Concorso ordinario scuola 2020: cosa studiare

concorso ordinario scuola 2020 cosa studiare

Seguici sui social

Cosa studiare per il concorso ordinario scuola 2020. Leggi i programmi, gli argomenti e le tipologie di domande delle singole prove del concorso ordinario per scuola secondaria di I e II grado: la prova preselettiva, le prove scritte e la prova orale.

Concorso ordinario scuola 2020 cosa studiare

Concorso ordinario scuola 2020 cosa studiare

Cosa studiare per il concorso ordinario scuola e come studiare dipendono dal tipo di prova. Infatti, il concorso ordinario scuola 2020 prevede tipologie differenti di prove:

  • quiz
  • domande aperte
  • prova orale
  • prova pratica per alcune classi di concorso

Di conseguenza, per superare il concorso scuola ordinario non puoi solo studiare i programmi e i contenuti indicati nel bando.

Devi anche esercitarti sulla modalità specifica di ogni singola prova: imparare a rispondere velocemente ai quiz; migliorare la tua abilità di argomentare in modo strutturato e completo risposte scritte ed esposizioni orali; potenziare la velocità di memorizzazione di quiz e argomenti.

Pertanto, avrai bisogno di apprendere le tecniche di memoria e il metodo di studio ideali per il concorso ordinario scuola.

Cosa studiare per la prova preselettiva concorso ordinario

Innanzitutto, la prova preselettiva è un questionario digitale che si farà tramite computer.  Sono previsti 60 minuti per 60 domande a risposta multipla con 4 opzioni, di cui solo una corretta.

Quindi, avrai circa un minuto di tempo per rispondere a ogni quesito.

Ciò significa che devi diventare veloce nel risolvere questa tipologia di quiz e memorizzare il più possibile la banca dati che verrà pubblicata prima della prova.

Le domande saranno divise in:

  • capacità logiche – 20 quesiti
  • comprensione del testo – 20 quesiti
  • normativa scolastica – 10 quesiti
  • lingua inglese – 10 quesiti

Leggi tutte le altre informazioni essenziali sullo svolgimento della prova preselettiva del concorso scuola secondaria I e II grado.

Cosa studiare per le domande di lingua inglese della prova preselettiva

 Il livello di inglese richiesto per il concorso ordinario è il B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue.

Le domande di inglese possono essere delle seguenti tipologie:

  • inserimento nel testo della parola mancante
  • lettura e comprensione di un brano breve

Cosa studiare per i quesiti su legislazione e normativa scolastica

Per sapere cosa studiare sulla parte relativa a conoscenza della legislazione e della normativa scolastica bisogna far riferimento alla parte generale dell’allegato A.

Al punto 7 sono elencati gli argomenti da studiare:

  • Costituzione della Repubblica italiana;
  • Legge 13 luglio 2015, n. 107;
  • autonomia scolastica, con riferimento, in particolare, al D.P.R 8 marzo 1999, n. 275;
  • D. Lgs. 15 aprile 2005, n. 76;
  • ordinamenti didattici del primo e del secondo ciclo di istruzione: D.M. 22 agosto 2007, n. 139; D.P.R. 20 marzo 2009, n. 89; D.M. 16 novembre 2012, n. 254; D.P.R. 15 marzo 2010, n. 87 e le relative Linee Guida; D. Lgs 13 aprile 2017, n. 61 e le relative Linee Guida; D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88 e le relative Linee Guida; D.P.R.15 marzo 2010, n. 89 e le relative Indicazioni Nazionali; D.P.R. 22 giugno 2009, n. 122; D. Lgs. 13 aprile 2017, n. 62; D.M. 3 ottobre 2017, n. 741; D.M. 3 ottobre 2017, n. 742; Legge 20 agosto 2019, n. 92;
  • governance delle istituzioni scolastiche (D. Lgs n. 297 del 1994, Titolo I, capo I);
  • stato giuridico del docente, contratto di lavoro, disciplina del periodo di formazione e di prova (CCNL vigente; DM 850 del 2015 relativo all’anno di formazione e di prova per docenti neoassunti);
  • compiti e finalità di Invalsi e Indire;
  • D.P.R. 28 marzo 2013, n. 80, “Regolamento sul sistema nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione”;
  • normativa generale per l’inclusione degli alunni con bisogni educativi speciali (disabili, con disturbi specifici di apprendimento e con BES non certificati): Legge 5 febbraio 1992, n. 104; Legge 8 ottobre 2010, n. 170; Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento; Disposizioni relative agli strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali; D. Lgs. 13 aprile 2017, n. 66; Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (nota MIUR prot. n. 4233 del 19.02.2014); Linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati (nota MIUR prot. n. 7443 del 18.12.2014); Linee di orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo (nota MIUR prot. n. 2519 del 15.04.2015);
  • conoscenza dei seguenti documenti europei in materia educativa: Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea, relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente del 22 maggio 2018.

Banca dati prova preselettiva

Un’informazione molto importante da sapere è che il bando prevede la pubblicazione di una banca dati da cui saranno estratti i quiz della prova preselettiva, che verrà pubblicata sul sito del MIUR almeno 20 giorni prima della prova stessa.

Avrai circa 20 giorni per memorizzare centinaia di quiz! Potenzia fin da ora le tue abilità di memoria.

Per superare la prova preselettiva del concorso ordinario è importante esercitarsi sulle domande di logica e comprensione del testo, ripassare inglese e fare esercizi di comprensione e grammaticalivello B2, sviluppare le tue capacità di memoria.

Per questo abbiamo realizzato per te un ciclo di webinar gratuiti con i nostri docenti esperti di logica, legislazione scolastica, tecniche di memoria.

Approfitta delle nostre risorse gratuite per superare la prova preselettiva del concorso ordinario.

Cosa studiare per le prove scritte e orali del concorso ordinario

Inoltre, il concorso ordinario scuola comprende due prove scritte e una prova orale con eventuale prova pratica a seconda della classe di concorso.

Entrambe le prove scritte prevedono domande a risposta aperta. Il numero di domande della prima prova scritta va da uno a tre quesiti, in base alla classe di concorso. La seconda prova scritta comprende due domande.

Complessivamente, le prove scritte vertono su:

  • conoscenze e competenze del candidato sulle discipline relative alla classe di concorso stessa;
  • conoscenze e competenze antropo-psico-pedagogiche;
  • conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento di ciascuna classe di concorso.

La prova orale riguarda il livello di conoscenze e competenze sulle discipline relative alla classe di concorso del candidato e la capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento alle TIC, tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

In pratica, durante la prova orale verrà richiesta la progettazione di una attività didattica e l’illustrazione del perché delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche fatte del candidato.

Per sapere cosa studiare per le prove scritte e orali del concorso ordinario per classe di concorso vai all’Allegato A.

Leggi tutte le altre informazioni sulle modalità di svolgimento delle prove scritte e orale.

Sfrutta i nostri webinar gratuiti per superare la prova preselettiva. Preparati al meglio grazie alle competenze dei nostri docenti esperti di logica, tecniche di studio, legislazione, inglese.

Immagine in evidenza di Pixabay da Pexels.

Paola Pala

Paola Pala

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU