Chat with us, powered by LiveChat

Test veterinaria 2016: correzione e analisi della prova

shutterstock-414972289

Consideriamo più da vicino il test di ingresso a Veterinaria del 7 settembre, analizzando insieme i quesiti della prova, con le correzioni dei docenti WAU.

Se hai partecipato al test di ammissione a veterinaria, o ti interessa perchè hai intenzione di prendervi parte l’anno prossimo, o semplicemente vuoi conoscere più da vicino in cosa consiste questa prova, probabilmente questo articolo ti sarà utile.
Quello che ritengo sia utile fare, a prova conclusa, è un resoconto, un commento ai quesiti che la compongono, con un occhio di riguardo per le strategie risolutive che i docenti di WAU hanno pensato essere efficaci per correggere la prova.
Ma non solo, WAU ha pensato di ricostruire il test sotto forma di simulazione, per darti la possibilità di confrontarti direttamente con il test.
Clicca QUI per accedere alla simulazione gratuita del test di veterinaria 2016.

In cosa consiste il test di veterinaria?

Innanzitutto può essere utile ricordare quali siano le caratteristiche di questo esame di ammissione.
Il test di Veterinaria, abbastanza selettivo considerato il rapporto richieste di iscrizione/ posti disponibili per ateneo, consiste nella risoluzione di 60 quesiti a risposta multipla, con 5 alternative proposte, di cui solo una completamente corretta da individuare. Il test si svolge nel tempo massimo previsto di 100 minuti, seguendo una struttura in questo senso coerente al test di ammissione a Medicina.

A differenza di questo, tuttavia, il modo in cui le domande sono ripartite tra i vari argomenti è caratteristico:

  • 20 quiz di logica
  • 2 di cultura generale
  • 16 di biologia
  • 16 di chimica
  • 6 di matematica e fisica.

Gli argomenti su cui il test “interroga” i candidati e su cui devi essere ferrato se hai intenzione di partecipare alla prova, sono sottoscritti nel bando di concorso che, ogni anno circa un mese prima dell’esame, il MIUR si occupa di fornire sul proprio sito web.

Correzione della prova: a cosa può tornarti utile?

Come ti anticipavo, poter dare un occhio ai quesiti risolti e commentati può essere davvero utile per diversi aspetti: te ne suggerisco un paio.
Se hai partecipato alla prova di ammissione quest’anno, probabilmente avrai studiato tanto e avrai sicuramente piacere di conoscere come si risolvesse un quesito particolarmente ostico che ti ha sorpreso il 7 settembre, oppure potresti essere impaziente di verificare la correttezza dei ragionamenti che ti hanno portato a risolvere alcuni quesiti. Insomma, io sarei davvero curioso.
Un secondo aspetto, forse più importante, è rivolto a coloro che hanno intenzione di saperne di più su questo test in vista dei prossimi anni, per esempio se volessi partecipare alla prova nel 2017. In questo caso, dall’analisi della correzione, trarresti il vantaggio di poter conoscere e fare tuoi alcuni metodi risolutivi, entrare nella logica del test e, più semplicemente, capire quanto a fondo hai bisogno di studiare per non temere l’esame.

Tutte le domande commentate e la simulazione nazionale gratuita

Con le premesse fatte, passo ad indicarti dove trovare la risoluzione commentata della prova (clicca QUI) da parte dei docenti di WAU.

Test veterinaria commentato e risolto (clicca QUI)

ATTENZIONE: SPOILER! Se non hai ancora affrontato il test e non vuoi rovinarti la possibilità di esercitarti con i quesiti ufficiali di quest’anno, abbi ancora un po’ di pazienza: stiamo creando una SIMULAZIONE GRATUITA CON LE RISPOSTE MESCOLATE e i quesiti correlati dalla parte teorica!

Quello che appare abbastanza evidente da questa analisi è di certo la coerenza, in termini di argomenti richiesti, con quanto fatto presente nel bando di concorso, un aspetto non certo scontato!

La seconda evidenza è sicuramente il livello di difficoltà del test, del tutto accettabile e conforme con la preparazione acquisita al liceo ed una giusta dose di esercitazione sul problem-solving. Il livello di specificità dei quesiti, è interessante notare, si è mantenuto abbastanza stabile anche rispetto alla prova dello scorso anno, lasciandoci motivo di credere che per la preparazione in vista del 2017, la prova di quest’anno può rappresentare un valido strumento di confronto.
Non è affatto scontato dirlo, dando anche uno sguardo a quanto sia cambiata invece l’impostazione della prova di ammissione a Medicina dal 2015 al 2016, lasciando abbastanza aperto a fantasie lo scenario per il 2017.

Un aspetto che vale la pena notare riguarda quali siano stati gli argomenti su cui il ministero ha deciso di concentrarsi maggiormente nella prova e per i quali, in certo senso, era richiesta una preparazione leggermente più approfondita.
Per quanto riguarda la sezione di programma dedicata alla Biologia, il test mette in risalto un interesse alle domande sugli acidi nucleici, relative ai quali sono stati ben 4 i quesiti proposti. Come da manuale, figurano quiz sulla genetica mendeliana, che di sicuro dovrai conoscere in modo davvero chiaro, così come rimane importante la conoscenza del ciclo cellulare, relativamente al quale sono state 2 le domande proposte.
Spostando l’attenzione sulla sezione di Chimica, possiamo individuare alcuni argomenti ricorrenti che anche quest’anno hanno figurato nella prova.
Mi riferisco in particolare alle domande relative ai legami chimici, alle caratteristiche degli atomi e dei composti e ai calcoli sulla concentrazione molare e sulle soluzioni, una fetta di programma di imprescindibile importanza.

Dopo queste brevi considerazioni, non ti rubo altro tempo e ti saluto, ricordandoti che a breve sarà disponibile la simulazione della prova di Veterinaria del 2016.

Confrontati con questa e comincia da qui la tua preparazione.

Leggi anche: Le simulazioni perfette per il successo


Enrico Armiento

Enrico ArmientoHo 19 anni e da altrettanti il mondo mi incuriosisce. Suono la chitarra e, quando ho tempo, studio Medicina.
Dicono che io sia bello, intelligente, simpatico… chi sono io per dissentire? Dopotutto sono WAU.

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

RESTA AGGIORNATO

Ricevi tutte le ultime novità per prepararti al meglio al test