Chat with us, powered by LiveChat

“Grazie a WAU! durante il primo anno di Medicina ho vissuto di rendita”: l’esperienza di Simona, brillante studentessa e futuro medico.

foto-simona-perez

Simona è una ragazza molto determinata e competitiva: l’anno scorso, con grande impegno e costanza, si è preparata con WAU! per il test di ammissione alla facoltà di Medicina. Simona non ha solo superato la prova d’accesso, ma ha ottenuto un brillante risultato: è arrivata quinta a Sassari e ha già concluso tutti gli esami del primo anno.

1) Qual è stato il tuo percorso di preparazione con WAU!?

Ho seguito il corso invernale che consisteva in lezioni in aula con i docenti di tutte le materie presenti nel test. Ogni venerdì affrontavamo le esercitazioni degli argomenti studiati in settimana; il lunedì, invece, svolgevamo una simulazione del test. Eravamo in tanti, e questo è molto importante perché, confrontandoti con gli altri e avendo la possibilità di essere posizionata in una graduatoria dopo le prove, ti rendi realmente conto di come sta andando la tua preparazione.

2) L’anno scorso sei arrivata prima al Test Day e quinta al test di Medicina. Come sei riuscita ad aumentare il tuo punteggio durante il periodo di studio con WAU!?

Io sono partita da un punteggio di 41,1, poi mi sono bloccata a 52 per almeno un mese. Mi sono data da fare seguendo una tabella di marcia, rivedendo gli appunti e facendo tanti quiz, anche su argomenti che ancora non avevamo affrontato a lezione. Grazie a WAU! ho acquisito le basi della teoria, che sono difficili da imparare senza che nessuno ti aiuti. Il mio percorso, come quello di tutti i ragazzi che si preparano in questa scuola, è stato personalizzato: avere qualcuno che mi dicesse cosa fare, che mi seguisse passo passo, che mi spronasse a dare di più e che mi aiutasse a gestire l’ansia è stato davvero indispensabile. Il mio punteggio è salito in breve tempo a 65 punti e da lì non è più sceso.

3) Quanto la preparazione di WAU! ti ha aiutata all’università?

Tutto il primo semestre e anche parte del secondo ho vissuto di rendita, perché molte cose le avevo già studiate durante il corso con WAU!, perciò ho passato i ¾ dell’anno a ripassare. Inoltre durante il percorso di preparazione ho trovato dei compagni di studio che ora sono diventati miei amici: l’anno scorso studiavamo insieme per il test e quest’anno per gli esami dell’università.

4) Il test d’ingresso 2018 si avvicina. Come è stato il tuo “giorno del test”? Che consigli dai ai ragazzi che devono affrontarlo?

Il giorno del test, prima di entrare nell’aula, mi sono isolata con la musica a tutto volume nelle cuffie. Non volevo sentire niente e nessuno e ho cominciato a esercitarmi con i quiz di biologia e di chimica. Quando mi sono seduta e ho preso in mano il test l’ansia è passata: era strutturato come le tante simulazioni WAU! con cui mi ero esercitata durante tutto l’anno!  Mi sembrava perciò di svolgere una simulazione e quindi ho proceduto spedita e tranquilla.

Come consiglio ai ragazzi che dovranno affrontare il test a settembre 2018 voglio dare proprio questo: fate tantissime simulazioni perché vi aiutano a gestire il tempo, l’ansia, e a capire come sta andando realmente la preparazione. Sapere giorno per giorno  il punteggio ti aiuta a migliorare alle simulazioni successive; in più, confrontarti con gli altri, la sana competizione che si crea in gruppo, ti fa alzare sempre di più l’asticella delle tue possibilità.

5) Cosa hai fatto quando hai saputo di essere entrata alla facoltà di Medicina?

Ero a casa che aggiornavo continuamente la pagina dei risultati. Quando finalmente sono stati pubblicati ho iniziato a urlare e a piangere per la gioia!

REGISTRATI GRATIS AL PORTALE PER AVERE UN PACCHETTO DI PREPARAZIONE AL TEST

Leggi anche:

10 trucchi per superare il test di Medicina 2018

Come capire se Medicina fa per te

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

RESTA AGGIORNATO

Ricevi tutte le ultime novità per prepararti al meglio al test