Chat with us, powered by LiveChat

Le 5 buone abitudini per avere successo al test di ammissione

5 buone abitudini

Il superamento del test di ammissione non è solo dovuto allo studio. È determinato anche da altre componenti che definiamo “buone abitudini”: azioni che ti aiuteranno ad aver successo al test di ammissione. Le conosci? Ne possiedi alcune?

Lavarsi i denti tre volte al giorno, fare sport, avere un’alimentazione equilibrata sono quel tipo di abitudini definite buone e per questo dovrebbero essere seguite da tutti.

Ma lo studente che deve affrontare il test di ammissione quali buone abitudini deve avere? Ebbene sì, ci sono delle azioni che, se compiute con costanza, porteranno al successo il giorno del test (lavarsi i denti quella mattina mi sembra un punto di partenza!).

3,2,1… test di ammissione! Sai gestire il tuo tempo?

Da quando l’idea di preparati per il test di ammissione è diventata una certezza e un obiettivo da raggiungere hai iniziato a contare i mesi, fare tabelle, dividere le giornate e le ore di studio. Cosa mi stai dicendo? Non lo stai facendo? Perché?

La gestione del tempo è importantissima. Che siano sette mesi a dividerti dal test o uno solo, devi sapere gestire questo tempo al meglio. Non è impossibile conciliare il tempo dello studio per i compiti del liceo e quello per la preparazione al test di ammissione. Ecco qualche suggerimento:

  • crea una tabella di marcia;
  • poniti degli obiettivi;
  • dividi il tempo a tua disposizione in blocchi di minuti oppure ore;
  • alterna studio e pause.

Il tuo studio diventerà così uno e trino, una macchina da guerra a tre teste (studio-pausa-studio) e ti condurrà alla vittoria. Finita la scuola ti resteranno due mesi circa che potrai dedicare totalmente allo studio degli argomenti per il test nei quali ti senti ancora debole.

Che fare in assenza di un metodo di studio per il test di ammissione?

Andare al liceo spesso non ti impone di avere un metodo di studio, sai che in tale giorno verrai interrogato o che avrai un compito e allora studi in modo mirato, quasi machiavellico. Questo non è avere un metodo, anzi è totale disorganizzazione.

All’università sarai tu a gestire non solo i tuoi tempi, ma anche i tuoi ritmi, perché terminate le lezioni avrai tre mesi nei quali spalmare come più ritieni opportuno i tuoi esami. Immagina la preparazione al test di ammissione come un banco di prova: hai ancora parecchi mesi, ma questo non deve farti adagiare sugli allori: sfrutta il tuo tempo al meglio trovando un metodo di studio.

Uno dei più famosi e più usati dagli studenti universitari è il metodo del pomodoro. Per applicarlo non serve essere degli chef, ma:

  • avere un timer da cucina;
  • avere un obiettivo;
  • lavorare su quell’obiettivo per 25 minuti (=un pomodoro);
  • prendersi una pausa di 5 minuti.

Da questa tecnica ricaverai molti benefici:

  • ridurrai la sensazione di ansia verso il “passare del tempo”;
  • aumenterai la focalizzazione e la concentrazione, riducendo le interruzioni;
  • aumenterai la consapevolezza delle tue decisioni;
  • sarai continuamente motivato a fare meglio e di più;
  • aumenterai la determinazione verso il raggiungimento degli obiettivi;
  • migliorerai la tua autostima;
  • migliorerai il tuo processo di lavoro o studio;
  • rafforzerai la tua volontà di continuare ad applicarti di fronte a situazioni complesse.

Quindi che aspetti? Prendi un pomodoro e mettiti alla prova.

Il tuo metodo sarà il tuo punto di forza personale, una corsa su una strada che asfalterai tu passo dopo passo e che ti porterà a tagliare il traguardo con successo.

Compagni di studio (o quasi) per il test di ammissione

Se sei un amante dei gruppi di studio e ti piace ripetere in gruppo, ti consiglio di continuare a perseguire questa buona abitudine. Non devi vedere il periodo di preparazione al test di ammissione come un periodo buio e freddo nel quale vagherai solo tra le montagne dell’Himalaya: se ti approcci con quest’indole sei sulla strada sbagliata.

Stai studiando per qualcosa che prima di tutto ti piace, mettici tutto il tuo entusiasmo e condividilo. Circondati di studenti che come te vogliono provare il test, condividete pareri, dubbi, domande.

Ma se un giorno loro non fossero disponibili perché impegnati con la fidanzata o con la partita di calcetto? Tu potrai condividere il tuo studio con noi anche su facebook. Siamo una community in continua crescita, non solo un team a tua completa disposizione, ma una squadra composta da ragazzi come te con i quali potrai confrontarti.

superare il test di ammissione

Prendi confidenza con un nemico che non è tale

Una buona abitudine è quella di non arrivare impreparato il giorno del test di ammissione. Non considerare questa affermazione scontata e banale, so per certo che avrai i programmi alla mano e che almeno una volta al giorno andrai a far visita al sito del MIUR.

Ma, oltre a conoscere i programmi, la distribuzione dei plichi, gli argomenti e i punteggi, hai mai visto un test? Questo misterioso test di cui tutti parlano non dovrà presentarsi davanti a te come qualcosa di totalmente sconosciuto e inaspettato.

Per darti un’idea, in netto anticipo, di ciò che affronterai il giorno X esistono le simulazioni. Sempre siano lodate!

Dalle simulazioni ricaverai alcuni benefici:

  • prenderai confidenza con il test;
  • imparerai a gestire l’errore [link con articolo];
  • imparerai a gestire il tempo [link con l’articolo];
  • individuerai i tuoi punti di forza e quelli di debolezza;
  • sconfiggerai l’ansia;
  • sarai gratificato dai tuoi successi che saranno da stimolo per i miglioramenti.

Le simulazioni ti permetteranno di mettere alla prova le tue conoscenze e di confrontarti con gli altri, perché non devi dimenticare che il test lo fai tu, ma lo faranno anche centinaia e centinaia di studenti e la graduatoria è una realtà che dovrai affrontare.

Non arrivare impreparato, registrati sul sito Wau, effettua il login e inizia a svolgere le tue simulazioni con noi.

Piccole buone abitudini personali

I latini dicevano “Mens sana in corpore sano” e secondo me questi latini la sapevano lunga. Estimatori di Bacco, tabacco e Venere sapevano spassarsela alla grande, ma lodavano anche il corpo in salute e ben allenato.

Quindi non privarti di fare sport, concediti dei momenti di relax dallo studio, fai una passeggiata, esci con gli amici e concediti una bevuta “ad maiora”. Goditi questi mesi, condividili con gli amici, studia, integra energie, divertiti e impegnati per ottenere ciò che desideri.

Le abitudini sono qualcosa di totalmente personale, ma che mutano insieme a noi, maturano con noi. Le tue potranno migliorarsi seguendo questi piccoli consigli che ti condurranno al successo per il test di ammissione. Domani mattina non devi stravolgere la tua routine, ma arricchirla.

Il primo passo? Scaricare la nostra guida gratuita alla preparazione del test. Quale migliore buona abitudine se non quella di preparati con Wau?

 

Alessia Tripodo

 

Alessia Tripodo


Sole, tanto mare, buon cibo ed eccomi. Alessia, siciliana doc, 21 anni, studentessa di lettere moderne con un sogno nel cassetto: scrivere.

Wau ha sbirciato nei miei cassetti ed il mio sogno ha iniziato a prendere forma.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Cosa devi sapere se vuoi diventare infermiere

Da ER a Grey’s Anatomy: la figura del medico nei film e nelle serie tv tra finzione e realtà

Mancano 7 mesi al test di ingresso: ecco 7 modi per affrontarlo

 

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 5000 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato