Cosa portare al test di medicina 2021

cosa portare al test di medicina

Seguici sui social

Ti stai preparando per il test di medicina o veterinaria? Ormai manca poco al test.

Sapere cosa portare al test di medicina per essere ammesso in sede di esame, cosa non devi assolutamente introdurre in aula per non rischiare l’esclusione e cosa dovrai consegnare alla fine, ti aiuterà a mantenere la calma il giorno della prova.

Continua a leggere per sapere con esattezza cosa portare al test di medicina.

Cosa portare al test di medicina

Se vuoi sapere cosa portare al test di medicina, leggi con attenzione questo elenco aggiornato al 2021. Infatti, ci sono delle importanti novità dettate dalla pandemia da Covid-19 anche rispetto all’anno passato.

Ecco cosa bisogna portare al test di medicina 2021:

  • la ricevuta di pagamento del bollettino per la prova scaricata dal sito dell’ateneo
  • un documento di identità con foto per permettere la tua identificazione
  • l’autodichiarazione sulle norme Covid-19 compilata
  • la ricevuta di registrazione su Universitaly
  • la mascherina Ffp2
  • il green pass

Quindi rispetto all’anno passato, nel 2021 secondo le ultime news pubblicate su Universitaly sono obbligatori un’autodichiarazione Covid-19 (clicca per scaricarla) e un tipo specifico di mascherina, la Ffp2.

Nell’autocertificazione per il test di medicina 2021 dovrai specificare di conoscere le norme anti-Covid, di non essere in quarantena e di non aver avuto contatti stretti con un malato. Senza l’autocertificazione compilata non potrai accedere alla prova.

Invece, leggi qua se vuoi sapere di più sul green pass per il test di medicina.

Inoltre, sul portale è specificato che non sarà possibile mangiare durante la prova, salvo per i candidati in possesso di una certificazione medica che lo consenta. Potrai solo bere bevande tue o fornite dall’ateneo in sede della prova.

Stampa in anticipo tutti i documenti necessari per non stressarti il giorno della prova alla ricerca di copisterie in una zona che conosci poco.

Ora che sai cosa devi portare al test di medicina, ecco cosa non devi assolutamente introdurre in aula il giorno dell’esame.

Cosa non si può portare al test di medicina

Il test di medicina è un concorso pubblico e come tale contiene regole ben definite dal bando. Se introduci una di queste cose in aula, puoi essere escluso e dovrai riprovare l’anno prossimo. Per evitare questa spiacevole situazione, leggi l’elenco delle cose che non si possono portare al test di medicina:

  • strumenti tecnologici come telefoni cellulari, palmari, smartphone, smartwatch, tablet, auricolari, webcam e simili;
  • oggetti di cancelleria quali penne, matite o qualsiasi altri strumenti idonei alla scrittura appartenenti al candidato;
  • libri o carta cioè manuali, testi scolastici o le loro riproduzioni anche parziali, appunti manoscritti, fogli in bianco e altro materiale che potresti consultare durante il test.

Ovviamente, come succedeva anche a scuola, non potrai interagire con gli altri candidati durante la prova, pena l’esclusione di tutti i candidati coinvolti.

Infine, scopri come si svolge il test e cosa dovrai consegnare alla fine della prova.

Cosa consegnare alla fine del test di medicina

Ecco tutto quello che devi sapere sulla parte burocratica della prova e sulle modalità di consegna del test di medicina.

Il giorno dell’esame di medicina e odontoiatria o veterinaria, riceverai un plico che contiene:

  • le domande con lo stesso codice identificativo del plico
  • un foglio con il codice identificativo del plico, l’ateneo e il codice del corso di laurea;
  • una scheda per i dati anagrafici da compilare, senza un codice identificativo;
  • il modulo risposte con lo stesso codice identificativo del plico;
  • 2 fogli per la brutta copia.

Dovrai compilare la scheda anagrafica e sottoscriverla per l’attestazione di corrispondenza dei dati al momento della consegna dell’elaborato, ne parleremo anche più avanti.

A conclusione della prova, presso la postazione dedicata troverai:

  • una penna apposita;
  • una scatola per la consegna della scheda anagrafica. La riconoscerai perché avrà un facsimile della scheda;
  • le coppie di etichette adesive con dei codici a barre.

Una volta raggiunta la postazione dovrai scegliere una coppia di etichette adesive identiche che troverai lì. Una delle due etichette va applicata sulla scheda anagrafica e l’altra sul modulo risposte. Assicurati che i codici alfanumerici delle etichette della coppia scelta siano identici. In seguito, dovrai sottoscrivere, in calce alla scheda anagrafica, la dichiarazione di veridicità dei dati anagrafici e di corrispondenza dei codici delle etichette applicate alla scheda anagrafica e al modulo risposte.

A questo punto non ti resta che inserire la scheda anagrafica nel contenitore chiuso presente nella postazione e in un’altra postazione dedicata inserire il modulo delle risposte. Dovrai inserire il modulo delle risposte a faccia in giù, cioè rivolto verso il basso.

L’ultima cosa da ricordare è che per rispondere alle domande dovrai usare la penna nera che l’ateneo ti fornirà il giorno del test.

Iscriviti ai corsi di preparazione ai test di ammissione 2022. I corsi WAU! comprendono videolezioni, quiz, simulazioni, manuali e in più il supporto prezioso dei nostri esperti docenti e dei tutor, sempre pronti a rispondere ai tuoi dubbi e darti la motivazione giusta per prepararti con successo al test.

Immagine in evidenza di marco fileccia su Unsplash

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU