Chat with us, powered by LiveChat

Youtube, l’arma in più per la tua preparazione

youtube

Ecco come Youtube è diventata una componente fondamentale del mio studio per il test di Medicina

Video musicali e poco più. Ecco a cosa è ridotto Youtube oggi. Se vuoi vedere delle clip musicali vai su Youtube, ma andresti su Youtube per studiare?

Se la risposta è no, forse non hai capito in fondo il senso di quel sito. Youtube contiene migliaia di video per lo studio di ogni tipo di materia, dalla matematica alla chimica passando per la biologia. Youtube è un mondo a tua disposizione.
Non sei ancora molto convinto? Allora ti faccio capire come Youtube è diventata un’arma aggiunta per la mia preparazione.

Youtube non fa miracoli

Preciso prima una cosa. Lo studio non può essere comunque ridotto alla sola visione di video, ma bisogna creare dei collegamenti, seguire un testo, fare delle esercitazioni. Quindi levati dalla testa di studiare solo ed esclusivamente sulle clip di Youtube, per quanto siano esaustive. Quelle ti aiuteranno tantissimo a fissare i concetti ma non potranno mai fare miracoli.

Quindi fai così. Prendi il tuo bel librone da 800 e più pagine e comincia a studiare un argomento. Nel momento in cui ti accorgi di aver capito i concetti base della parte che stai studiando, comincia piano piano ad apprendere anche i dettagli, con l’aiuto di mappe concettuali, appunti e Google. Sfrutta bene ogni componente, questa è la differenza tra una buona preparazione ed un’ottima preparazione.

Ecco il momento in cui entra in gioco Youtube. Ora conosci il meccanismo, ricordi ogni particolare ma ti serve qualcosa che ti renda più interessante l’apprendimento. Youtube è proprio lì per te, con migliaia di canali specifici per le tue esigenze.

Le mille risorse di youtube

La mia esperienza con Youtube (la chiamo così perché  ha sconvolto totalmente il mio modo di studiare) è nata dalla volontà di capire fino in fondo quello che stavo studiando. Infatti i libri a volte sono un po’ confusionari o trattano in maniera troppo complessa e teorica argomenti che necessitano solo di esempi per essere metabolizzati al meglio.

Un bel giorno ho deciso quindi di avventurarmi nel mondo delle clip, con la speranza di trovare qualcosa di interessante.

La contrazione muscolare, fino a quel momento, non era mai stata il mio punto forte ma non solo per colpa mia. La colpa era anche del mio libro che la trattava in modo confusionario, contorto e poco approfondito. Non soddisfatto di quella spiegazione cartacea, ho cercato su Youtube un video che potesse fare al caso mio.

Il primo risultato della ricerca è stato un video caricato dal canale Agora Scienze Biomediche, ho cliccato e da lì mi si è aperto un mondo. Le immagini, i commenti esplicativi e la descrizione del meccanismo mi hanno trasmesso un’idea chiara e nitida della contrazione muscolare, tant’è che ho subito cercato altri video su tutti gli argomenti di biologia.

Gli organuli cellulari non li vedevo più nello stesso modo, replicazione, trascrizione e traduzione erano spiegate nei minimi particolari, in un modo tale da renderle così appassionanti che era come se non mi volessi staccare più dallo schermo di quel PC.

Da lì ho ampliato poi la mia lista di canali Youtube utili, non limitandomi solo a vedere video con commenti in italiano, ma anche in inglese, spagnolo o americano.

Youtube era diventato necessario per la mia preparazione. Era diventato una droga, una droga che mi faceva bene.

Youtube per studiare

L’arma che mi ha aiutato a passare il test di medicina

Non ti basta questo per considerare Youtube utile per superare il test? Allora ascolta.

Come saprai (e se non lo sai te lo dico io), al test di Medicina di quest’anno le domande di biologia erano abbastanza complesse. Due delle più complesse erano proprio quelle riguardanti il meccanismo della contrazione muscolare e gli organuli cellulari, più nello specifico i lisosomi.

La mia risposta alla domanda sui lisosomi è stata immediata proprio perchè ricordavo esattamente quanto spiegato nei video che avevo visto, ma la domanda sulla contrazione mi ha un po’ spiazzato. Quando l’ho vista, lì per lì, forse per l’agitazione o per la pressione, pensavo di non conoscere la risposta e quindi l’ho lasciata come ultima su cui ragionare.

Dopo aver risposto alle rimanenti, sono ritornato su quella domanda, sono riuscito a ricordare tutti gli schemini e le semplificazioni in stile cartoon presenti nelle clip e ho risposto. Ovviamente entrambe le risposte date si sono rivelate corrette, altrimenti non starei qui a dirti che Youtube è utilissimo, non credi?

Tu pensi di non aver bisogno di ulteriori spiegazioni, pensi che tutto sia chiaro ma quando vedi i video dei meccanismi che stavi studiando su delle scialbe pagine in bianco e nero allora veramente apri gli occhi e “capisci”!

Fidati, è bello.

Mario Affatato

Mario Affatato

Studente di Medicina, faccio parte dello staff di WAU da poco ma mi sento a casa.
Marcet sine adversario virtus.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Mancano 8 mesi: come organizzare la tua preparazione al test

La colonna sonora della tua preparazione al test: le 5 canzoni più motivanti

Propositi (semiseri) per il nuovo anno di uno studente che si prepara al test di ingresso

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 5000 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato.