Chat with us, powered by LiveChat

Doctor in Italy: dalla Tunisia alla Sardegna. Il percorso di preparazione al test di ammissione di Skander e Bechir.

test-veterinaria-2018-intervista-skander-e-bechir

Quest’estate WAU! e Formore Istruzione sono stati felici di ospitare e preparare per il test di ammissione alla facoltà di Veterinaria di Sassari due ragazzi tunisini, Skander e Bechir, entrambi 20enni, venuti in Italia con il progetto Doctor in Italy. Si tratta di un’iniziativa inserita all’interno di OrientaMenti Itineranti 2.0, portato avanti da Almy Test srls e Formore Istruzione, con l’importante contributo della Fondazione di Sardegna, patrocinato dall’Università di Sassari con la collaborazione del Dipartimento di Veterinaria e del Professor Eraldo Sanna Passino. L’obiettivo di questo progetto è quello di attrarre verso l’Ateneo turritano gli studenti non comunitari. Queste due attività hanno come fine ultimo quello di selezionare le eccellenze presenti negli istituti superiori delle nazioni della sponda sud del Mediterraneo e di rendere più semplice il loro arrivo e la loro permanenza nel nostro Paese. Doctor in Italy, infatti, aiuta gli studenti non comunitari a superare tutti gli ostacoli dovuti alla burocrazia, alla lingua e all’integrazione, creando delle reti territoriali di socializzazione e inclusione e adoperandosi nella ricerca di un’ occupazione.

Vediamo in questa intervista come sta andando l’esperienza a Sassari di Bechir e Skander.

1) Siete in Italia da giugno con il programma Doctor in Italy. Come siete venuti a conoscenza di questo progetto?

Bechir: Abbiamo conosciuto Doctor in Italy durante la presentazione del progetto che è stata fatta a Tunisi da una delegazione di WAU!, Formore Istruzione e Università degli Studi di Sassari a novembre 2017. In primavera, dopo la giornata dedicata agli Atenei stranieri, abbiamo approfondito la conoscenza di questo progetto e siamo stati contattati dai referenti che ci hanno illustrato le attività previste. Durante questa occasione abbiamo avuto modo di parlare con una ragazza tunisina che ha studiato a Sassari e che ci ha raccontato la sua esperienza.

 

2) In quale facoltà siete iscritti in Tunisia e per quale test di ingresso vi state preparando?

Skander: Siamo iscritti alla facoltà di biologia di Cartagine. Entrambi abbiamo il sogno di studiare Veterinaria e ci stiamo preparando con WAU! e Doctor in Italy per il test di ammissione di settembre.

 

3) Come mai avete deciso di venire a studiare in Italia?

Bechir: Dopo aver provato due volte il test di Veterinaria in Tunisia abbiamo deciso di andare a studiare all’estero. Abbiamo scelto l’Italia perché abbiamo trovato il progetto Doctor in Italy molto interessante e utile e abbiamo deciso di cogliere questa opportunità.

 

4)  Che tipo di percorso formativo state facendo con il progetto Doctor in Italy?

Skander: Dal nostro arrivo stiamo seguendo ogni giorno per 4 ore un corso di italiano con i docenti per migliorare la lingua. Inoltre, abbiamo la possibilità di prepararci su tutte le materie con lezioni mirate e con giornate di simulazioni ed esercitazioni in aula con gli altri studenti italiani. A casa poi abbiamo a disposizione gli strumenti online presenti nella piattaforma: ebook, simulazioni del test, quiz delle materie e degli argomenti presenti nel test.

 

5) Quali sono i benefici di questo percorso formativo a Sassari e quali sono gli strumenti che vi stanno aiutando maggiormente nella preparazione?

Bechir: I benefici di questo percorso formativo a Sassari sono tanti: innanzitutto il fatto di vivere da solo (cucinare, fare la spesa, pulire e gestire bene il denaro). Per quanto riguarda la lingua, il mio vocabolario è cresciuto tantissimo e mi sto adattando alla vita da studente a Sassari. Gli strumenti che mi stanno aiutando tantissimo per lo studio sono la piattaforma online, il fatto di potermi preparare con altri studenti che stanno studiando per il test, le simulazioni in aula.

Skander: Durante la mia permanenza a Sassari mi sto abituando alla vita da studente italiano, sto migliorando tantissimo la mia conoscenza della lingua italiana. Ciò che mi sta aiutando molto è sicuramente il fatto di frequentare i corsi insieme ad altri studenti che si stanno preparando per il test: tutti i ragazzi mi aiutano e sono a disposizione per qualunque spiegazione. Inoltre, i docenti WAU!, la piattaforma online e le simulazioni in aula, mi stanno dando una grande mano.

 

6) Come vi state trovando a Sassari?

Bechir: Mi sto trovando molto bene! Le persone sono ospitali, è facile fare amicizia. Non ho avuto modo di visitare tanti posti della Sardegna perché sono concentrato sulla preparazione del test, ma spero di poterlo fare una volta che avrò passato il test di ingresso e sarò uno studente di veterinaria.

Skander: La Sardegna è una delle più belle isole al mondo e mi sento fortunato ad esser qua! Mi piace molto la gente, sono molto ospitali e ho conosciuto tante persone. Per ora non ho visitato tanti posti, spero dopo il test di poter scoprire meglio la Sardegna!

 

 In bocca al lupo ragazzi!

Leggi anche:

Test medicina 2018: i 5 errori che non devi commettere durante la prova e la preparazione

 

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU