Guida alla facoltà di medicina La Sapienza

medicina Sapienza

Seguici sui social

Se vuoi studiare Medicina a La Sapienza, sei nel posto giusto. In questo articolo ti daremo tutte le informazioni sulla facoltà di medicina della prima università di Roma, gli orari delle segreterie, i dettagli sul test di medicina, le immatricolazioni e gli esami.

Ecco la guida completa di WAU! alla facoltà di medicina dell’Università La Sapienza di Roma.

Università La Sapienza

Fondata nel 1303, La Sapienza di Roma è una delle più antiche università italiane, la prima di Roma e la più grande d’Europa con 117.000 studenti. I principali ranking mondiali la collocano tra i primi atenei italiani.

La Sapienza è organizzata in 11 facoltà, 58 dipartimenti, e vari centri di ricerca e servizi. La sua offerta formativa è molto vasta, con 290 corsi di laurea, di cui oltre 60 in lingua inglese, 200 master, oltre 80 dottorati di ricerca e 80 scuole di specializzazione.

Gli studenti di Uniroma1 hanno a disposizione numerosi servizi: 48 biblioteche, 18 musei, gli sportelli di orientamento, l’ufficio per i diritti delle persone disabili, il servizio di placement, la possibilità di fare sport presso i centri universitari sportivi situati nei quartieri di San Lorenzo e Foro Italico.

Inoltre, se sei appassionato di cultura, puoi fare parte di un’orchestra o del coro Musica Sapienza, del progetto Theatron, o partecipare alla web radio RadioSapienza.

Il campus centrale ha oltre 100 mila metri quadrati ed è situato tra i quartieri San Lorenzo e Policlinico, ma ci sono dipartimenti e sedi appartenenti a La Sapienza in tutta Roma e anche in altre città, come Latina.

All’inizio non sarà facile orientarsi tra le varie strutture di questo ateneo, ma se decidi di studiare a La Sapienza, sarai in ottima compagnia. Vari ricercatori illustri, tra cui Giorgio Parisi, premio Nobel 2021, insegnano qui. Sono stati docenti del primo ateneo romano anche Daniel Bovet ed Enrico Berlinguer.

Segreteria medicina Sapienza

La segreteria amministrativa di medicina La Sapienza ha cambiato sede. La nuova segreteria da maggio 2021 si trova nella città universitaria nell’ex edificio di medicina legale, al terzo piano. Si entra nell’edificio dal lato viale Regina Elena. L’indirizzo e-mail della segreteria di medicina La Sapienza è segrestudenti.medicina@uniroma1.it, l’account Skype è segrstudenti.medicina.

Per informazioni di carattere didattico rivolgiti alla segreteria didattica o allo sportello Sort. Le segreterie didattiche della facoltà di medicina sono divise per canale e si trovano tutte nel campus centrale vicino al Policlinico Umberto I. Consulta la pagina con la descrizione del tuo canale sul sito dell’ateneo per trovare l’indirizzo e-mail e il numero di telefono della segreteria didattica di riferimento.

La segreteria didattica di medicina della Sapienza per gli iscritti al Polo Pontino si trova a Latina, Viale XXIV Maggio, 7. Il suo indirizzo e-mail è segrstudenti.pololatina@uniroma1.it, l’account Skype segreteriastudentipolodilatina. La segreteria amministrativa invece rimane quella di medicina a Roma.

Per rispettare le misure di distanziamento per la pandemia da Covid-19, le segreterie studenti svolgono il servizio al pubblico solo online. Puoi contattarle tramite la tua e-mail istituzionale e Infostud oppure via Skype negli orari di apertura. Le procedure allo sportello sono disponibili solo su appuntamento per questioni urgenti.

Le segreterie della facoltà di medicina a La Sapienza sono aperte il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 8.30 alle 12 e il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 16.30.

Tasse e agevolazioni

Le tasse a medicina a La Sapienza si pagano in base al proprio ISEE. L’iscrizione è gratuita per studenti con un ISEE fino a 24.000 euro e sono previste agevolazioni per l’ISEE fino a 40.000 euro. Se hai preso 100 alla maturità, non paghi l’iscrizione e se mantieni una buona media, potresti continuare a non pagare anche negli anni successivi. Nel caso in cui anche tuo fratello o tua sorella sono iscritti a La Sapienza, ti spetta un bonus sulle tasse.

Le persone con invalidità superiore al 66%, i beneficiari di borse di studio, gli studenti con particolari meriti sportivi e alcune altre categorie pagano soltanto 30 euro all’anno. Inoltre, ci sono riduzioni per chi passa al tempo parziale, per chi partecipa a un percorso di eccellenza o per chi passa molti esami con voti buoni.

Chi non dichiara l’ISEE pagherà l’importo massimo, che per facoltà come Medicina e Chirurgia è di circa 3.000 euro annui.

Clicca qui per scoprire di più sull’ISEE e sulle tasse a La Sapienza.

Medicina Sapienza

Come funziona la laurea in medicina alla Sapienza? La facoltà di Medicina e Chirurgia a La Sapienza comprende 8 corsi, divisi tra 3 sedi principali: Policlinico Umberto I nel campus centrale, l’ospedale Sant’Andrea nella periferia nord di Roma e il Polo Pontino a Latina.

Gli studenti di Medicina a La Sapienza vengono divisi per canale a seconda della lettera del proprio cognome per facilitare l’organizzazione delle lezioni e degli esami. I corsi di laurea in Medicina e Chirurgia A, B, C, D, Medicina e Chirurgia HT high technology, Odontoiatria e il corso di medicina in inglese Medicine and Surgery (F) si svolgono al Policlinico Umberto I. Il corso di Medicina e Chirurgia E alla Sapienza fa riferimento al Polo Pontino a Latina a circa un’ora di treno da Roma. Il corso di medicina all’ospedale Sant’Andrea non ha una lettera di riferimento.

Quanti posti ci sono per medicina a La Sapienza? Ecco i posti 2021:

  • Medicina e Chirurgia A-D – 165 posti ciascuno per un totale di 660 posti
  • Medicina e Chirurgia E Polo Pontino – 145 posti
  • Medicina e Chirurgia HT – 65 posti
  • Medicina e Chirurgia Sant’Andrea – 180 posti
  • Medicine and Surgery in inglese F – 38 posti
  • Odontoiatria e protesi dentaria – 84 posti

Sono inoltre disponibili alcuni posti per studenti extra UE residenti all’estero, di solito 4-5 a corso che arrivano a 10 per gli studenti di Medicine and Surgery in inglese.

Una cosa importante da sapere è che dal terzo anno in poi gli studenti di medicina del Polo Pontino possono richiedere il trasferimento al Sant’Andrea di Roma senza dover rifare il test di medicina.

Come arrivare alla facoltà di medicina a La Sapienza

Per arrivare al campus puoi andare a piedi dalla stazione Termini, oppure in metro scendendo alla stazione Policlinico della linea B, o ancora con i tram 3 e 19 o l’autobus 310.

La sede centrale, che è anche quella della facoltà di medicina per quanto riguarda il Policlinico, è molto ben collegata. Se arrivi in macchina, non sarà facilissimo lasciarla in zona. Un parcheggio abbastanza grande a disposizione degli studenti è situato in Piazzale Verano, che però si esaurisce nelle prime ore del mattino. Quasi tutti i parcheggi vicini a La Sapienza sono a pagamento.

Se studi medicina all’ospedale Sant’Andrea è consigliabile arrivare in macchina. In alternativa dalla stazione periferica di Saxa Rubra puoi arrivare con il bus 029 o dalla stazione di Prima Porta con il bus 022. Entrambe sono stazioni della linea urbana Roma-Viterbo che parte dalla stazione Flaminio della linea A della metropolitana.

Anche per studiare a Latina è meglio avere il proprio mezzo di trasporto. In alternativa, dalla stazione di Latina Scalo puoi prendere i bus Q/4 e Q/5 che in circa 20 minuti ti porta al Corso Matteotti vicino alle sedi delle lezioni.

Test medicina La Sapienza

Il test di medicina alla Sapienza di Roma è nazionale. Ti sarà richiesto di rispondere a 60 domande di cultura generale, biologia, chimica, logica, matematica e fisica in 100 minuti. Il test è a risposta multipla con 5 opzioni di risposta di cui solo una corretta. Ogni risposta esatta vale 1,5 punti, per ogni risposta errata ti saranno tolti 0,4 punti, mentre la risposta non data equivale a 0 punti.

Qual è il punteggio minimo a medicina alla Sapienza? Il punteggio minimo a La Sapienza 2021 dopo la graduatoria nominativa è stato di 44,7 a Medicina HT, 41,1 al Policlinico, 40,3 al Sant’Andrea e 39,2 al Polo Pontino.

Dove si svolge il test di medicina a Roma La Sapienza? La prova ha luogo nelle sedi di Roma, Latina e Rieti, per il test di medicina in inglese (IMAT) c’è anche un ampio elenco di sedi estere dove è possibile sostenere la prova.

Esami medicina La Sapienza

Quali esami dovrai sostenere al primo anno della laurea in medicina alla Sapienza? Una cosa da sapere è che i primi anni sono per lo più teorici, si entra in campo dal terzo anno in poi.

Al primo anno di medicina avrai nel piano di studi esami come anatomia, biologia, chimica, fisica, biochimica, biologia e genetica, istologia e embriologia, metodologia medico-scientifica di base. Gli esami di tutti i corsi di medicina a La Sapienza tranne quello tecnologico sono simili nei primi anni di studio, senza differenze tra i vari poli.

Se scegli medicina con indirizzo tecnologico (HT) avrai esami di fisica, chimica, biochimica, anatomia umana, biologia genetica e principi di ottimizzazione, istologia e embriologia e il corso di comunicazione in medicina.

Quanti esami ci sono alla facoltà di Medicina e Chirurgia a La Sapienza? Dovrai sostenere un totale di 36 esami, tra cui circa 9 al primo anno. Il totale dei crediti formativi universitari che dovrai ottenere per laurearti in medicina è 360 CFU.

Calendario esami e lezioni medicina Sapienza

Quando iniziano le lezioni a La Sapienza per medicina? Ogni corso di medicina ha il suo orario specifico. Per dettagli aggiornati guarda il sito dell’ateneo.

Di solito le lezioni del primo semestre iniziano a ottobre e finiscono a gennaio. La didattica nel secondo semestre si svolge da marzo a fine maggio. Causa pandemia da Covid-19 è necessario prenotare la presenza in aula tramite Infostud, altrimenti è possibile seguire le lezioni online. La disponibilità dei posti dipende dalla capienza delle aule. Come saprai, a medicina la presenza è obbligatoria e proprio per questo l’ateneo mantiene l’alternanza della presenza in aula e la didattica a distanza in base al turno.

Il calendario degli esami a medicina a La Sapienza è diviso in 3 sessioni. La prima sessione è a gennaio-febbraio, la seconda a giugno-luglio e la terza a settembre. Per ogni sessione ci sono 2 o 3 appelli.

Come iscriversi a medicina La Sapienza

Come iscriversi a medicina a La Sapienza? Prima di tutto, entro i termini prestabiliti dal bando, dovrai iscriverti al test di medicina sul portale Universitaly e in seguito sul sito dell’ateneo per pagare il contributo per il test di 100 euro.

Come pagare per il test di medicina La Sapienza? Per effettuare il pagamento del contributo dovrai registrarti su Infostud e ottenere un numero di matricola. In seguito, dovrai effettuare il login nella pagina “Studenti” con le tue credenziali di accesso, cliccare sul pulsante “Corsi di laurea”, andare su “Accesso ai corsi”, inserire il codice prova “05417”, cliccare su PagoPA ed effettuare il pagamento.

Come immatricolarsi a medicina a La Sapienza? Se all’uscita della graduatoria sei tra i fortunati prenotati o assegnati, dovrai scaricare da Infostud il bollettino di immatricolazione e pagare la prima rata. Se non riesci a farlo, invia una e-mail a immatricolazioni.medicina21-22@uniroma1.it fornendo: nome, cognome, matricola Infostud e allegando il documento di identità valido che hai usato per registrarti. Se hai già un indirizzo e-mail della Sapienza attivato, usalo per comunicare con la segreteria.

Risulterai immatricolato dopo che avrai pagato la prima rata dei contributi di iscrizione all’università, la tassa regionale e l’imposta di bollo. I pagamenti devono essere effettuati tramite PagoPA. Ti sarà richiesto l’ISEE che ti conviene richiedere almeno 30 giorni prima delle scadenze previste.

I candidati che hanno un domicilio fiscale all’estero pagano un importo fisso differenziato per paesi in via di sviluppo e non in via di sviluppo.

Trasferimenti medicina alla Sapienza e rinunce

Come funziona il trasferimento a medicina a La Sapienza? Se sei iscritto ad un altro corso di laurea a La Sapienza, dovrai presentare la domanda di passaggio alla segreteria studenti del corso di appartenenza e seguire le loro indicazioni per effettuare il versamento del contributo di passaggio entro le date previste per l’immatricolazione. Dopo aver effettuato il passaggio di corso a Medicina e Chirurgia o a Odontoiatria e protesi dentaria una volta superato il test, non potrai più usufruire delle sessioni di recupero dell’anno accademico precedente per sostenere gli esami ex art.6 per medicina, nemmeno se sono stati autorizzati in precedenza.

Se provieni da un altro ateneo italiano e vuoi trasferirti a La Sapienza, dovrai presentare domanda di trasferimento all’ateneo di provenienza, farti generare il contributo di trasferimento dalla segreteria studenti della facoltà che eroga il corso di studio che hai scelto, pagare il contributo di trasferimento e finalizzare la procedura di immatricolazione.

Se hai già un titolo accademico e vuoi richiedere un’abbreviazione di corso o il riconoscimento di crediti formativi universitari, dovrai presentare alla segreteria studenti di medicina una richiesta con una marca da bollo di 16,00 euro entro le scadenze previste dal MUR e un’autocertificazione del titolo posseduto, insieme agli esami sostenuti e i relativi crediti. 

Studiare medicina a Roma La Sapienza

Se hai già deciso dove vuoi studiare medicina e La Sapienza è una delle tue preferenze, ecco come è la vita da studente di medicina nel primo ateneo romano.

L’esperienza cambia a seconda della sede dove studierai. Se scegli Policlinico, sarai sicuramente in una zona centrale, dove ci sono tanti locali, dal famoso quartiere di San Lorenzo a viale Ippocrate e piazza Bologna. Visto che questa zona è molto ambita e ben collegata con i mezzi, dai vari autobus alla linea B della metropolitana, gli affitti qui sono abbastanza alti. Ti sarà richiesto di pagare da 350-400 euro a camera singola fino a 700-800 euro per un monolocale. Se scegli questa zona, avrai accesso alle due mense universitarie, alle numerose biblioteche e musei e un accesso più facile al centro di Roma.

Nella sede centrale ci sono tanti studenti, quindi dovrai essere molto indipendente e capire dove trovare le informazioni che ti servono. La Sapienza, date le sue dimensioni, a volte rende difficile l’organizzazione e le comunicazioni. Per esempio, ottenere un’informazione in segreteria in periodo di maggiore affluenza, prima della pandemia, significava passare qualche ora in fila. Anche per eventuali trasferimenti, convalida degli esami e altre pratiche burocratiche i tempi di attesa sono abbastanza lunghi.

La sede di Sant’Andrea si trova in un quartiere residenziale periferico di Grottarossa, dove sarà difficile muoverti senza macchina. Ci sono anche meno persone e di conseguenza meno opportunità di uscire e conoscere altri studenti. Di positivo c’è che sicuramente pagherai poco di affitto, 250-350 a camera singola e circa 500 euro per un monolocale.

La vita da studente a Latina è scandita dai ritmi di una città più piccola. L’ospedale non è vicinissimo alla sede delle lezioni, quindi se non hai la macchina, considera circa 25-30 minuti per gli spostamenti. Se scegli questa sede sarai seguito di più, perché ci sono meno studenti e più organizzazione rispetto alla sede centrale. Anche il costo degli affitti qui ti sorprenderà piacevolmente, in quanto è molto più basso che a Roma, circa 250-300 euro a camera singola.

La Sapienza ha una delle migliori facoltà di medicina in Italia, soprattutto nel Centro-sud, tra gli atenei pubblici. Potrai apprendere le basi teoriche e pratiche della medicina da docenti riconosciuti al livello internazionale per ricerca e attività didattica. Se hai deciso di voler studiare qui, non ti resta che superare il test di medicina.

Iscriviti ai corsi di preparazione ai test di ammissione 2022. I corsi WAU! comprendono videolezioni, quiz, simulazioni, manuali e in più il supporto prezioso dei nostri esperti docenti e dei tutor, sempre pronti a rispondere ai tuoi dubbi e darti la motivazione giusta per prepararti con successo al test.

Immagine in evidenza di Ágatha Depiné su Unsplash

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU