Elenco degli esami di medicina primo anno

esami medicina primo anno

Seguici sui social

Hai superato il test di medicina e stai per cominciare il tuo percorso di studi? Se hai ultimato la procedura di immatricolazione, ormai manca poco alle prime lezioni.

Quali sono gli esami del primo anno a medicina? Per arrivare in aula preparato e con tanta motivazione, scopri in anticipo gli esami di medicina del primo anno. C’è una bella notizia per te: buona parte di quello che hai imparato durante la preparazione al test di ingresso ti tornerà utile.

Esami medicina primo anno

Non preoccuparti, gli esami di medicina non sono tra i più facili ma i programmi di studio da affrontare nel primo semestre sono abbastanza simili a quelli degli ultimi due anni delle scuole superiori.

Questo non significa che le materie vengano trattate allo stesso livello scolastico, ma di sicuro saprai subito con cosa avrai a che fare. Gli esami del primo anno a medicina servono soprattutto per ripassare argomenti poco approfonditi alle scuole superiori o addirittura non trattati in alcuni istituti.

Inoltre, avendo studiato per il test di medicina, agli esami saprai da dove cominciare. Infine, se hai seguito un corso di preparazione ai test di ammissione WAU!, hai già avuto l’occasione di studiare su materiali didattici complessivi e approfonditi, utili anche per l’università.

Elenco esami medicina primo anno

Cosa si studia a medicina? Durante i primi due semestri si pongono le basi delle materie più importanti che saranno approfondite in seguito.

Quali sono gli esami del primo anno di medicina? Gli stessi delle materie che andrai a studiare, per alcune saranno previsti gli esami scritti, per altre orali o una combinazione di entrambi, a scelta dei docenti.

Ecco l’elenco degli esami di medicina al primo anno:

  • istologia ed embriologia
  • anatomia e genetica
  • citologia
  • chimica
  • fisica

Il secondo semestre del primo anno di medicina dovrai concentrarti su materie come biologia e genetica. Inoltre, ti confronterai con la tanto temuta ma affascinante anatomia.  

Vediamo più nel dettaglio alcuni di questi corsi.

Chimica

Il corso di chimica è suddiviso in:

  • chimica generale
  • chimica organica
  • biochimica

Il corso di chimica generale tratte abbastanza fedelmente i programmi liceali: soluzioni acquose, acidi e basi, calcolo del pH, titolazioni, basi di nomenclatura.

La chimica organica, proposta a un livello non troppo approfondito seppure consistente, affronta l’analisi di tutti i composti del carbonio e delle reazioni a cui danno luogo, con particolare attenzione ai processi di interesse biologico.

Non dimenticare mai che tutto ciò che ti verrà insegnato serve per la tua carriera professionale. Sin dall’inizio sarai formato come un medico e ogni materia avrà delle implicazioni pratiche da sfruttare in seguito, durante il tirocinio obbligatorio.

La sezione di biochimica è piuttosto ostica e inizialmente richiederà molto impegno, ma è davvero stimolante. Questa materia si occupa di spiegare e analizzare in maniera abbastanza approfondita i processi chimici di interesse biologico, quindi anche quelli del corpo umano.

Ad esempio, pensa all’emoglobina: studierai nel dettaglio la sua conformazione a livello molecolare, le sue diverse funzioni, le anomalie e le patologie ad essa legate.

Fisica

Il corso di fisica è tra quelli spesso sottovalutati dagli studenti del primo anno. Il consiglio di WAU! è di dedicargli tempo e impegno.

Si tratta di un corso abbastanza leggero, generalmente da 6 CFU, che tratterà in maniera sintetica e mirata la fisica classica che già hai studiato a scuola. Questo significa, che sentirai ancora parlare di moto dei corpi, dinamica, fluidodinamica ed elettromagnetismo e di come applicare queste nozioni nella pratica medica.

Citologia, Istologia ed Embriologia

Spesso, queste tre materie costituiscono un unico esame. Ogni materia è propedeutica alla successiva.

A fine corso, conoscerai l’origine embriologica dei vari tessuti e organi dell’uomo. Inoltre, avrai una panoramica dell’argomento:

  • capirai i meccanismi che regolano l’ambiente interno e il funzionamento delle cellule;
  • studierai l’intero processo di crescita, sviluppo e differenziamento embrionale;
  • potrai riconoscere al microscopio i tessuti che ti verranno proposti;
  • saprai distinguere i diversi tipi cellulari nel dettaglio.

In breve, le materie del primo anno di medicina sono volte a colmare eventuali lacune e a prepararti al tirocinio e a esami futuri più complessi.

Medicina esami primo anno: consigli

Quanti esami ci sono a medicina il primo anno? La risposta dipende dall’ateneo e dall’organizzazione dei singoli esami. Come detto sopra, a volte più materie sono accorpate in un unico esame che consente di ottenere più CFU.

I CFU sono i Crediti Formativi Universitari. Per laurearti in corso, ogni anno dovrai ottenere circa 60 CFU. Come si calcolano? Ad 1 CFU corrispondono circa 25 ore di impegno medio per studente.

Cos’altro c’è da sapere sul tuo percorso universitario? Il corso di studi del primo anno di medicina è suddiviso in due semestri da dividere in quattro trimestri. Ogni primo trimestre è costituito da lezioni frontali durante le quali seguirai le lezioni abbinando frequenza in classe e studio a casa. La restante parte del semestre è quella che conterrà gli appelli d’esame ai quali dovrai iscriverti e per i quali dovrai studiare.

La frequenza dei corsi è obbligatoria per la facoltà di medicina. Potrai accedere agli esami solo se avrai garantito una certa percentuale di presenze, che cambia da ateneo ad ateneo e di solito è fissata al 75-80%. Ti consigliamo di frequentare tutte le lezioni, anche le meno interessanti, perché ascoltare la spiegazione sempre costruttivo.

Un altro consiglio è condurre uno studio parallelo costante per stare al passo con i programmi e costruire una base di conoscenze interdisciplinari. 

Studiare per il test ti prepara all’università

Quindi, le prime materie di studio degli esami medicina del primo anno rispecchiano molto i programmi di studio liceali, ma non solo. Tutto il percorso di preparazione al test di medicina sarà utile.

Infatti, le conoscenze acquisite in questo periodo così stressante saranno le tue basi all’università. È impensabile seguire una lezione di citologia senza aver prima appreso alcune conoscenze di base preparandoti in modo intelligente al test.

Ma c’è anche un altro motivo per cui la preparazione al test di medicina è importante: è il primo contesto in cui scegli cosa e quando studiare. Lo studio per il test di ammissione ti prepara al percorso universitario su più livelli e rappresenta un momento di crescita e di responsabilizzazione personale.

Per saperne di più sugli esami di medicina del primo anno o se devi tentare il test nel 2022, leggi: Aiuto, sono iscritto a medicina. Ovvero le disavventure di una matricola.

Iscriviti ai corsi di preparazione ai test di ammissione 2022. I corsi WAU! comprendono videolezioni, quiz, simulazioni, manuali e in più il supporto prezioso dei nostri esperti docenti e dei tutor, sempre pronti a rispondere ai tuoi dubbi e darti la motivazione giusta per prepararti con successo al test.

Immagine in evidenza di Towfiqu barbhuiya da Unsplash
Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU