Gli errori da evitare per superare il test di medicina

errori medicina

Seguici sui social

Come fare pochi errori al test di medicina, odontoiatria, professioni sanitarie e veterinaria?

Il numero chiuso nel test di ammissione è un ostacolo all’ingresso in queste facoltà in tutta Italia. Decine di migliaia di studenti partecipano ai test. Quest’anno è stato registrato addirittura un boom di iscrizioni a medicina: nei primi 9 giorni 33.097 iscritti contro i 16.404 del 2019.

Il modo migliore per conquistare il tuo posto è evitare gli errori tipici durante la preparazione al test di medicina e il giorno dell’esame e ottenere il maggior punteggio possibile.

Se vuoi rafforzare le tue conoscenze e imparare a non commettere gli errori più gravi al test di medicina, iscriviti al corso intensivo online.

Il 70,9% dei nostri corsisti supera l’esame!

Approfitta della promozione valida fino al 10 agosto. È la tua ultima occasione per migliorare la preparazione prima degli esami!

Errori medicina: 8 cose da non fare

Per superare il test di medicina 2020, oltreché raggiungere un buon punteggio, devi evitare questi 8 errori, che potrebbero persino costarti l’esclusione dall’esame!

Leggili tutti e tienili ben a mente!

Errore 1. Non credi realmente di riuscire a superare il test, perché non ti senti all’altezza

Di conseguenza, stai studiando con l’ansia senza concentrarti né sulla parte teorica né su quella pratica.

Errore 2. Non hai un piano di studio

Ti manca un calendario degli argomenti da studiare, ben suddiviso tra parte teorica, quiz e simulazioni.

Un altro errore è quello di provare a ricordare tutto, risultato praticamente impossibile da raggiungere! Piuttosto dovresti imparare a risolvere i quiz con un metodo specifico e approfondire bene tutte le materie, comprese matematica e fisica, troppo spesso trascurate.

Inoltre, dopo i quiz e le simulazioni non devi guardare solo il punteggio conseguito ma verificare gli errori. In base a questi, pianifica lo studio teorico, per coprire le lacune.

Errore 3. Da solo o in gruppo?

Stai studiando o sempre in solitudine o in gruppo. Errore! Dovresti fare entrambe le cose.

Ti consigliamo di:

  • studiare in solitudine quando affronti per la prima volta un argomento;
  • studiare in gruppo durante il ripasso, per avere una mano su quegli argomenti che non sono chiari e per esercitarti.

Errore 4. Non dimenticare di firmare l’anagrafica!

Se non firmi l’anagrafica il giorno del test, sarai escluso dalla prova. Sembra assurdo essere esclusi per un errore così banale, ma succede a molti studenti.

Per questo, ti suggeriamo di allenarti fin da ora. Quando fai le simulazioni a casa, abituati a compilare una scheda a parte con i tuoi dati anagrafici e la firma. In questo modo creerai un automatismo e il giorno del test di medicina non commetterai un errore così stupido ma anche così grave.

Errore 5. Non compilare la scheda delle risposte

Molti studenti non compilano la scheda delle risposte perché non ne hanno il tempo.

Impara a gestire i 100 minuti che hai a disposizione. Per farlo devi:

  • allenarti con le simulazioni
  • segnare le risposte di volta in volta
  • puoi portare con te un orologio digitale e impostare una sveglia ogni 15/20 minuti per ricordarti di inserire le risposte

Errore 6. Farti prendere dal panico durante il test

Se ti accorgi di essere nel panico, nervoso, hai difficoltà a leggere e capire la domanda, fermati!

Prenditi qualche minuto: poggia la penna, non guardare il foglio, respira 7 volte profondamente come in questi esercizi per calmare l’ansia.

Ricordati che è solo un test, che non stabilisce quanto sarai bravo come medico. E che nel caso non riuscissi a passare, hai già un piano B.

In merito, leggi: Le alternative a medicina, se non passi il test.

Errore 7. Non rispondere a tutte le domande che sai

Immagina di essere all’esame, leggere una domanda e individuare subito la risposta giusta. A quel punto, ti chiedi se è possibile che sia così semplice e ti fai prendere dai dubbi: è un trabocchetto, ho letto male, il MIUR ha creato quiz perfidi.

In realtà, in base alla nostra esperienza e a quella dei tanti studenti che hanno passato il test di medicina con successo dopo aver frequentato un corso WAU, il quiz è abbastanza semplice. Se studi bene e capisci a fondo gli argomenti, non sarà affatto difficile rispondere al volo alle domande.

Errore 8. Cambiare le risposte nell’ultima fase del test

Ti potrà capitare, proprio quando stai per consegnare il test, di essere assalito dai dubbi e correre a modificare le risposte.

Non farlo. Nel 90% dei casi cambierai una risposta corretta in una errata. Infatti, pensi davvero che i ragionamenti fatti alla fine del test, da stanco, siano più corretti dei primi, quando eri super fresco e concentrato?

Meno errori al test di medicina e più punteggio

Guarda cosa è successo nel 2017.

Nel 2017 i concorrenti sono stati circa 60.000. Li abbiamo suddivisi in 5 gruppi in base al punteggio, considerando il punteggio minimo di ingresso a medicina e odontoiatria di 58,8/90 punti:

  • geni, punteggio superiore a 80 su 90
  • super pronti, punteggio compreso tra 70 e 80
  • determinati: punteggio compreso tra 60 e 70
  • fortunati: punteggio compreso tra 58,8 e 60
  • prossimo anno: punteggio inferiore a 58,8
punteggio test medicina 2017

Punteggio test medicina 80-90

I geni sono stati 268. Tra di loro, c’era uno dei nostri studenti in aula: Edoardo Filigheddu, qui puoi leggere l’intervista.

Edoardo è arrivato primo a Sassari con 79,1 su 90. Inoltre, uno dei nostri 10.000 studenti iscritti al portale online, Francesco Ursini, si è classificato 25° in Italia e 3° a Pavia con 85.

Punteggio test medicina 70-80

I super pronti sono stati 2.319 su 60.000, circa il 25% degli assegnati.

Per ottenere questo punteggio compreso tra 70 e 80, questi studenti hanno commesso pochissimi errori, erano preparatissimi in tutte le materie, hanno fatto molti quiz durante la preparazione, oltre 20.000 su tutto il programma ministeriale.

Quasi tutti i super pronti hanno totalizzato almeno 1,5 punti in cultura generale, minimo 9 punti in matematica e fisica, 25,5 punti in logica, 22,5 punti in biologia e 13,5 in chimica.

La media del numero di errori è 3. I punteggi vicini all’80 contemplano 1-2 errori e oltre 27 punti in logica, 24 in biologia e 15 in chimica. 

Punteggio test medicina 60 – 70

I determinati sono la maggior parte. Hanno raggiunto un punteggio compreso tra 60 e 70 punti e sono 6.331. Quasi tutti questi studenti hanno fatto un mix di strategie, tra la preparazione tradizionale di solo studio teorico e quiz a fasi alterne.

La maggior parte di loro non è entrata nella prima scelta, ma comunque è entrata.

Di certo, non erano tra gli studenti che commettono l’errore di pensare di non poter passare il test, hanno seguito ottimi consigli, magari fatto un corso di preparazione specifico.

A nostro avviso sono gli studenti che sono riusciti a gestire tutto, seppur faticosamente: scuola, università, patente, sport, amicizie, fidanzato/a, lavoro e impegni vari. Un esempio per tutti. Hanno sicuramente rinunciato all’estate prima del test.

Punteggio test medicina 58,8 – 60

I fortunati sono 993 e hanno raggiunto un punteggio compreso tra 58,8 e 60.

Quasi nessuno è stato assegnato nella prima scelta e ora è uno studente fuori sede.

Li abbiamo chiamati così, perché sarebbe bastato un errore in più e non avrebbero passato il test: un attimo di distrazione, ansia, fretta! Sono sicuramente studenti che hanno fatto molti errori, hanno tirato a indovinare, ma anche se meno preparati degli altri, si sono meritati quel posto in medicina.

Hai fatto uno di questi errori? Ci auguriamo che grazie a questo articolo arriverai al test con meno ansia e di certo non dimenticherai di firmare l’anagrafica.

Per il momento, pensa a studiare bene! Approfitta della PROMO e iscriviti al corso intensivo online in programma dal 21 al 30 agosto.

Il corso comprende:

  • 74 ore di simulazioni inedite con correzioni live e quiz duello
  • 24 ore di esercitazioni sugli argomenti più probabili
  • masterclass logica
  • simulatore online
  • libro simulazioni
Paola Pala

Paola Pala

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU