I consigli di chi ha superato il test,

approfondimenti, strategie e metodo di studio. Wau!

Istruzioni per la ricerca nel Blog:

  • inserisci le parole più rilevanti
  • fai precedere da un + le parole che DEVONO esserci (esempio: lavoro ospedale +chirurgo)
  • fai precedere da un - le parole che NON DEVONO esserci (esempio: lavoro ospedale -magazziniere)
  • racchiudi tra doppi apici le frasi che vuoi vengano cercate così come sono (esempio: "test di ingresso a Medicina del 2016")
  • sostituisci una o più lettere con un asterisco per cercare tutte le possibili combinazioni (esempio: radio* troverà radio, radiologo, radiologa, radiologia, radiofaro ecc.)

Test 2016, il mistero della Logica Cambridge

Postato il 19 Luglio 2016 da Mario Affatato

Il bando ministeriale senza la dicitura “Cambridge” ha spiazzato gli studenti che si stanno preparando per il test di Medicina. Che cosa ci si deve aspettare dalla prossima prova?

logica cambridge test 2016

Nel bando per il test di Medicina 2016 è magicamente sparita la “Logica Cambridge”, parolina che era presente sia nel bando del 2015 sia in quello del 2014. Come ci si aspettava, tutti gli studenti che devono sostenere la prova sono letteralmente usciti fuori di testa e hanno cominciato a pensare a come sarà la Logica del test del 2016, incuneandosi tra voci di corridoio e notizie infondate.

Quindi, un “Cambridge” in meno ha sconvolto la preparazione di migliaia e migliaia di studenti, con conseguente cambio di metodo di studio e abbandono dei libri con quesiti di Logica Cambridge, noncuranti del fatto che la Logica potrebbe rimanere della stessa tipologia anche non chiamandosi “Cambridge”.

Ma prima di iniziare ad addentrarci in questo argomento, facciamo un passo indietro.

Che cos’è la Logica Cambridge?

La Logica Cambridge ha dominato il test di Medicina del 2015 e del 2014, inserita infatti per la prima volta nel bando per l’accesso a Medicina e Chirurgia del 2014.
Sostituisce la Logica precedente, basata tra le altre cose sulle successioni numeriche e successioni di lettere, che con tutta probabilità non saranno presenti neanche nel test di quest’anno, come non lo erano l’anno passato.

Si chiama Cambridge perché i quesiti sono elaborati dal Cambridge Assesment , un’organizzazione inglese no-profit che si occupa della progettazione di esami internazionali.

La Logica Cambridge al test è divisa sostanzialmente in 3 parti: una prima parte di comprensione dei brani, con i quesiti di questa parte che chiedono di trovare il messaggio principale, la supposizione implicita o il passaggio logico errato del brano. Segue a questa parte la sottosezione di logica matematica e poi quella di logica verbale, dove generalmente si chiede di completare delle proporzioni tra termini.

Ma come riconoscere la Logica Cambridge da quella non Cambridge? La Logica Cambridge è conosciuta dagli studenti come la logica dell’ambiguo, in quanto, vista la sua complessità, agli occhi dei ragazzi alcune risposte possono essere messe in discussione, o meglio questi non trovano spesso un’unica soluzione ai quesiti in stile Cambridge.

E’ costruita in modo totalmente diverso rispetto a quella classica. Come spiega la docente di Logica che fa parte del team WAU Rita Marras, mentre i quesiti di logica classica tolgono relativamente poco tempo nella loro formulazione, per formulare quesiti di Logica Cambridge ci vuole occhio attento e mente lucida, in quanto si può cadere sempre nell’errore di fare una domanda con risposta non univoca.

Logica Cambridge o non Cambridge? Ecco un esempio pratico

In alcune tipologie di quesiti in stile Cambridge, la risposta raggruppa più affermazioni e questo è utile per capire se davvero i ragazzi hanno usato il giusto ragionamento per arrivare alla risposta. Cosa vuol dire? Prendiamo come esempio un quesito di Biologia del test di Medicina 2014/2015:

Alcune plastiche biodegradabili vengono trattate con batteri termofili, capaci di vivere ad una temperatura di 60 °C. Quale/i delle seguenti affermazioni relative agli enzimi dei batteri termofili è/sono corretta/e?

1. Gli enzimi nei batteri termofili non vengono denaturati per effetto di una temperatura inferiore ai 60°C;

2. Gli enzimi nei batteri termofili non funzionano mai a 37 °;

3. Sia gli enzimi dei batteri comuni che di quelli termofili sono costituiti da amminoacidi

A) Solo 1 e 2

B) Solo 1 e 3

C) Solo 2 e 3

D) Solo 2

E) Tutte

La formulazione di quesiti di questo tipo quindi permette di giudicare meglio la preparazione dei concorrenti, visto che si indaga sulla conoscenza non in modo nozionistico ma in modo più completo. E, soprattutto, limita al minimo la casualità legata al tentare la fortuna senza conoscere la risposta.

Logica Cambridge, ci sarai nel prossimo test di Medicina?

Proprio per le considerazioni appena fatte, nonostante nel bando del test 2016 non sia indicato il Cambridge Assessment come collaboratore per la stesura dei quesiti, i quiz saranno stilati con tutta probabilità ispirandosi alla Logica Cambridge.

Quindi non cambierà molto, ma perché dico questo?

Come afferma la docente di Logica Rita Marras, la Logica Cambridge è ideale per fare selezione e, nel momento in cui il MIUR riduce i posti rispetto a quelli a disposizione l’anno scorso, non può permettersi di stilare dei quesiti in stile logica classica, quindi facendo un salto nel passato di 3-4 anni.

L’idea è che i quesiti rimarranno in stile Cambridge anche non portando questo nome, per permettere una selezione equa e giusta.

logica cambridge

Come studiare logica per il test di ammissione 2016?

Non stravolgere il tuo piano di studi di Logica, continua ad esercitarti su quesiti in stile Cambridge e, se vuoi un partner affidabile, scegli il nuovo libro WAU “La Logica che non cambia”, redatto proprio in seguito all’ultimo bando ministeriale , che ti permetterà di non perdere di vista l’obiettivo.

Un libro pieno zeppo di quesiti in stile Cambdrige e non, tutti commentati per farti capire il metodo giusto di risoluzione. In questo manuale troverai consigli per affrontare al meglio la sezione di Logica e metodi innovativi che ti aiuteranno a totalizzare un gran punteggio nella prima parte del test, che è anche la più corposa!

Che aspetti? Acquistalo subito e preparati con Wau!

Mario Affatato

Mario Affatato

 

Studente di Medicina, faccio parte dello staff di WAU da poco ma mi sento a casa.
Marcet sine adversario virtus.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Quali domande del test di ammissione è meglio lasciare in bianco?

Le #pilloleWau: mira ai punti facili con le video-lezioni

Quanto conosci il tuo cuore?