Chat with us, powered by LiveChat

10 errori pratici da evitare prima e durante il test di ammissione

Portrait of an attractive woman at table grabbing her head

Non passare il test d’ingresso perché non si conoscono le risposte è frustrante. Ma quanto è frustrante non entrare nella tua facoltà dei sogni perché ti sei dimenticato un passaggio nelle procedure d’iscrizione? O perché hai sbagliato a compilare il foglio delle risposte?

Fortunatamente c’è chi si occupa proprio di questo, chi c’è già passato, chi ha visto i propri amici sbagliare. E che ora eviterà a te di commettere gli stesse sviste. Ecco gli errori pratici che non puoi proprio permetterti.

Come iscriversi al test di ingresso di Medicina

Sembrerà una cosa da poco, ma ti assicuro che dietro ogni procedura burocratica c’è qualcosa che può andare storto. Iscriversi al test di ammissione non è difficile, ma questo non vuol dire che bisogna affrontare la procedura a cuor leggero. Fai attenzione di aver compiuto i giusti passaggi. 

1. Segui le procedure d’iscrizione correttamente

Con l’uscita del bando del MIUR verranno comunicate le modalità d’iscrizione e soprattutto le scadenze. Le procedure rimangono comunque costanti di anno in anno. Dovrai accedere al portale di Universitaly, registrarti creando un tuo profilo personale e inserire i tuoi dati anagrafici corretti, compreso un documento d’identità. Controlla tutto due volte: non si sa mai.

2. Sistema le tue preferenze entro la scadenza

Quando ti iscriverai al test potrai scegliere gli atenei per cui concorrere e sistemarli in ordine di preferenza. Sei indeciso? Tranquillo, potrai cambiarli. Attenzione però a non adagiarti sugli allori: c’è una scadenza entro la quale non potrai più modificare le tue preferenze! Se metti come prima scelta Genova, ma alla fine decidi che vuoi entrare a Roma e ti dimentichi di modificarlo, non potrai farci nulla: studierai a Genova. Senza se e senza ma. Quindi segnati sul calendario la data prevista dal bando e mettiti un bell’avviso sul telefono.

3. Paga il cedolino sul sito della tua università entro la data di scadenza

Questo passaggio a volte mette in difficoltà i candidati. Una volta completata la procedura online su Universitaly, dovrai pagare un bollettino con il contributo per partecipare al test d’ammissione. Dove? Non su Universitaly, ma sul sito dell’ateneo che hai messo come prima preferenza. L’importo, le modalità e le scadenze sono segnate sul bando dell’università presso cui svolgerai il test. Occhio: dovrai portare con te la ricevuta di pagamento il giorno della prova! È fondamentale per poter svolgere il test. 

Come prepararsi il giorno prima della prova 

4. Controlla con anticipo il luogo in cui si svolgerà la prova di ammissione

Anche questa sembra una cosa stupida, ma gli incidenti succedono. Non vogliamo metterti ansia, solo prepararti a controllare ogni possibile variabile. Ti conviene controllare il luogo in cui si svolgerà il test, sapere esattamente come arrivarci con un po’ di anticipo. Spesso gli atenei specificano anche in precedenza la suddivisione degli studenti nelle aule. Probabilmente la mattina del test avrai già un sacco di ansia sulle spalle, anche se speriamo il contrario. Meglio non aggiungerci anche quella del non trovare la tua aula.

5. Prepara la borsa con tutto il necessario 

Che cosa bisogna portare il giorno del test?

  • Carta d’identità
  • Ricevuta di registrazione al portale Universitaly
  • Ricevuta di pagamento per il test 

Gli errori da non commettere il giorno del test 

6. Lascia tutto ciò che hai nel luogo indicato dai commissari

Non potrai avere con te né appunti né apparecchi elettronici: posa il tuo telefono o il tuo lettore musicale insieme al resto. Non fare venire nessun dubbio ai commissari riguardo a possibili intenzioni losche, potrebbero annullare la tua prova.

7. Ascolta e applica con attenzione le istruzioni dei commissari

Questa parte è sempre la più confusa. Uno è già lì con l’ansia da prestazione, il test tarda a iniziare, i brividi di adrenalina percorrono la schiena e questi tizi iniziano a dirti di prendere fogli, buste, applicare etichette, scrivere qui e non scrivere assolutamente là. Insomma, è difficile mantenere la concentrazione. Ma tu non farti distrarre: è l’ultimo sforzo prima della grande prova. Dovrai:

  • compilare una scheda anagrafica 
  • alla fine della prova scegliere una coppia di etichette con lo stesso codice (assicurati che sia così): questo sarà il codice che uscirà affiancato al tuo punteggio nella graduatoria anonima, quindi non è male impararlo a memoria, se ce la fai!
  • applicare una delle etichette sul modulo delle risposte e l’altra sulla scheda anagrafica
  • inserire entrambi i fogli in due contenitori sigillati

8. Non annullare il modulo delle risposte

Non scrivere niente, non firmare e non fare segni di riconoscimento sul modulo delle risposte. È molto importante: se lo farai, verrà annullato il test. 

9. Compila in modo corretto il modulo delle risposte

  • Con una penna nera (che ti verrà data dalla commissione) 
  • Per segnare la risposta corretta, segna una X in corrispondenza della casella in questione
  • Puoi correggere la risposta una sola volta, annerendo la casella sbagliata e apponendo un’altra X in un’altra casella
  • Puoi scegliere di non rispondere ad una domanda, se per esempio hai già corretto la domanda e lo vorresti fare ancora. Per annullare una domanda, barra il cerchietto che è posto a lato della domanda. Attenzione! Non potrai più modificare questa tua scelta.

10. Non aspettare gli ultimi minuti per segnare le tue risposte

Anche questo può sembrare banale, ma non lo è. Il giorno del test, alcuni studenti si trovano gli ultimi minuti con tutto il modulo delle risposte da compilare. Può succedere che non si riescano a trascrivere tutte le risposte o, peggio, che si sbagli una riga per ricopiare in modo sbagliato tutte le risposte seguenti. Non scherzo, è successo ad una mia amica. Risultato? Ha dovuto rifare il test. Quindi ti consiglio di prenderti un momento per copiare parte delle tue risposte a metà del tempo a disposizione, per poi finire e ricontrollare alla fine. In caso di errore, puoi richiedere un altro foglio delle risposte.

Leggi qui il bando del MIUR per il test di ammissione

Leggi anche:

Una simulazione al mese tiene le sinapsi accese

Test ammissione 2018: date ufficiali, bando, step fondamentali

Dimmi qual è la tua serie TV e ti dirò che studente sei

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU