Mitosi e meiosi: differenze e fasi spiegate in modo semplice

mitosi e meiosi

Seguici sui social

Ti stai preparando per il test di medicina, professioni sanitarie, veterinaria? In tal caso, dal tuo piano di preparazione non può mancare il ripasso di biologia, una materia fondamentale per i test di ammissione, che può portarti fino a 27 punti, utilissimi per scalare la graduatoria.

La mitosi e la meiosi sono tra i temi centrali della biologia nell’ambito della divisione cellulare. Nell’articolo trovi una spiegazione semplificata di mitosi e meiosi. Continua a leggere per scoprire le principali differenze tra questi due processi.

Differenza tra mitosi e meiosi

Che cosa sono la mitosi e la meiosi? Sono due tipi fondamentali di divisione cellulare diversi tra loro.

Qual è la differenza tra mitosi e meiosi? Quella più importante è che:

  • la mitosi porta alla clonazione cellulare con due cellule perfettamente identiche alla cellula madre con lo stesso numero di cromosomi, essendo la forma più semplice di riproduzione asessuata;
  • la meiosi è un processo più complesso che culmina con la creazione di cellule diverse dalla cellula madre, che svolgono il ruolo di gamete nella riproduzione sessuata. Si chiamano gameti le cellule sessuali che si uniscono nel processo di fecondazione. Un altro concetto fondamentale da ricordare è che nella meiosi la cellula madre raddoppia il numero dei cromosomi e attraverso due divisioni cellulari sono generate quattro cellule.

Un’altra differenza importante su cosa non avviene nella mitosi ma nella meiosi sì, è il crossing-over, lo scambio di segmenti di DNA fra i componenti di una coppia di cromosomi omologhi da cui risulta una ricombinazione di geni.

Quanti cromosomi abbiamo? Nella specie umana ci sono 23 cromosomi di cui ognuno è presente in doppia copia per un totale di 46 cromosomi.

Su cosa si potrebbero basare le domande sul tema della divisione cellulare nel test di medicina e professioni sanitarie? Vediamo alcuni possibili quiz e le relative risposte.

A cosa servono la mitosi e la meiosi? Entrambi i processi servono per garantire la riproduzione cellulare negli organismi, compreso quello umano.

Quante cellule ci sono a fine mitosi e a fine meiosi? Come abbiamo detto sopra, dalla mitosi sono generate due cellule identiche, mentre dalla meiosi quattro cellule diverse.

Dove avvengono la mitosi e la meiosi? Sono processi che avvengono a livello cellulare. La mitosi ha luogo nelle cellule somatiche dell’organismo, mentre la meiosi nelle cellule destinate alla riproduzione.

Quando avvengono la mitosi e la meiosi? La mitosi serve per l’accrescimento dell’organismo dal concepimento alla maturità sessuale, quando il numero di cellule si stabilizza. Questo processo è utile per rinnovare le cellule o per sostituire le cellule danneggiate. La meiosi invece è il processo di divisione cellulare dei gameti tipico della riproduzione sessuata. La differenza tra riproduzione sessuata e asessuata è che nel caso della prima la riproduzione parte da una sola cellula madre, senza i gameti.

Quanto durano la mitosi e la meiosi? La mitosi si svolge in una o due ore, mentre la meiosi è un processo molto più lungo. Nel maschio umano il compimento del ciclo meiotico arriva fino a 24 giorni, mentre nella donna può durare anche diversi anni.

Fasi della mitosi

Ora che hai ben chiaro che cos’è la mitosi, scopri le sue fasi spiegate in modo semplice. La mitosi si divide in cinque fasi principali. Eccole:

  • profase. Il processo di mitosi inizia con la condensazione del materiale genetico chiamato cromatina per formare i cromosomi. Durante la profase i cromosomi, formati dai cromatidi fratelli si spiralizzano;
  • prometafase. Fase di transizione nella quale avviene la dissoluzione della membrana nucleare che consente l’entrata dei microtubuli del fuso nell’area nucleare e il loro contatto con i cromosomi che, a questo stadio, sono ancora dei cromatidi appaiati. Nel frattempo, i centrosomi completano il loro movimento verso i poli opposti della cellula;
  • metafase. In questa fase della mitosi i cromosomi sono al massimo della condensazione e si organizzano all’equatore della cellula. Si forma un complesso microtubulo-cinetocore che consente il movimento dei cromosomi fino a posizionarsi a metà strada tra i due poli della cellula. Ogni cromatidio fratello è attaccato al centrosoma mediante il proprio complesso microtubulo-cinetocore;
  • anafase. Ha due stadi, anafase A e anafase B. Durante il primo stadio, le coppie di cromatidi fratelli si separano. I due set di cromatidi appena separati vengono trascinati verso i due poli opposti della cellula. Nell’anafase B lo spostamento dei due cromatidi verso i poli opposti è accompagnato dall’allontanamento dei poli;
  • telofase. I due gruppi di cromosomi identici raggruppati ai rispettivi poli si decondensano e viene ripristinato il nucleolo. Intorno a ciascun set di cromosomi si ricostituisce un involucro nucleare e il processo di mitosi si considera ultimato.

Non ricordi cosa sono i cromatidi? Vai a Cromatidi: cosa sono e che funzione hanno.

cinetocore e mitosi
Le fasi della mitosi

Fasi della meiosi

La meiosi a differenza della mitosi è composta da due divisioni, separate da una breve intercinesi. Sono indicate come I e II divisione meiotica, ognuna delle quali si può suddividere in fasi corrispondenti a quelle della mitosi: profase, metafase, anafase e telofase.

Scopriamo adesso le fasi della meiosi all’interno del ciclo cellulare della meiosi I:

  • profase I. I cromosomi si condensano, gli omologhi paterni e materni si allineano e si accoppiano, appaiandosi per tutta la loro lunghezza. Il centrosoma è duplicato insieme ai centrioli, che si dirigono ai poli opposti della cellula nel momento in cui la membrana nucleare si dissolve. I microtubuli iniziano ad estendersi dal centrosoma. La scomparsa dei nucleoli e la frammentazione dell’involucro nucleare segnano la fine della profase I;
  • metafase I. I microtubuli formano il fuso e si agganciano ai cinetocori esterni del centromero dei due omologhi. Inoltre, si disperde la membrana nucleare;
  • anafase I. I due omologhi si allineano all’equatore in modo casuale: dunque, è casuale anche il polo dove sono diretti i due cromosomi. In questo modo si ottiene un assortimento indipendente dell’informazione genetica. I microtubuli si accorciano e tirano i cinetocori ai poli opposti, dove arrivano portando i due cromatidi fratelli. Alla fine dell’anafase I ogni polo della cellula contiene 46 cromosomi;
  • telofase I. I due set di cromosomi sono separati ai poli e iniziano a decondensarsi. Questa fase viene seguita dalla citocinesi e dopo un opportuno intervallo di tempo dalla meiosi II.

Ecco come si svolge la meiosi II:

  • profase II. La meiosi II inizia con la condensazione dei cromosomi, mentre le fibre del fuso dei poli si legano al cinetocore del lato corrispondente del centromero;
  • metafase II. Le fibre si allineano;
  • anafase II. I cromatidi vengono separati e tirati verso i poli opposti;
  • telofase II. Si organizzano i nuclei e si riforma la membrana nucleare.
cinetocore e meiosi
Le fasi della meiosi

Ora che sai tutto sulla mitosi e sulla meiosi, questo argomento del test non ti spaventerà più. Se hai bisogno di una spiegazione semplice anche per altri argomenti di biologia per il test di medicina e professioni sanitarie, scopri il manuale di biologia per i test di ammissione edizione Simone WAU!, dove troverai tutta la teoria utile per il test e pratiche esercitazioni.

Iscriviti ai corsi di preparazione ai test di ammissione 2022. I corsi WAU! comprendono videolezioni, quiz, simulazioni, manuali e in più il supporto prezioso dei nostri esperti docenti e dei tutor, sempre pronti a rispondere ai tuoi dubbi e darti la motivazione giusta per prepararti con successo al test.

Immagine in evidenza di National Cancer Institute su Unsplash

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU