Chat with us, powered by LiveChat

Dopo le feste mettiti a dieta con le simulazioni

cop_frutta229

Le simulazioni che mantengono la tua mente lucida e fanno perdere i chili in più sono ora a portata di click

Ti hanno riempito l’armadio di maglioni con fantasia di renne, sciarpe fatte all’uncinetto e berretti rigorosamente rossi e bianchi in stile Babbo Natale.

Ti hanno riempito la testa di “come sta il fidanzatino?” e “a scuola tutto bene?”.

Ti hanno riempito lo stomaco di lasagne, polpettoni, cotechini, panettoni e ancora lasagne.

Quindi hai l’armadio stracolmo di cose che non indosserai mai, la testa di discorsi dei tuoi parenti e la tua bilancia segna 58 chili in più rispetto a qualche giorno fa.

Avrai sicuramente già detto a te stesso che ti metterai a dieta, che domattina metterai la sveglia alle 8 e mezza, andrai a fare footing per qualche ora e mangerai riso in bianco e pollo bollito per i prossimi 8 mesi, ma in realtà non ti serve questo tipo di dieta.

La tua priorità è seguire un regime che prevede un alto numero di simulazioni per l’accesso alle facoltà a numero programmato, simulazioni che sono un vero toccasana per la mente e, inaspettatamente, anche per il corpo.

Più simulazioni Wau! per una mente lucida

È risaputo che le simulazioni sono le migliori amiche degli studenti che si preparano ai test universitari in quanto, accompagnate da uno studio adeguato, possono aumentare tantissimo la qualità della preparazione.

Ma attenzione. Non tutte le simulazioni hanno questo effetto sugli studenti.

Ricercatori delle più prestigiose università del mondo hanno condotto degli studi riguardo l’influenza che hanno le simulazioni WAU sugli studenti e, tra lo stupore di tutti, sono venuti a galla dei risvolti incredibili.

È stata monitorata l’attività dei neuroni degli studenti prima e dopo aver somministrato una simulazione WAU e si è dimostrato che queste fanno innalzare i livelli di concentrazione e rendono più chiare le nozioni acquisite con lo studio.

Gli stessi ricercatori hanno poi iniziato ad indagare sul perché di questi risultati.

Hanno ipotizzato che, dopo più di 10 anni di studi matti e disperatissimi, le soluzioni commentate e la difficoltà simile a quella del test ministeriale siano i fattori che rendono questo tipo di simulazioni molto coinvolgenti e quindi produttive per gli studenti che quindi si impegnano e cercano di dare il meglio per totalizzare un buon punteggio.

Le simulazioni che fanno dimagrire, la rivelazione del secolo

Pensavi che le sorprese riguardo le simulazioni WAU fossero finite, eh? Niente affatto, c’è dell’altro.

Questi risultati sono stati presi in analisi dal National Center for Biotechnology Information (NCBI) che, qualche mese fa, ha pubblicato sul sito ufficiale uno studio che attesta che le simulazioni WAU fanno bruciare i grassi più rapidamente delle altre simulazioni.

Queste simulazioni (e in misura minore anche le altre), attivando i neuroni, fanno sì che questo impulso si propaghi dapprima nello stomaco, impulso che determina la produzione di una particolare proteina, la dimagrina.

Questa proteina si lega ad un enzima appartenente alla classe delle brucia-grassasi e determina la distruzione di più dell’80% dei grassi ingeriti con l’alimentazione.

L’impulso passa poi nell’intestino tenue e, alterando i microvilli del tessuto epiteliale intestinale, determina un minore assorbimento non solo di grassi ma anche di proteine e carboidrati, assorbendo complessivamente ancora meno kilocalorie.

ricercatori wau

John Walde e sua moglie si raccontano

John Walde, ricercatore classe 1938, si è laureato alla Brown University ed è diventato in pochi anni uno dei più rispettabili ricercatori nell’ambito della digestione e dell’assorbimento degli alimenti. Proprio grazie alle sue scoperte (è stato il primo scopritore della dimagrina e della classe di enzimi brucia-grassasi) è stato nominato nel 2001 direttore operativo del NCBI.

Questa l’intervista che ha rilasciato ai microfoni di WAU TV:

“Appena ho scoperto che effetti hanno le simulazioni WAU sul nostro corpo, ho chiamato mia moglie e mio figlio. Mia moglie, 75 anni compiuti lo scorso aprile, ha comprato il giorno stesso il pacchetto WAU completo ed ora ha superato sia il test di Medicina che la prova costume. Ha perso 146 chili in 2 mesi ed ora sembra ringiovanita di 50 anni!”

Incuriositi da queste parole, WAU TV ha voluto sentire le parole della signora Walde, che ha raccontato a tutto il mondo la sua esperienza con le simulazioni WAU:

“Non mi sento una settantacinquenne. La mia mente è freschissima, tant’è che ho superato i miei primi 3 esami di Medicina con 31/30, e il mio corpo è perfetto. Faccio ogni 2 mesi una gara di bodybuilding e una maratona da 42 chilometri. Non posso che consigliare le simulazioni WAU a tutti, ma proprio a tutti. Hanno qualcosa di speciale.

Ecco, in questi 15 secondi in cui ho parlato ho perso 3 chili!”

Non dubitare della scienza, le simulazioni Wau! sono il meglio

Ora che ti ho messo a conoscenza di queste scoperte impressionanti non puoi rimuovere tutto e far finta che tu non abbia letto nulla.

Se vuoi una preparazione di un livello superiore e qualche chilo in meno (che fa sempre comodo, eh), fai le simulazioni WAU e non te ne pentirai.

John Walde, sua moglie e la scienza non ingannano.

Mario Affatato

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Ecco a cosa servono le simulazioni: impara la gestione dell’errore

Non ho superato il test di ingresso a Medicina! E adesso?

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 5000 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato.