Come funziona la graduatoria nazionale test medicina e i trasferimenti

graduatoria nazionale test medicina

Seguici sui social

La graduatoria nazionale test medicina 2020 è online. Il MIUR l’ha pubblicata stamattina 29 settembre, come previsto dal bando medicina.

Alle 15:00 saremo in diretta per commentare la graduatoria e dare tanti consigli utili a chi invece deve iniziare la preparazione. 

Non mancare. Iscriviti subito al webinar gratuito sulla graduatoria nazionale.

Nella graduatoria nominativa nazionale, ogni candidato troverà:

  • il punteggio ottenuto
  • la posizione in graduatoria
  • la dicitura assegnato o prenotato

Cosa succede ora? Nell’articolo ti spieghiamo come funziona la graduatoria di medicina, il meccanismo degli scorrimenti, cosa devi fare da questo momento in poi.

In più, nel post chiariamo la procedura per i trasferimenti da una facoltà privata di medicina e una pubblica, da ateneo ad ateneo e da IMAT a medicina in italiano

Non hai raggiunto il punteggio minimo test medicina 2020? Se non hai superato l’esame, non devi assolutamente arrenderti.

Leggi la storia di Laura e Giorgio, due studenti WAU!, che nel 2019 non hanno passato il test mentre quest’anno sono stati ammessi!

Migliora la tua preparazione grazie ai corsi WAU! proprio come hanno fatto Laura e Giorgio. Partecipa al corso di preparazione ai test di ammissione 2021:

il 70,9% dei nostri corsisti supera il test!

Graduatoria nazionale test medicina 2020

Il test medicina 2020 si è svolto il 3 settembre 2020. Da allora, il 17 settembre sul sito Universitaly è stata pubblicata la graduatoria anonima. Il 25 settembre sono stata resi accessibili online a ciascun candidato il proprio compito e il punteggio.

Oggi 29 settembre, scoprirai anche la tua posizione nella graduatoria nazionale nominativa.

Come funziona la graduatoria nazionale test medicina 2020

Per capire come funziona la graduatoria test medicina, facciamo una breve premessa. Al momento dell’iscrizione al test medicina 2020 hai dovuto comunicare le tue preferenze, cioè l’elenco delle università che vorresti frequentare in ordine di gradimento.

Oggi, accanto al tuo nome e punteggio hai trovato la dicitura assegnato o prenotato:

  • assegnato, significa che hai ottenuto subito il posto nella tua prima scelta;
  • prenotato, vuol dire che ti è stato assegnato uno dei posti disponibili, ma non nella tua prima scelta.

Cosa devi fare ora?

Se risulti assegnato, devi immatricolarti entro 4 giorni secondo le procedure amministrative proprie di ciascuna sede universitaria.

Se sei prenotato, hai due possibilità. Puoi:

  1. scegliere di immatricolarti. In tal caso, come per gli assegnati dovrai procedere all’immatricolazione entro 4 giorni. Se non la farai, sarai escluso dalla graduatoria;
  2. decidere di aspettare i successivi scorrimenti. In questo caso entro 5 giorni, e comunque entro le h. 12:00 del 5° giorno, incluso il giorno di pubblicazione ed esclusi sabato e festivi, devi dare la conferma d’interesse tramite l’area riservata del sito Universitaly. In assenza di conferma d’interesse, verrai escluso dalla graduatoria.

Come funzionano gli scorrimenti test medicina

Il primo scorrimento test medicina 2020 è previsto per il 7 ottobre 2020.

In occasione del primo scorrimento, come dopo la pubblicazione della graduatoria nazionale nominativa di oggi 29 settembre, se assegnato dovrai immatricolarti entro 4 giorni. Se risulterai ancora prenotato, dovrai o immatricolarti o dare nuovamente conferma d’interesse entro 5 giorni.

Ricorda. La conferma d’interesse è obbligatoria. Inoltre, in assenza di conferma di interesse il candidato decade dalla graduatoria nazionale e non conserva alcun diritto all’immatricolazione. L’eventuale motivazione giustificativa della mancata conferma di interesse non ha alcuna importanza e non ti consentirà di essere riammesso in graduatoria.

I successivi scorrimenti delle graduatorie replicano le procedure e le tempistiche del primo scorrimento.

Decadenza graduatoria nazionale test medicina

In caso di decadenza, troverai l’avviso nella tua area riservata. Se non c’è altra comunicazione o contestazione da parte del MIUR, puoi:

  • presentare ricorso al TAR del Lazio nei 60 giorni successivi
  • appellarti al Presidente della Repubblica nei 120 giorni successivi

Test medicina: cosa succede in caso di parità

Come si legge nel bando medicina 2020, in caso di parità valgono i criteri di selezione in base ai vari settori disciplinari.

Questo significa che prevale, in ordine decrescente, il punteggio ottenuto dal candidato nei quiz di ragionamento logico e cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica.

In caso di ulteriore parità, prevale il candidato più giovane.

Trasferimento facoltà di medicina

Sono tantissimi gli studenti che ci scrivono per sapere come funziona:

  • il trasferimento da medicina privata a statale
  • il passaggio da ateneo ad ateneo
  • da IMAT a medicina in italiano

Come si legge negli allegati al bando di medicina 2020, gli atenei periodicamente rendono note le disponibilità per l’immatricolazione ad anni successivi al primo attraverso la pubblicazione di appositi avvisi o bandi.

Se vuoi chiedere il trasferimento da ateneo ad ateneo, devi presentare domanda esclusivamente al momento della pubblicazione di questi avvisi o bandi, senza bisogno di sostenere alcuna prova preliminare di ammissione. Di solito, questi bandi sono per titoli.

Senza avvisi o bandi, gli atenei non sono tenuti ad esaminare le domande ricevute.

I posti si rendono disponibili per ciascun anno di corso in seguito a rinunce agli studi, trasferimenti di sede per iscriversi al medesimo corso di laurea o passaggio ad altro corso in atenei esteri, passaggio ad altro corso nel medesimo o in diverso ateneo in Italia.

A questo punto, gli atenei possono procedere all’iscrizione dei candidati collocati in posizione utile in graduatoria ad anni successivi al primo in seguito a:

  • riconoscimento dei relativi crediti;
  • previo accertamento della disponibilità di posti presso l’ateneo per l’anno di corso in cui richiedono l’iscrizione.

Devi sapere che di solito gli avvisi o bandi vengono pubblicati dagli atenei tra giugno e luglio, non tutti gli anni e che i posti non sono molti.

Inoltre, spesso è più semplice passare da una facoltà di medicina privata e una statale e viceversa, che passare da un ateneo pubblico a un altro. Nello stesso modo si può passare da IMAT a medicina in italiano, non viceversa.

Infine, dato che si tratta di bandi per titoli, conviene dare più esami possibili, perché viene valutata la carriera universitaria, il numero dei crediti, la media dei voti. Talvolta ai candidati viene richiesto di presentare la certificazione degli esami con i relativi programmi.

Tuttavia, dato che ogni università istituisce delle commissioni apposite, il consiglio è sempre quello di rivolgerti alla segreteria didattica dell’ateneo in cui desideri trasferirti.

Se non hai superato il test medicina 2020, non devi mollare ma devi migliorare il tuo metodo di studio per essere pronto per il prossimo anno.

Iscriviti al corso di preparazione al test di medicina 2021 di WAU!. Il corso online, in programma da ottobre a marzo, comprende:

  • 75 ore di didattica su tutte le materie del test: biologia, chimica, matematica, fisica, logica, cultura generale
  • 80 ore di pratica: test di valutazione, simulazioni live con correzione, quiz duello, esercitazioni mirate
  • quattro manuali di teoria e il libro di simulazioni I
  • 14 ore di Tecniche di apprendimento e memoria
  • ebook, statistiche e media dei punteggi
  • 8 simulazioni live con correzione
  • piattaforma con 25 simulazioni
  • anatomia in Realtà Virtuale
  • 14 ore di metodo di studio
  • 16.000 quiz

Immagine in evidenza di Andrea Piacquadio da Pexels

Paola Pala

Paola Pala

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU