Chat with us, powered by LiveChat

Cosa devi sapere per diventare radiologo

Se vuoi diventare un Tecnico di Radiologia Medica devi conoscere il percorso verso la laurea e l’abilitazione in modo assolutamente impeccabile. Sei pronto?

La figura del tecnico di Radiologia Medica, o semplicemente radiologo, negli ultimi anni sta diventando sempre più famosa e invidiata, tant’è che sempre più studenti si iscrivono al test per l’accesso a questo particolare corso di laurea.

“Ah, perché c’è anche un test per l’accesso al dipartimento di Tecniche di Radiologia Medica?”. Si, c’è un test ed è anche a numero programmato, quindi con un tot di posti in tutta Italia divisi tra gli atenei presso cui si tengono le lezioni inerenti a questo corso di laurea.

“Ci sono atenei che garantiscono l’accesso libero al corso di laurea di Tecniche di Radiologia Medica?”. Ad oggi no, quindi, se vuoi davvero essere un Radiologo nel tuo futuro, investi i prossimi 5 minuti nella lettura di questo articolo e capirai cosa ti aspetta prima di farti chiamare Radiologo.

Il test per entrare nel corso di tecniche di Radiologia Medica

Tecniche di Radiologia Medica è un corso di laurea triennale (non quinquennale come la maggior parte dei corsi di laurea) che fa parte della macroarea Professioni Sanitarie, quindi il test per l’accesso ai corsi di laurea facenti parte di questa macroarea hanno tutti la stessa struttura ma non sono tutti uguali.

Il MIUR ha fissato i test di Professioni Sanitarie il 13 settembre 2016.

Test 2016: ecco le date ufficiali delle prove di ingresso ai corsi a numero programmato

60 sono le domande, così divise:

  • 20 domande di Logica (non in stile Cambridge come le domande di Logica del test di Medicina),
  • 2 domande di Cultura Generale
  • 18 domande di Biologia
  • 12 domande di Chimica  
  • 8 domande di Fisica e Matematica

Il programma degli argomenti da studiare di Biologia, Chimica, Fisica e Matematica è identico a quello presente nel bando per il test di Medicina ma la difficoltà dei quesiti proposti nel test di Medicina è leggermente più alta rispetto a quelli nel test di Professioni Sanitarie.

Ma non fraintendere, non è assolutamente una passeggiata, anzi.

Inoltre, il test per l’accesso a Radiologia (come quello per tutte le altre Professioni Sanitarie) cambia da ateneo ad ateneo, in quanto non è il Cineca (ente deputato per la stesura dei quesiti nel test di Medicina) a scegliere le domande da inserire nel test.

Ogni ateneo scrive un test per l’accesso alle Professioni Sanitarie diverso da quello di tutte le altre università e quindi, il test per l’ammissione a Radiologia di Padova è diverso da quello di Bologna.

diventare radiologo

Le materie che studierai dopo aver passato il test di radiologia

Hai fatto il test, hai totalizzato un punteggio stratosferico e sei entrato. Ora puoi studiare per diventare il Radiologo migliore del mondo.

Il primo anno ti cimenterai con materie scientifiche che ti daranno un’infarinatura sul mondo che andrai poi ad approfondire. A questo sono mirati gli esami di Fisiologia e Anatomia nelle Scienze Radiologiche, Apparecchiature, Radioprotezionistica Fisica e Medica e Deontologia Professionale.

Il secondo anno sarà già più specifico, con materie di settore come Assistenza al Paziente e Basi Propedeutiche di Radioterapia e Medicina Nucleare.

Concluderai il tuo percorso triennale con un tirocinio attraverso il quale calarti nei panni del Radiologo e confrontarti nel mondo del lavoro, nell’ambito che farà, fra qualche tempo, parte di te.

Cos’ha in serbo il mondo del lavoro per te?

Ti sei laureato con il tuo bel 110 e lode con tanto di bacio accademico ma ora, per esercitare la professione di tecnico di Radiologia Medica, devi iscriverti al relativo albo, proprio come i Medici neolaureati.

L’iscrizione all’albo può avvenire solo a laurea conseguita e non prima.

Una volta che sarai iscritto all’albo potrai esercitare la tua professione in strutture pubbliche (come ad esempio ospedali) o cliniche private. Potrai anche aprire una tua clinica privata con tanto di targhetta in ottone all’entrata con su scritto il tuo nome a caratteri cubitali, magari con vista mare e un giardino enorme arricchito da fontane di pregio.

Stai fantasticando? Te lo concedo, ma fra 5 minuti esatti vai a studiare per il test di ammissione!

La strada è ancora lunga.

Come prepararsi al test di ammissione

Ti consiglio di leggere questi articoli:

Mancano 6 mesi al test: scopri se ti stai preparando nel modo giusto

Ecco perché sbagli a non affrontare subito le simulazioni

Come prepararsi al test di ammissione all’università

Mario Affatato

Mario Affatato

Studente di Medicina, faccio parte dello staff di WAU da poco ma mi sento a casa.
Marcet sine adversario virtus.

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 500 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato.