Chat with us, powered by LiveChat

Gli esami di Medicina: cosa ti aspetta il primo anno

esami-primo-anno-medicina-2018

Gli esami del primo anno di medicina. Ora che hai superato il test, sai già quali materie dovrai studiare per sostenere gli esami del primo anno di medicina? Tutto quello che stai studiando oggi per la preparazione al test di ingresso ti tornerà utile.
Probabilmente stai affrontando il percorso di preparazione al test di ingresso o lo hai già superato: GRANDE!! In ogni caso ora hai davvero tanto a cui pensare e innumerevoli cose da fare. Forse sei così preso dalla foga nello studio (come un po’ spero tu sia) da non riuscire a pensare ad altro. Ti capisco bene, credimi. Pensa che quando è toccato a me avevo inconsciamente suddiviso tutto il mio tempo futuro il a.T e d.T, ovvero avanti Test e dopo Test. È un po’ triste, lo so, e credo che tu capisca di cosa sto parlando.
Capita facilmente di essere così concentrati su qualcosa da non riuscire a guardare il quadro generale
Voglio assolutamente che tu non faccia il mio stesso errore di fondo, cioè NON interessarti fin da subito alle materie che effettivamente saranno l’oggetto del tuo studio per il primo anno di corso. Guadare avanti, invece, è molto importante per diversi motivi che proverò a spiegarti.

REGISTRATI GRATIS AL PORTALE PER AVERE UN PACCHETTO DI PREPARAZIONE AL TEST 2018! OPPURE CONSIGLIALO AD UN TUO AMICO

Quali sono i primi esami?

I programmi di studio che ti troverai ad affrontare nel primo semestre saranno inizialmente abbastanza simili a quelli degli ultimi due anni del liceo. Con questo NON intendo che la materia sarà trattata allo stesso livello, ma di sicuro saprai subito con cosa avrai al che fare. È importante soprattutto per poter ripassare argomenti spesso trascurati nelle scuole superiori oppure addirittura non trattati in alcuni istituti.

Quindi non preoccuparti: se avrai studiato per il test saprai da dove cominciare. Se hai studiato con WAU! avrai certamente nontato la difficoltà dei materiali didattici, questo ti sarà notevolmente di aiuto all’Università!
I primi corsi che frequenterai saranno:

Chimica

Fisica

Citologia

Istologia ed Embriologia

Anatomia e Genetica

Vediamo più nel dettaglio alcuni di questi.

Chimica: Il corso di chimica viene in realtà suddiviso in: chimica generale, chimica organica e biochimica.
Il corso di chimica generale tratterà abbastanza fedelmente i programmi liceali: soluzioni acquose, acidi e basi, calcolo del pH, titolazioni, basi di nomenclatura.
La chimica organica, proposta ad un livello non troppo approfondito seppure consistente, tratterà l’analisi di tutti i composti del carbonio e delle reazioni a cui essi danno luogo, con particolare attenzione ai processi di interesse biologico. Non dimenticarti mai che tutto ciò che ti verrà insegnato sarà fatto col senno di poi. Avrai davvero l’impressione, ti auguro, di dover essere formato come un medico, non come una testa vuota da riempire di informazioni come spesso sembra accadere a scuola. Bello vero? Lo è, te lo assicuro!
La sezione di biochimica è piuttosto ostica all’apparenza e richiede più impegno da parte tua, ma è davvero stimolante e non ti stancherai mai di studiarla. Si occupa di spiegare e analizzare in maniera abbastanza approfondita i processi chimici di interesse biologico. Pensa ad esempio all’emoglobina: studierai nel dettaglio la sua conformazione a livello molecolare, le sue diverse e strabilianti funzioni nel corpo ed anomalie e patologie ad essa legate.

Fisica: questo corso è uno di quelli spesso sottovalutati dagli studenti del primo anno e che tu invece devi imparare a considerare nella sua importanza. È un corso abbastanza leggero (generalmente di 6 cfu) che si propone di trattare in maniera sintetica e mirata la fisica classica che già hai studiato fino ad ora.  Per farla breve sentirai ancora parlare di moto dei corpi, dinamica, fluidodinamica ed elettromagnetismo, ma ciò che forse è più importante è la possibilità di applicare nozioni del genere nella pratica medica.

Citologia, Istologia ed Embriologia: ti propongo questi corsi tutti e tre insieme perché spesso costituiscono un unico esame. Ed in realtà puoi ben capire il motivo di questa scelta. Ogni materia è propedeutica alla successiva, e ti permetterà di apprezzarla nel modo giusto e approfondito.
Alla fine del corso saprai distinguere i diversi tipi cellulari nel dettaglio, riconoscere al microscopio i tessuti che ti verranno proposti, saranno chiari i meccanismi che regolano l’ambiente interno ed il funzionamento delle cellule stesse. Conoscerai l’origine embriologica dei vari tessuti ed organi dell’uomo, nonché l’intero processo di crescita, sviluppo e differenziamento embrionale. Qualcosa di davvero stupefacente!

Il secondo semestre dovrai concentrarti invece su materie come la biologia e la genetica e ti approccerai alla tanto temuta ma affascinante anatomia. 

esami medicina primo anno

Come funziona l’università? Pochi utili consigli per affrontare il primo anno di Medicina

Il corso di studi del primo anno di Medicina va suddiviso in due semestri che possiamo ulteriormente dividere il quattro trimestri. Ogni primo trimestre è costituito dalle lezioni frontali: momenti in cui andrai a seguire le lezioni dei tuoi docenti abbinando la frequenza in classe allo studio a casa. La frequenza ai corsi è obbligatoria, nel senso che potrai accedere agli esami solo se avrai garantito una data percentuale di presenza (che può cambiare da ateneo ad ateneo ).
Ciò che io ti consiglio di fare è frequentare tutte le lezioni, anche quelle che ti sembrano meno interessanti o che potresti evitare. Infatti ascoltare la spiegazione del docente universitario è sempre assolutamente costruttivo. Un altro importante consiglio che mi sento di darti è di condurre uno studio parallelo costante, in modo da poter stare al passo con i programmi delle lezioni e da poter costruire una solida rete di conoscenze interdisciplinari. È questo il senso ultimo dell’università, dopotutto.
La restante parte del semestre è quella che conterrà gli appelli d’esame a cui, prima o poi, dovrai iscriverti!

Studiare per il test ti prepara ad affrontare l’università

Come spero di averti chiarito, le prime materie di studio degli esami di medicina rispecchiano molto i programmi di studio liceali, ma non solo.
Tutto il percorso di preparazione al test di medicina non andrà affatto gettato via dopo l’ammissione! Infatti le conoscenze che avrai acquisito in questo periodo così stressante saranno proprio le tue basi all’università. È impensabile seguire in modo efficace una lezione di citologia senza aver acquisito con il tempo e con lo studio alcune e solide conoscenze di base. Queste conoscenze le puoi e le devi creare preparandoti in modo intelligente al test.
Ma c’è anche un altro motivo per cui questo percorso di preparazione è molto simile allo studio che ti aspetta: questo è il primo contesto in cui scegli cosa e quando studiare. Chiaro cosa intendo? Nessuno ti sta imponendo di studiare una materia che non ti piace e tantomeno qualcuno si occuperà di verificare costantemente la tua preparazione se non tu stesso! Io credo proprio che lo studio per il test di ingresso rappresenti, in questo senso, un momento di crescita e di responsabilizzazione personale.

Ti stai preparando come si deve per il test? Hai già pensato a come impostare il percorso di preparazione?
Non esitare a farci sapere i tuoi dubbi! Sono sempre pronto a chiarirti le idee. Sfrutta ogni mezzo che ti offriamo per superare il test. A proposito, conosci già la guida gratuita di WAU? Puoi scaricarla quando vuoi visitando il nostro sito web. Ti aspettiamo; vieni a conoscere il nostro metodo di preparazione.
Adesso basta chiacchiere, corri a studiare!

PERMETTICI DI AIUTARTI A SUPERARE IL TEST! OTTIENI CONSIGLI, SIMULAZIONI, QUIZ INEDITI E GRUPPI DI STUDIO H24! REGISTRATI GRATIS AL PORTALE. SIAMO OLTRE 30.000 STUDENTI ITALIANI. CLICCA!


Enrico Armiento

Enrico ArmientoHo 22 anni e da altrettanti il mondo mi incuriosisce. Suono la chitarra e, quando ho tempo, studio Medicina.
Dicono che io sia bello, intelligente, simpatico… chi sono io per dissentire? Dopotutto sono WAU.

 Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Hai un metodo? Guida per chi si avvicina al mondo dei test universitari

La colonna sonora della tua preparazione al test: le 5 canzoni più motivanti

Aiuto, sono iscritto a medicina! Ovvero le disavventure di una matricola, capitolo primo

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 500 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato.