Chat with us, powered by LiveChat Graduatoria test medicina a parità di punteggio

Test medicina 2022: cosa succede a parità di punteggio

test medicina a parità di punteggio

Seguici sui social

Il test medicina 2022 si avvicina, insieme ai test per professioni sanitarie e veterinaria. Quest’anno la data del test di medicina e odontoiatria è il 6 settembre, l’8 settembre si terrà il test di veterinaria e il 15 settembre professioni sanitarie.

Ogni candidato fa di tutto per aumentare il proprio punteggio. Tuttavia, talvolta a causa dei criteri di selezione in caso di parità di punteggio, non si entra in graduatoria perché è stato fatto un errore in più in una materia piuttosto che in un’altra.

Ti stai chiedendo: cosa succede in caso di parità di punteggio al test di medicina? Lo spieghiamo qua sotto con un esempio.

Punteggio test medicina 2022

Come funziona il punteggio del test di medicina? Il punteggio massimo al test è di 90 punti, ossia 1,5 punti per 60 domande.

Il punteggio per calcolarlo è questo:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta
  • -0,4 punti per ogni risposta errata
  • 0 punti per ogni risposta omessa

Il punteggio minimo per risultare idonei è 20 punti. Tuttavia, per passare i test servono molto più di 20 punti, circa il doppio, a seconda della difficoltà del test e della preparazione dei candidati. Questo perché i posti disponibili sono molti meno rispetto ai candidati.

Quando usciranno i risultati del test di medicina 2022? La graduatoria anonima verrà pubblicata il 14 settembre per medicina e odontoiatria e il 16 settembre per veterinaria. La graduatoria nominativa verrà pubblicata il 29 settembre su Universitaly. Mentre il primo scorrimento sarà il 7 ottobre 2022.

Scopri tutto su come funziona la graduatoria del test di medicina.

Test medicina a parità di punteggio

Il bando medicina 2022 chiarisce cosa succede ai candidati in graduatoria ai test di ammissione in caso di parità di punteggio.

Come si legge nel decreto, si applicano criteri di selezione in base ai vari settori disciplinari.

Più esattamente, come da bando:

  • per la graduatoria dei corsi di laurea in medicina, odontoiatria e protesi dentaria, professioni sanitarie prevale, in ordine decrescente, il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione dei quiz relativi agli argomenti di biologia, chimica, fisica e matematica, ragionamento logico e competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi;
  • per la graduatoria del corso di laurea in veterinaria prevale in ordine decrescente, il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione dei quiz relativi agli argomenti di chimica, biologia, fisica e matematica, ragionamento logico e competenze e conoscenze acquisite negli studi;
  • in caso di parità tra uno o più candidati invalidi in possesso di certificato di invalidità uguale o superiore al 66% o disabili con certificazione di cui alla L. 104/1992 e uno o più candidati non rientranti in queste categorie, viene preferito il candidato invalido o disabile;
  • in caso di ulteriore parità, prevale il candidato più giovane.

Quindi, per medicina e odontoiatria, in ordine decrescente si confrontano i punteggi di biologia, chimica, fisica, matematica, ragionamento logico e competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi.

Pertanto, c’è una novità rispetto al bando 2021. Nel 2022 conteranno di più le domande di biologia, chimica, fisica e matematica. Infatti, fino all’anno scorso l’ordine era: argomenti di ragionamento logico e cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica.

Esempio di parità di punteggio test medicina

Anna e Giacomo sono due candidati che hanno sostenuto il test. Entrambi hanno conseguito un punteggio di 57 punti.

Nel caso di Anna, il punteggio è diviso così:

  • 27 punti in biologia
  • 15 punti in chimica
  • 7,5 punti in fisica e matematica
  • 4,5 punti per ragionamento logico e problemi
  • 3 punti per competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi

Giacomo, che concorre per lo stesso ateneo, ha i seguenti punteggi parziali:

  • 22,5 punti in biologia
  • 19,5 punti in chimica
  • 7,5 punti in fisica e matematica
  • 4,5 punti per ragionamento logico e problemi
  • 3 punti per competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi

Quindi, Anna e Giacomo hanno ottenuto gli stessi punti in fisica e matematica, logica e cultura generale. Però, in biologia Anna ha superato Giacomo, perché ha risposto correttamente a 18 domande rispetto alle 15 giuste di Giacomo. Invece, in chimica Giacomo è andato meglio, con 13 risposte esatte contro le 10 di Anna.

Quindi, dato che biologia prevale su chimica, Anna si classifica prima di Giacomo.

Cosa ti insegna questo esempio sulla parità nella graduatoria al test medicina?

  1. Concentrati sulle materie su cui sei più ferrato e non perdere tempo su una domanda a cui non sai rispondere.
  2. Tuttavia, se avanza tempo dai priorità a biologia, chimica, fisica e matematica, per avere la meglio su un altro concorrente in caso di parità.

Sogni di superare i test di medicina, odontoiatria, veterinaria e professioni sanitarie? L’offerta WAU! comprende più tipi di corsi per ogni esigenza: con partenza mensile, intensivi, biennali, on demand.

I nostri corsi, pensati per darti la migliore preparazione per il nuovo TOLC-Medicina, includono teoria, pratica, piattaforma e-learning con simulatore.

Scopri tutti i vantaggi dei corsi WAU!: il supporto dello Student Care WAU!, l’esperienza decennale di tutor e docenti, i pagamenti dilazionati. E se non passi il test, accedi a “ammesso o ripreparato”.

Immagine in evidenza di Pintera Studio da Pixabay

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU