Come aiutare il proprio figlio a scegliere l’università

come aiutare il proprio figlio a scegliere l’università

Seguici sui social

Chi è più in crisi per la scelta dell’università? Tuo figlio oppure tu, genitore di un ragazzo al penultimo o all’ultimo anno delle superiori?

Spesso, i genitori hanno paura di entrare in contrasto con i figli, hanno l’impressione di non sapere più cosa sia l’università, che è cambiata tanto, e condividono con i figli le incertezze sul futuro.

Quindi, così come sono molti i ragazzi che si chiedono come scegliere l’università giusta, ci sono altrettanti genitori che si domandano come aiutare il proprio figlio a scegliere l’università.

Come aiutare il proprio figlio a scegliere l’università

Quale università scegliere? È un bene se tuo figlio si sta ponendo questa domanda, perché significa che è consapevole dell’importanza di questa scelta.

Innanzitutto, chiariamo i due aspetti di questa domanda. Scegliere l’università implica:

  • selezionare il corso di laurea;
  • individuare in quale ateneo iscriversi, che dipende da aspetti familiari, personali, economici e logistici legati agli spostamenti per raggiungerlo.

Le due scelte vanno fatte insieme, perché se il ragazzo seleziona un corso di laurea ma poi non ci si può iscrivere, potrebbe scoraggiarsi e decidere di non proseguire gli studi.

Leggi i 5 consigli più efficaci per guidare i tuoi figli nella scelta della facoltà giusta.

1. Come scegliere se fare l’università oppure no

La scelta di iscriversi o meno all’università viene prima di: che facoltà scegliere.

Nel prendere questa decisione non bisogna lasciarsi influenzare troppo dal percorso fatto alle superiori. Infatti, scuola superiore e università sono esperienze diverse, che spesso i ragazzi affrontano con una responsabilità differente.

Ti consigliamo di domandare chiaramente a tuo figlio se vuole una laurea, per indurlo a riflettere. Inoltre, suggeriscigli di immaginare il suo futuro: mentalizzare la propria immagine in camice da medico, dietro a uno sportello in ufficio, in un tribunale, lo aiuterà a capire cosa desidera.

Infatti, deve essere il ragazzo a valutare il suo interesse a immettersi subito nel mondo del lavoro oppure a continuare gli studi.

2. Consiglia il metodo induttivo

Il metodo di scelta induttivo è quello che procede per esclusione. Ossia, suggerisci a tuo figlio di analizzare i pro e i contro di ogni corso di laurea per poi depennare progressivamente le facoltà dalla propria lista.

È un metodo pragmatico che aiuta i ragazzi a focalizzare tutti gli aspetti della scelta.

Inoltre, offrigli il tuo aiuto nella ricerca di informazioni qualora ti accorga che non riesce a reperirle da sé. Sarà l’occasione per passare più tempo insieme e fargli sentire il tuo supporto.

Ad esempio, visitate il sito di AlmaLaurea. Se tuo figlio è interessato alle facoltà medico-sanitarie, sul nostro blog potrete trovare tante informazioni:

Quali sono i lavori per chi si laurea in fisioterapia

Come diventare veterinario e cosa fa

Meglio medicina o odontoiatria?

3. Proponi un accordo a tuo figlio

Se tuo figlio fa una scelta che ritieni sbagliata, non arrivare allo scontro. Piuttosto, sospendi ogni decisione, ascoltalo senza giudicare e proponigli un accordo:

  • lui parteciperà a giornate di orientamento e raccoglierà informazioni anche sulle facoltà da te suggerite;
  • tu ti impegnerai a cercare notizie sul corso di laurea da lui scelto e l’ateneo.

In questo modo, potrete avere un confronto costruttivo sulla base delle maggiori informazioni di cui entrambi disporrete.

4. Ascolta i docenti, ma non troppo

Per aiutare i figli nelle scelte, pure tu dovrai confrontarti con loro e con i docenti. Infatti, è importante parlare con gli insegnanti perché anche i docenti conoscono il ragazzo e potrebbero persino aver notato aspetti che tu ignori, come una predisposizione per una materia. Inoltre, devi capire se tuo figlio si fida troppo dei professori, con il rischio di esserne influenzato.

Solo confrontandoti personalmente con i docenti, saprai se devi spingere il ragazzo ad andare oltre il parere del docente oppure se devi riconsiderare le tue opinioni in merito alla scelta che tuo figlio vuole fare.

Ad esempio, il tuo ragazzo frequenta un istituto tecnico ma desidera iscriversi alla facoltà di medicina. Grazie ai docenti, potresti scoprire la sua attitudine per le materie scientifiche, studiate anche negli istituti tecnici. Talvolta invece sono i docenti che non ritengono l’alunno portato per le materie scientifiche.

Se temi che non sia in grado di superare il test di ammissione a medicina, tieni presente che eventuali lacune di programma o particolari difficoltà nelle materie oggetto del test, come chimica, fisica, matematica, possono essere colmate attraverso un corso di preparazione ai test di medicina.

5. Chiediti se hai paura di un suo insuccesso

Come scegliere l’università migliore è una domanda che a volte spaventa più i genitori. Forse anche tu, come la maggior parte dei genitori, hai paura di illudere tuo figlio dicendogli che può farcela e desideri solo proteggerlo.

Se ti accorgi di domandare troppe volte a tuo figlio se ha già scelto la facoltà, cosa faranno i suoi compagni di classe e amici, probabilmente sei tu in crisi.

Tuo figlio ha bisogno di essere incoraggiato, supportato, non terrorizzato al pensiero che in caso di una decisione sbagliata tutta la sua vita sarà compromessa. Potrebbe finire per fare una scelta di comodo che poi lo renderà infelice, perché potrebbe non concludere gli studi studiando materie che non ama, oppure finire a fare una professione che odia.

Se tuo figlio sta valutando di iscriversi a medicina, odontoiatria, veterinaria e professioni sanitarie, visita il nostro sito dove troverai tutte le informazioni sui corsi di laurea, le università e tante risorse per aiutarlo a prepararsi al meglio ai test di ammissione: videolezioni e webinar gratuiti, manuali e corsi di preparazione.

Immagine in evidenza di Rafael Juárez da Pixabay

Paola Pala

Paola Pala

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Capitale sociale Euro 5.000 i.v. REA SS - 184606 Sede legale: Via De Gasperi, 7 07100 Sassari - Italia P.iva/C.F. 02542830902