Chat with us, powered by LiveChat

Simulazione test professioni sanitarie: valuta il tuo livello online

dreamstime_m_50277380

Ecco come capire quante probabilità hai di superare il test per le professioni sanitarie. Comincia con una simulazione inedita e gratuita del test di ammissione

Il test di ammissione 2015 per le professioni sanitarie è ormai alle porte e il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ha fissato le date dei test: per le professioni sanitarie è il 4 Settembre, a seguire quello per Medicina l’8 Settembre e Veterinaria il 9.

Mancano poche settimane, il tempo stringe. È ormai fondamentale focalizzare l’obiettivo e fare di tutto per raggiungerlo. Superare la selezione non è semplice se non hai ben chiaro un piano strategico che ti permetta di arrivare al giorno del test in forma e sicuro di superarlo.

Esistono vari metodi di studio e materiali didattici. C’è chi comincia studiando tutto il programma ministeriale (lo puoi trovare qui) e chi invece si esercita da subito con i quiz degli anni precedenti (puoi trovarli qui).

Non esiste un metodo universale, devi essere abile nel riconoscere i tuoi limiti e superare le tue difficoltà scegliendo o creando il metodo di preparazione più efficace per te.

È fondamentale simulare costantemente il test

Esattamente 7 anni fa cominciai a prepararmi per il test di ammissione, ero intenzionato a passare tutti i test di accesso, non avevo ben chiaro cosa volessi fare.

Non avevo nemmeno idea di cosa fosse necessario per prepararmi e studiare al meglio tutto il programma indicato dal ministero. Mi rendevo conto, però, che era fondamentale capire quante possibilità avevo di superare il test, ma soprattutto se il metodo di studio era efficace.

In quegli anni i test erano costituiti da 80 quesiti e all’inizio i miei punteggi erano intorno ai 10-20 punti, troppo bassi per superare la selezione. Iniziai a pianificare una strategia, stabilendo appuntamenti quotidiani tra me e il libro di preparazione ai test.

Circa ogni settimana chiedevo a dei docenti esperti dei test di creare una simulazione della prova, basandosi sui quiz degli anni precedenti. Le simulazioni mi servivano per capire se lo studio a casa fosse davvero efficace.

Dopo circa un mese di studio e di auto valutazione con le simulazioni i miei punteggi si aggiravano intorno ai 30 punti. Quasi il doppio! Non male se pensi che 40 punti erano sufficienti per passare il test in molti Atenei.

Capii quindi che la strategia migliore per me era simulare costantemente il test di ammissione.

Proseguii su quella strada e ottenni in effetti risultati eccellenti.

Passai il test per le professioni sanitarie al 1° tentativo.

Da allora non ho mai smesso di fare i test, nonostante fossi già passato. Volevo sapere come cambiava quel mostro che mi aveva fatto soffrire per un anno intero.

Durante i tirocini del primo anno, però, mi resi conto che la mia strada non erano le Professioni Sanitarie, bensì Medicina.

Alla fine del primo anni, quindi, superai gli esami previsti in infermieristica e decisi di provare il test di ammissione a Medicina. Grazie alla preparazione data dagli esami, riuscii a passarlo al 1° tentativo.

L’anno dopo provai quello per odontoiatria, sorprendentemente superai pure quello.

In realtà già sapevo che avrei passato tutti i test, perché con le simulazioni fatte a casa mi rendevo conto di essere davvero preparato, inoltre non avevo nessuna ansia il giorno del test perché comunque un posto all’Università già l’avevo.

So che a questo punto potresti essere invidioso di me e dei miei successi, ma se te li racconto è solo perché voglio condividere con te il mio metodo perché credo nella sua validità e sono sicuro che potrà funzionare anche per te.

dreamstime_m_15594269-2.jpg Descrizione

Auto critica e auto valutazione

Le varie esperienze dei test mi hanno permesso di capire che ciò che serve veramente è l’auto critica e l’auto valutazione.

Le simulazioni dei test ti permettono di sapere quanto vali, quali sono le tue reali probabilità di superare il test di ammissione. Esistono vari siti e portali online che offrono simulazioni del test di ammissione gratuite, ma è fondamentale che la difficoltà dei quiz sia allo stesso livello di quelli ministeriali.

È inoltre necessario esercitarsi prima con i quiz degli anni precedenti e in seguito con quiz inediti in modo tale che l’auto valutazione sia affidabile. Cosa che non accadrebbe se rispondessi sempre agli stessi quiz.

Puoi trovare una simulazione gratuita del test per le professioni sanitarie sul nostro sito ed è costituita da quiz inediti e tutti commentati.

I quiz sono di difficoltà leggermente superiore a quella ministeriale, questo perché fare una simulazione a casa è molto più semplice rispetto al test reale dove sarai preso da mille dubbi, poca concentrazione e molta ansia.

Una volta che hai svolto la simulazione gratuita puoi esercitarti con altri quiz, sia ministeriali che inediti. Mettiti alla prova costantemente.

Strategia di successo

Pianifica un calendario e stabilisci in quali giorni studierai un argomento piuttosto che un altro. Finito un capitolo, o un intero argomento (ad esempio tutta l’anatomia o tutta chimica inorganica) svolgi una simulazione e valuta se lo studio è stato efficace.

Per capire quali probabilità hai di superare il test nella sede della tua prima scelta (per capire come funziona la graduatoria clicca qui) confronta il tuo punteggio con quello dell’ultimo ammesso l’anno scorso.

Sapevi che esistono Atenei in cui è più facile entrare? Non per la difficoltà dei quiz, ma piuttosto per il rapporto tra il  numero di posti disponibili e il numero di concorrenti.

Ad esempio Cagliari è la sede in cui è più difficile superare il test per le professioni sanitarie. In questo Ateneo la media è 1 su 10 candidati (248 posti per 2400 candidati) rispetto a quella nazionale di 1 su 3.

A Roma, invece, alla Sapienza, la situazione migliora notevolmente con 1 possibilità su 2.

Ti faccio un regalo. Il team di ragazzi che ho creato per garantirti un metodo di preparazione efficace, aggiornarti su tutte le informazioni utili e offrire diversi materiali didattici reperibili qui, ha rapidamente creato una tabella che illustra tutti i rapporti tra n° di posti disponibili e candidati per ciascun Ateneo italiano: clicca qui

Seguici sui social qui, e tieniti aggiornato.

Alessandro Lai

studente di odontoiatria

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 5000 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato