Professioni sanitarie: quali sono ed elenco aggiornato

professioni sanitarie quali sono

Seguici sui social

Se ti interessa lavorare in ambito sanitario, probabilmente ti starai chiedendo: le professioni sanitarie quali sono?

Gli operatori delle professioni sanitarie sono coloro che decidono di lavorare in campo sanitario, dopo aver conseguito un titolo abilitante rilasciato e/o riconosciuto dalla Repubblica Italiana.

Continua a leggere per scoprire l’elenco aggiornato delle professioni sanitarie, quante e quali sono e in cosa consistono.

Professioni sanitarie quali sono

Quali sono le professioni sanitarie in Italia? Innanzitutto, devi sapere che esistono diversi tipi di professioni sanitarie. Alcune possono essere esercitate subito dopo il diploma di laurea triennale. Per le altre è necessario seguire un percorso formativo più lungo.

Inoltre, per praticare le professioni sanitarie è obbligatoria l’abilitazione attraverso il superamento di un esame di stato.

Le principali categorie delle professioni sanitarie sono:

  • professioni tecnico-sanitarie diagnostiche e assistenziali
  • professioni sanitarie della riabilitazione
  • professioni sanitarie della prevenzione
  • professioni sanitarie infermieristiche
  • professioni sanitarie ostetriche

Di recente è stata aggiunta anche l’osteopatia alle professioni sanitarie, alzando l’elenco a 23 professioni.

Quali sono le 23 professioni sanitarie nel dettaglio? Ecco l’elenco completo.

Professioni sanitarie: elenco

Ecco l’elenco delle professioni sanitarie aggiornato. Al momento, sono attivi 22 corsi di laurea delle professioni sanitarie di durata triennale, come indicato nel decreto del Miur n. 241 del 26 giugno 2020 al quale si aggiunge la professione dell’osteopata recentemente riconosciuta e ancora in corso di regolarizzazione.

  1. Infermieristica, abilitante alla professione sanitaria di infermiere
  2. Ostetricia, abilitante alla professione sanitaria di ostetrica/o
  3. Infermieristica pediatrica, abilitante alla professione sanitaria di infermiere pediatrico
  4. Podologia, abilitante alla professione sanitaria di podologo
  5. Fisioterapia, abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista
  6. Logopedia, abilitante alla professione sanitaria di logopedista
  7. Ortottica ed assistenza oftalmologica, abilitante alla professione sanitaria di ortottista e assistente di oftalmologia
  8. Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, abilitante alla professione sanitaria di terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva
  9. Tecnica della riabilitazione psichiatrica, abilitante alla professione sanitaria di tecnico della riabilitazione psichiatrica
  10. Terapia occupazionale, abilitante alla professione sanitaria di terapista occupazionale
  11. Educazione professionale, abilitante alla professione sanitaria di educatore professionale
  12. Tecniche audiometriche, abilitante alla professione sanitaria di audiometrista
  13. Tecniche di laboratorio biomedico, abilitante alla professione sanitaria di tecnico di laboratorio biomedico
  14. Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia, abilitante alla professione sanitaria di tecnico di radiologia medica
  15. Tecniche di neurofisiopatologia, abilitante alla professione sanitaria di tecnico di neurofisiopatologia
  16. Tecniche ortopediche, abilitante alla professione sanitaria di tecnico ortopedico
  17. Tecniche audioprotesiche, abilitante alla professione sanitaria di audioprotesista
  18. Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, abilitante alla professione sanitaria di tecnico di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione
  19. Igiene dentale, abilitante alla professione sanitaria di igienista dentale
  20. Dietistica, abilitante alla professione sanitaria di dietista
  21. Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, abilitante alla professione sanitaria di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro
  22. Assistenza sanitaria, abilitante alla professione sanitaria di assistente sanitario
  23. Osteopatia, abilitante alla professione sanitaria di osteopata. Chi vorrà intraprendere questa posizione, dovrà necessariamente seguire un corso di laurea. La tipologia di esami e le eventuali equipollenze per chi esercita la professione oggi sono ancora in via di definizione.

Inoltre, sono disponibili 5 corsi di laurea magistrale delle professioni sanitarie, come indicato nel decreto del Miur n. 239 del 26 giugno 2020.

  1. Scienze infermieristiche e ostetriche – LM/SNT1 
  2. Scienze riabilitative delle professioni sanitarie – LM/SNT2
  3. Scienze delle professioni sanitarie tecniche assistenziali – LM/SNT3 
  4. Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche – LM/SNT3
  5. Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione – LM/SNT4

Per fornirti un elenco delle professioni sanitarie il più completo possibile, precisiamo che ci sono altre figure sanitarie che non richiedono la laurea:

arti ausiliarie delle professioni sanitarie

  • massaggiatore capo bagnino degli stabilimenti idroterapici, figura specializzata in idroterapia;
  • ottico, può solamente fabbricare i dispositivi medici su misura;
  • odontotecnico, costruisce le protesi dentarie;
  • puericultrice, figura sanitaria che si occupa di assistenza all’infanzia per i bambini dai 0 ai 6 anni, il cui ruolo è di supporto ed educazione per la famiglia.

operatori di interesse sanitario

  • massofisioterapista, effettua su prescrizione medica massaggi terapeutici;
  • operatore socio-sanitario, conosciuto comunemente come OSS;
  • assistente studio odontoiatrico, più comunemente chiamato assistente alla poltrona.

Professioni sanitarie: cosa fanno

Ora ti spieghiamo nel dettaglio che cosa fanno gli operatori delle professioni sanitarie. Leggi l’elenco con attenzione, alcune di queste professioni sono poco note da chi non è dell’ambiente, ma potrebbero appassionarti e offrirti tanti sbocchi lavorativi.

Tra gli operatori delle professioni sanitarie riabilitative ci sono:

  • podologo, è specializzato nel trattamento medico e chirurgico delle estremità inferiori della gamba;
  • fisioterapista, lavora nell’area della motricità, valuta ed effettua interventi mirati alla cura, prevenzione e riabilitazione;
  • logopedista, specialista in patologie o disturbi di voce, comunicazione, deglutizione, linguaggio e nei disturbi cognitivi connessi a queste patologie;
  • ortottista, assistente di oftalmologia specializzato nell’analisi, nella valutazione e riabilitazione visiva e dei disturbi motori dell’occhio; a differenza dell’oculista non può effettuare profilassi e diagnosi, prescrivere farmaci o lenti;
  • terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, specializzazione in tutto ciò che riguarda le disabilità in età evolutiva 0-18 anni;
  • tecnico della riabilitazione psichiatrica, specializzato nell’aiuto di coloro che hanno delle disabilità psichiatriche in modo che possano vivere la loro vita il più possibile in autonomia;
  • osteopata, professionista che svolge il trattamento osteopatico di disfunzioni somatiche non riconducibili a patologie, nell’ambito dell’apparato scheletrico.
  • terapista occupazionale, attraverso attività manuali, ludiche o quotidiane si occupa di supportare e riabilitare coloro che affetti da malattie, disordini psico/fisici o con disabilità hanno la necessità di rimanere attivi ed evitare il rischio di isolamento o la mancata autosufficienza; 
  • educatore professionale, lavora all’interno di una équipe multidisciplinare e si occupa di progetti riabilitativi per aiutare le persone nel reinserimento psicosociale di soggetti in difficoltà.

A seguire, tra le figure delle professioni tecnico sanitarie rientrano:

  • tecnico audiometrista, professionista tecnico specializzato nella valutazione e riabilitazione delle patologie del sistema uditivo e vestibolare;
  • tecnico sanitario di laboratorio biomedico, specializzato nel lavoro in laboratori di analisi;
  • tecnico sanitario di radiologia medica, detto in breve TSRM, si occupa di svolgere gli esami radiologici prescritti dal medico; 
  • tecnico sanitario di neurofisiopatologia, specializzato nell’esecuzione degli esami del sistema nervoso, compresi anche i disturbi del sonno;
  • tecnico ortopedico, su prescrizione medica costruisce protesi e ausili sostitutivi dedicati all’apparato locomotore;
  • tecnico audioprotesista, specializzato nei deficit della funzione uditiva, non si occupa solo di prevenzione ma anche di correzione e riabilitazione;
  • tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, membro dell’equipe medico-chirurgica, è il responsabile della macchina cuore-polmone;
  • igienista dentale, professionista che si occupa della salute del cavo orale, della promozione e terapia non chirurgica, del cavo orale;
  • dietista, specializzato nelle scienze dell’alimentazione.

Infine, le professioni sanitarie e tecniche della prevenzione:

  • tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, detto anche TPALL o TdP, si occupa di verificare e controllare igiene e sicurezza ambientale di luoghi di vita e lavoro, alimenti e bevande, e sanità pubblica e veterinaria;
  • assistente sanitario, figura ibrida che si occupa di prevenzione, educazione, formazione di personale di supporto e spesso può operare in team multidisciplinari, è un po’ un educatore della salute.

Professioni sanitarie più richieste

Quali sono le professioni sanitarie più richieste? Sicuramente, tra le lauree triennali la professione sanitaria più richiesta è quella dell’infermiere. Circa il 70 percento dei neolaureati trova un’occupazione in questo ambito sanitario.

Di solito, anche le altre professioni sanitarie trovano lavoro negli anni successivi alla laurea, spesso soltanto quella triennale. Questo succede perché la domanda di operatori delle professioni sanitarie da parte delle aziende è ampia. Infatti, sono molto ricercati anche i fisioterapisti, i tecnici di radiologia e gli educatori per disabili.

Tieni ben presente che queste professioni possono essere esercitate come impiegati pubblici o privati oppure da liberi professionisti.

Se vuoi ottenere informazioni dettagliate sulle professioni sanitarie più richieste, leggi anche:

Facoltà di fisioterapia dove è più facile entrare

Cosa fare per diventare infermiere

Cosa fa l’ostetrica

Preparazione al test professioni sanitarie

Il test per le professioni sanitarie 2021 si è svolto il 14 settembre. I posti disponibili per professioni sanitarie 2021 sono stati 30.451, incrementati del circa 14% rispetto al 2020. Tuttavia, nonostante il numero alto di posti a disposizione, entrare a studiare professioni sanitarie non è facile, il numero degli iscritti supera sempre quello dei posti disponibili. Infatti, nel 2021 si sono iscritte al test professioni sanitarie oltre 70.000 persone.

Una cosa importante che devi sapere è che il test di ingresso per professioni sanitarie non è nazionale né identico in tutte le sedi come quello di medicina, odontoiatria e veterinaria. Infatti, non tutte le università somministrano la stessa prova, nonostante il CINECA, su incarico del Miur, elabori un test di ammissione che può essere liberamente adottato dalle sedi che lo accettano (qui il test sarà uguale). Controlla il sito dell’ateneo dove vuoi sostenere la prova per avere informazioni dettagliate.

Anche negli atenei che elaborano la propria prova di ammissione, il programma da studiare per il test è simile a quello del CINECA. Il test per professioni sanitarie comprende 60 quesiti a cui rispondere in 100 minuti con domande di logica, cultura generale, biologia, chimica, matematica e fisica. Comincia a prepararti in anticipo, possibilmente già dalla quarta superiore per acquisire un metodo di studio efficace e superare il test di professioni sanitarie.

Iscriviti ai corsi di preparazione ai test di ammissione 2022. I corsi WAU! comprendono videolezioni, quiz, simulazioni, manuali e in più il supporto prezioso dei nostri esperti docenti e dei tutor, sempre pronti a rispondere ai tuoi dubbi e darti la motivazione giusta per prepararti con successo al test.

Immagine in evidenza di Павел Сорокин da Pexels

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU