Si può insegnare con laurea triennale?

insegnare con laurea triennale

Seguici sui social

È possibile insegnare con la laurea triennale? Negli ultimi tempi l’impiego pubblico è diventato ancora più ambito di prima. Di conseguenza, sempre più aspiranti docenti vogliono capire se possono insegnare con la laurea triennale nelle scuole private e pubbliche e ci chiedono se la laurea triennale permetta di fare supplenze, ottenere l’abilitazione all’insegnamento e partecipare ai concorsi scuola.

Facciamo chiarezza su tutti questi aspetti.

Insegnare con la laurea triennale

Cosa serve per insegnare

Se vuoi insegnare devi partecipare al concorso scuola, superato il quale avrai l’abilitazione all’insegnamento ed eventualmente potrai diventare docente di ruolo e insegnare a tempo indeterminato nelle scuole.

Leggi tutte le info sul concorso scuola

Ecco quali sono i principali requisiti per partecipare ai concorsi docenti banditi dal MIUR:

  • laurea vecchio ordinamento di 4 anni o una laurea specialistica/magistrale del nuovo ordinamento (3+2 o 4+1) oppure titolo equipollente o equiparato;
  • 24 crediti formativi universitari o accademici in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche in forma curricolare, aggiuntiva o extracurricolare.

Per i posti di sostegno è necessario aver ottenuto il titolo di specializzazione sul sostegno per il grado specifico.

I laureati magistrali che non sono ancora in possesso dell’abilitazione all’insegnamento possono richiedere l’inserimento in graduatoria di terza fascia come supplenti per sostituzioni di malattia, maternità o congedo.

Secondo la normativa, senza l’abilitazione non si possono ottenere supplenze annuali, che sono invece riservate agli insegnanti abilitati di prima e seconda fascia iscritti nelle graduatorie, fino ad esaurimento.

Una volta esaurite le graduatorie di prima, seconda e terza fascia, le scuole possono chiamare i candidati che hanno inoltrato la messa a disposizione. Continua a leggere per capire meglio come funziona la messa a disposizione.

Insegnare con la laurea triennale

Quindi, si può insegnare con la laurea triennale?

Vediamo cosa dice la legge in merito. Secondo il D.M. n.39 del 30/01/1998 e il successivo D.M. n.22 del 9/02/2005, il titolo di studio che conferisce l’idoneità all’insegnamento è:

la laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso.

Scuola: la messa a disposizione

Allora, insegnare con la laurea triennale è proprio impossibile?

In realtà esiste una scorciatoia per poter insegnare senza concorso e abilitazione: il meccanismo di messa a disposizione. Si tratta di una candidatura spontanea completamente libera con la quale si dichiara di essere disponibile a effettuare supplenze per i seguenti incarichi:

  • docenza per le materie attinenti al proprio titolo di studio
  • incarichi amministrativi, tecnici e ausiliari
  • docenza di recupero nel periodo estivo
  • docenza di sostegno

Come funziona la messa a disposizione? Per quanto riguardo le supplenze, una volta esaurite le graduatorie, gli istituti scolastici contattano i candidati tra le messe a disposizione ricevute.

Chi può inviare la messa a disposizione? Chiunque sia in possesso di un diploma e preferibilmente una laurea.

Quindi, con la laurea triennale si può accedere alle supplenze, ma non si può ottenere una cattedra.

Come per la terza fascia, anche per questo tipo di supplenze la scuola può fare contratti per periodi inferiori a 1 anno, come specificato dalla legge.

Lavorare come educatore

Se non è fattibile insegnare, magari hai pensato di lavorare come educatore con la laurea triennale.

Gli unici che hanno il diritto di farlo sono i laureati in Scienze dell’Educazione, che possono svolgere unicamente il ruolo di educatore per l’infanzia per bambini fino a 3 anni.

Per le altre classi di laureati triennali eccetto la L-19 questo percorso professionale è precluso.

Insegnare nelle scuole private

A questo punto, l’unico dubbio rimasto è se è possibile insegnare con la laurea triennale nelle scuole private.

Insegnare in una scuola privata è meno complicato rispetto all’iter incerto e lungo necessario per insegnare nella scuola pubblica, ma purtroppo neanche qui basta la laurea triennale.

Anche per insegnare in una scuola privata è obbligatorio essere in possesso di determinati titoli di studio: un diploma abilitante o la laurea e l’abilitazione all’insegnamento. Infatti, le scuole che vogliono essere equiparate a quelle pubbliche devono assumere insegnanti in possesso di abilitazione.

Tuttavia, gli aspiranti docenti possono ottenere un incarico a tempo determinato anche se sprovvisti di abilitazione. E anche i laureati triennali possono essere chiamati per qualche breve supplenza.

Il tuo sogno è insegnare, stai cercando lavoro nelle scuole private o hai fatto domanda per un concorso?

Segui i nostri webinar gratuiti su logica, inglese, tecniche di memoria, fondamentali per preparati al meglio alle prove preselettive di tutti i concorsi.

Infatti, i webinar WAU! sono pensati per supportare gli iscritti ai concorsi perché li aiutano ad acquisire il metodo per rispondere correttamente ai quiz di inglese, logica, con test di valutazione e correzioni, e ad apprendere le tecniche utili per memorizzare le banche dati di quiz pubblicate prima delle prove.

Immagine in evidenza di Max Fischer su Pexels

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU