Chat with us, powered by LiveChat

Le 5 immagini che ti spingeranno a studiare per il test di medicina

Chi ha detto che il test di Medicina prevede una preparazione noiosa e astratta? Guarda queste immagini e capirai di cosa ti occuperai.

A volte le foto sono inutili, senza significato, senza un motivo per essere guardate. Altre volte invece possono essere fondamentali, possono aiutarti a vedere le cose in modo meno astratto, in modo più materiale.

Non ami e non amiamo studiare cose astratte, è nella nostra indole cercare di vedere sempre qualcosa di concreto nei concetti che apprendiamo. Se stai studiando per il test di Medicina sentirai particolarmente tuo questo concetto perché vorresti già fare le autopsie, o sbaglio?

Per questo, un libro di Biologia non è completo se è privo di immagini, immagini che molto spesso aiutano a rendere più applicabili le nozioni studiate fino a quel momento.

Capirai quindi che lo studio è fatto anche da buone immagini sulle quali basarsi, immagini che non ti fanno perdere di vista la concretezza degli argomenti che stai studiando, immagini che ti allontanano dall’idea che il mondo della Medicina è solo scritto e non può essere vissuto.

Ma questo lo capirai meglio quando avrai un camice e una corona d’alloro in testa.

Una volta dottore, allora vivrai in un mondo che potrai comprendere appieno. Potrai testare tutto quello che hai studiato.

Una volta dottore potrai capire cosa sei.

Pensi ci sia cosa più bella?

1. Il test di Medicina è l’inizio di una maratona

maratona test medicina

La tua vita dopo il test di Medicina sarà una maratona, una corsa verso la tua passione e verso l’esercizio della professione che amerai. Quindi, preparati a correre la tua maratona proprio come un corridore che corre verso il suo obiettivo, come un impulso nervoso che deve arrivare a destinazione. 

Se sei davvero motivato, potrai godere dei frutti del tuo impegno. Hai lottato contro tutto e tutti,contro la voglia di lasciar perdere l’idea di studiare Medicina, contro la tentazione del “domani studio, ora non ho voglia”.

Contro ogni macrofago che ha tentato di inglobarti cercando inglobare quindi anche il tuo sogno.

Quindi corri verso il tuo obiettivo e non fermarti di fronte a nessuna barriera. Piuttosto, sfondala.

 2. I batteri non sono solo righe in bianco e nero

batteri studiare medicina

Sei abituato a vedere i batteri come dei microrganismi che nella maggioranza dei casi provocano danni all’organismo. Tutto questo lo hai appreso per merito di un libro scritto in bianco e nero che spendeva righe su righe per classificarli e menzionare tutte le loro caratteristiche, ma non ti faceva vedere come è fatto realmente un batterio.

Tu sai che il batterio è così, che ha questa forma piuttosto che quest’altra, che ha la parete costituita da peptidoglicano, che non ha organuli etc. ma sono sicuro che in questo momento non stai pensando che alcune classi di questi batteri vivono ogni giorno nel tuo corpo. Tu, in piccolissima parte, sei fatto di batteri.

Il test di Medicina ti fa capire anche questo. Ti fa capire come sei fatto e di cosa sei fatto.

Studiando i batteri, studi anche una parte di te.

Vedendo i batteri in immagini bellissime come queste è come se vedessi una parte di te.

Affascinante, no?

3. Studia la formazione del feto, studia da cosa hai origine

feto medicina

Dietro questa foto c’è una storia, una storia molto profonda. Te la racconto.

Questa foto mostra il momento esatto in cui un embrione è stato rimosso dalla sua sede di accrescimento extrauterina alla 6/7 settimana di gravidanza. Tutti coloro che erano presenti in sala operatoria non hanno potuto negare l’umanità che risiedeva in questo piccolo corpo.

Tra di loro, l’anestesista, che era presente ed assisteva alla procedura, ha voluto condividere la sua testimonianza con tutto il mondo scrivendo:

“Anni fa, durante la chirurgia del trattamento di una gravidanza ectopica, mi è stato consegnato il più piccolo essere umano che abbia mai visto. Il suo sacco vitellino era intatto e trasparente e lui nuotava vigorosamente nel liquido amniotico, per quanto fosse “legato” attraverso il suo cordone ombelicale.

La sua pelle era quasi trasparente e lui era pieno di vita. Quando il sacco amniotico è stato aperto, il piccolo uomo si è addormentato immediatamente e ha assunto l’apparenza di ciò che è accettato essere un embrione in questa fase”.

4. Sarai un buon medico? Solo diventandolo lo scoprirai

studiare medicina

Non sarà sicuramente un punteggio alto al test di Medicina a farti capire se sarai un buon medico o no. Un buon medico non applica solo i metodi che ha appreso durante la sua carriera, deve anche sapersi rapportare con i suoi assistiti e spesso questa è la cosa paradossalmente più difficile.

Ansiosi, preoccupati, arrabbiati. Avrai a che fare con tutti i tipi di pazienti, ti faranno sudare, ti faranno anche arrabbiare a volte, ma se saprai come trattarli ti saranno riconoscenti per sempre. Ti vedranno come l’ eroe che li ha aiutati.
Questa foto rappresenta perfettamente questo concetto, questa visione del medico come amico del paziente, non come robot privo di sentimenti. Lui è un chirurgo cinese che si apprestava ad operare questa tenera bambina per correggere un difetto congenito. 

La paura per l’intervento però l’aveva comprensibilmente bloccata e per questo si era messa  a piangere incessantemente.
Il chirurgo ha deciso allora di prendere il suo smartphone per guardare insieme a lei qualche cartone animato e cercare di tranquillizzarla.

Questa immagine dimostra la semplicità di un gesto fatto per il bene altrui.

5. Di cosa è fatta la medicina se non di sorrisi e buone azioni?

studiare medicina

Capirai di essere un buon medico quando i bambini ti sorrideranno. Non c’è frase più vera di questa e la foto ne è la dimostrazione.
Un medico volontario ciba un bambino di colore che lo ricambia con uno sguardo intenso. Se potesse direbbe “grazie, grazie davvero”.
Non credo che, in quel momento, ci sia stata persona più felice di quel medico.
Un buon medico si ciberebbe di sorrisi e di buone azioni, vivrebbe solo di questo. Perché non si è medici per denaro, ma si è medici per il bene dell’umanità, si è medici per curare.

Superando il test di Medicina, fra qualche anno tu avrai l’opportunità di scoprire tutto questo.

Ti sembra poco?

Mario Affatato

Mario Affatato

 

Studente di Medicina, faccio parte dello staff di WAU da poco ma mi sento a casa.
Marcet sine adversario virtus.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Ecco perché sbagli a non affrontare subito le simulazioni

Le migliori app per la tua preparazione al test d’ammissione

Le 5 tecniche di memoria più efficaci per prepararsi al test d’ingresso a Medicina

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

RESTA AGGIORNATO

Ricevi tutte le indiscrezioni e le ultime novità per prepararti al meglio al test