velocissime e non se ne potrà più fare a meno! Questo perché le tecniche di memoria permettono di ricordare le informazioni con precisione e sicurezza infallibili. Dopo l’incredulità iniziale si viene investiti da grande entusiasmo per i risultati raggiunti, inimmaginabili fino a pochi minuti prima.

Come studiare velocemente...?

come studiare velocemente

Da ottobre 2013, in collaborazione con WAU!, la piattaforma italiana che prepara nel modo migliore gli studenti ad affrontare il test di Medicina, Veterinaria e Professioni Sanitarie, abbiamo sviluppato metodi di studio innovativi e veloci per aiutare gli studenti che desiderano sostenere i test d’ingresso. I risultati sono stati incredibili: circa il 50% degli studenti che hanno usato la piattaforma WAU! e gli ecourse di Logica e tecniche di memoria hanno superato il test! Un successo strepitoso!

Una delle punte di diamante del metodo WAU è il primo ebook MemoVia: un programma completo, con continui aggiornamenti gratuiti, di metodi di studio, tecniche di memoria e lettura veloce scritto appositamente per chi vuole avere la certezza di memorizzare in modo indelebile tutto il necessario per superare il test.

Sulla sulla piattaforma WAU alla pagina prodotti è già disponibile primo ebook MemoVia interamente dedicato alla memorizzazione di materie quali cultura generale, Chimica, Biologia, Fisica e Matematica, Logica. L’ebook è in realtà strutturato come un vero e proprioecourse, con tanto di aggiornamenti gratuiti inclusi nel primo acquisto! In aggiunta, centinaia di simulazioni dei test di Medicina, Professioni Sanitarie e Veterinaria, tutte online.

Seguendo l’ebook MemoVia si diventa abilissimi da subito e sui propri libri ad applicare le tecniche di memoria. Il risultato è garantito! Grazie a esso infatti imparerai a memorizzare:

  • Termini italiani con relativi sinonimi;
  •  Termini tecnico-scientifici;
  •  Numeri, lettere, simboli;
  •  Formule matematiche e chimiche;
  •  Immagini e diagrammi;
  •  Definizioni,brevi concetti e interi argomenti.

Inoltre, riuscirai a:

  • Memorizzare tutto in fretta nei pochi mesi disposizione prima della prova;
  • Far passare il prima possibile questa impressionante mole di informazioni nella memoria a lungo termine, il”magazzino” della nostra mente dove ciò che studiamo può restare a tempo virtualmente indeterminato;
  • Leggere velocemente tutte le domande al test, poiché i tempi al test sono davvero ridotti;
  • In generale, ridurre in maniera drastica i tempi di studio e aumentare la percentuale di ricordo.

Se vuoi rientrare nelle graduatorie del test di Medicina, Veterinaria e Professioni Sanitarie sulla piattaforma WAU alla pagina prodotti è già disponibile il primo e.courseMemoVia espressamente dedicato a chi vuole studiare velocemente, memorizzare in modo infallibile e usare la lettura veloce per avere una preparazione e un punteggio elevati: potrai coronare finalmente il tuo sogno di accedere ai corsi di laurea a numero chiuso… e di avere una laurea in medicina!

SEGUI MEMOVIA SULLA PAGINA UFFICIALE DI FACEBOOK! MEMOVIA

© MEMOVIA GIOVANNI FENU