Chat with us, powered by LiveChat Molarità e molalità: definizioni, formule, esercizi

Molarità e molalità

molarità e molalità

Seguici sui social

In questo articolo di chimica approfondiamo il concetto di molarità e molalità. Vedremo cosa sono, come si calcolano molarità e molalità e le relative formule.

Si tratta di concetti fondamentali per risolvere i quiz di chimica dei test di ammissione a medicina, veterinaria, professioni sanitarie. Oppure per rispondere correttamente alle domande delle interrogazioni e dei compiti in classe alle scuole superiori.

In più, guarda i  video con la teoria e gli esercizi su molarità e molalità della nostra tutor e docente di chimica.

Ti sarebbero utili altre lezioni come questa? E in più webinar, video, esercizi…Entra anche tu come altri 70.000 studenti in WAU Academy, la Community di WAU! pensata per semplificare la scuola e l’università.

Molarità definizione

Per molarità di una soluzione si intende:

il numero di moli di soluto contenute in un litro di soluzione.

La molarità è anche detta concentrazione molare. Si indica con la lettera M. Mentre il numero di moli con la n.

Come si calcola la molarità? La formula della molarità è:

M = mol/l = nsoluto/Vsoluzione

Questa formula deriva dal fatto che la molarità è il rapporto tra il numero di moli di un soluto e il volume della soluzione espresso in litri.

Quindi, in una soluzione con molarità 1M c’è una mole di soluto ogni litro di soluzione.

Se non ricordi i concetti di soluzione, soluto, solvente, leggi anche Cos’è la solubilità.

Molalità

Cosa si intende per molalità? Con molalità di una soluzione ci si riferisce al:

numero di moli di soluto presenti in 1 kg di solvente puro.

La molalità è chiamata anche concentrazione molale. Si indica con la lettera m.

La formula della molalità è:

m = mol/Kg = nsoluto/kgsolvente

Questa formula deriva dal fatto che la molalità è il rapporto tra il numero di moli del soluto e la massa del solvente espressa in kg.

Differenza tra molalità e molarità

Dopo aver visto cosa sono molarità e molalità, vediamo la differenza fra di esse. In realtà, entrambe sono un modo per esprimere la concentrazione di una soluzione ma:

  • il denominatore della molarità è il volume espresso in litri della soluzione, mentre quello della molalità è la massa del solvente in kg;
  • la molalità è indipendente dalla temperatura, mentre la molarità è influenzata dalla temperatura perché quest’ultima incide sul volume della soluzione.

Quando la molarità è uguale alla molalità? La molalità è uguale alla molarità in presenza di soluzioni diluite in acqua perché la densità dell’acqua a 25° è di circa 1kg/l.

Come calcolare molarità e molalità

Abbiamo già visto che:

M = mol/l

m = mol/kg

Quindi, le formule inverse per il calcolo del numero di moli sono:

mol = M ∙ l

mol = m ∙ kg

Ora vediamo ora come passare dalla molarità alla molalità. Questa conversione ti sarà molto utile in caso di esercizi sull’abbassamento crioscopico o sull’innalzamento ebullioscopico.

Per fare la conversione da molarità a molalità devi avere la densità.

Quindi, se in un esercizio hai la molarità e la densità per trovare la molalità devi seguire questi passaggi:

  • calcola la massa (m) della soluzione facendo il prodotto del volume (V) della soluzione per la densità (d) che è nota: msoluzione = dsoluzione ∙ Vsoluzione;
  • a seguire, trova la massa del soluto. Per farlo prendi il peso molecolare (PM) del soluto e moltiplicalo per il numero di moli (n): msoluto = PMsoluto ∙ nsoluto;
  • poi, ora che hai massa della soluzione e massa del soluto, per calcolare la massa del solvente devi solo fare la differenza tra le due masse: msolvente = msoluzione – msoluto;
  • infine, calcola la molalità dividendo il numero di moli per la massa del solvente appena trovata: molalità (m) = nsoluto/msolvente.

Per capire meglio i concetti di molarità e molalità, guarda anche i video con la teoria e gli esercizi su molarità e molalità.

Vuoi avere più possibilità di superare i test di ammissione 2022? Hai bisogno di un corso di preparazione affidabile ed efficace, come la Summer School WAU! che, dato l’alto numero di iscritti degli anni scorsi, torna con la 7^ edizione di fila, migliorata e aggiornata in base alle novità 2022.

Con il corso estivo WAU! hai tutta la teoria e la pratica per arrivare preparat* ai test: didattica su tutte le materie, divertente e interattiva, inclusa l’Anatomia in Realtà Virtuale; simulatore PRO, ancora più completo; tutor sempre al tuo fianco per rispondere a dubbi, domande e motivarti.

Video nel testo di Claudia Desole, tutor e docente WAU!

Immagine in evidenza di Kindel Media da Pexels

Paola Pala

Paola Pala

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU