Aggiunto al carrello!

Come funzionano gli scorrimenti medicina, odontoiatria, veterinaria

Come funzionano gli scorrimenti di medicina? Sono in tanti ad avere dubbi su come funziona la graduatoria di medicina. È normale sia così dato che il meccanismo degli scorrimenti non è per niente semplice.

Tuttavia, capire il funzionamento degli scorrimenti di medicina, odontoiatria e veterinaria è importante per decidere se immatricolarti subito in un ateneo prenotato o attendere gli scorrimenti successivi, nel caso tu abbia probabilità di entrare, e se sia quindi preferibile aspettare in attesa che si liberi un posto in una sede migliore per te.

Come funzionano gli scorrimenti di medicina

Il test medicina e odontoiatria 2023 e il test veterinaria 2023 sono stati completamente diversi rispetto agli anni passati. Infatti, sono diventati TOLC Medicina e TOLC Veterinaria e si sono svolti in due sessioni, non in un’unica data uguale per tutta Italia.

Inoltre, da quest’anno è prevista direttamente la pubblicazione della graduatoria nominativa di medicina, odontoiatria e veterinaria, il 5 settembre. Ogni candidato viene inserito in graduatoria con il punteggio equalizzato migliore fra quelli ottenuti nei massimo due TOLC svolti per tipologia TOLC-MED e TOLC-VET.

Le novità finiscono qua perché il funzionamento della graduatoria non è cambiato.

Per approfondire, leggi come funziona la graduatoria di medicina.

Quando iniziano gli scorrimenti medicina

Gli scorrimenti di medicina 2023 iniziano il 13 settembre, così come quelli di veterinaria. Infatti, gli scorrimenti prendono sempre il via circa una settimana dopo la pubblicazione della graduatoria nazionale nominativa.

Quanto durano gli scorrimenti di medicina

Quanto durano gli scorrimenti di medicina? Lo scorrimento della graduatoria medicina dura fino all’esaurimento dei posti disponibili. Pertanto, gli scorrimenti sono decine e possono andare avanti per mesi, anche un anno, persino oltre la pubblicazione della graduatoria dell’anno accademico successivo.

Gli scorrimenti medicina 2022 e gli scorrimenti odontoiatria 2022 sono già stati oltre 35 e ad agosto 2023 non si erano ancora conclusi.

Invece, gli scorrimenti veterinaria, dato che i posti disponibili e i candidati sono molti meno, terminano prima, solitamente in primavera e sono tra i 20 e i 30. Gli scorrimenti veterinaria 2022 sono stati 29 e si sono conclusi a maggio 2023.

Come cambia il punteggio minimo medicina? Leggi le previsioni sul punteggio minimo medicina 2023 e le previsioni sui punteggi TOLC-VET 2023.

Di quanti posti scorre la graduatoria di medicina

Di quanti posti scorre la graduatoria di medicina? Non esiste una risposta a questa domanda perché il meccanismo degli scorrimenti medicina è influenzato da troppi fattori, tra cui numero di posti disponibili, partecipanti, trasferimenti e rinunce.

Di solito, la graduatoria che scorre maggiormente è quella di veterinaria perché ci sono più rinunce dovute a coloro che hanno sostenuto sia il test di veterinaria che quello di medicina e che in caso di successo in entrambi preferiscono medicina, lasciando liberi posti in veterinaria.

Quindi, la graduatoria di medicina 2023 potrebbe scorrere di oltre 1.000 posti. Quella di veterinaria anche di 1.500-2.000 posti.

Di solito, i primi scorrimenti sono più ampi rispetto ai successivi. Infine, le facoltà di medicina più ambite scorrono meno mentre quelle con più prenotati scorrono più velocemente.

Quali alternative hai se non riesci a entrare in medicina anche dopo tutti gli scorrimenti? Scopri cosa fare se non passi i test di ammissione.

Differenza tra assegnato e prenotato

All’uscita della graduatoria nazionale nominativa, ogni candidato in posizione utile, ossia classificato entro il numero dei posti disponibili, trova accanto al proprio codice etichetta la dicitura assegnato o prenotato.

candidati assegnati sono coloro che hanno ottenuto un posto nella prima preferenza utile. I candidati prenotati sono quelli che hanno ottenuto un posto ma non nella loro prima scelta.

I candidati assegnati possono solo immatricolarsi e hanno 4 giorni per farlo. Invece, i candidati prenotati possono immatricolarsi entro 4 giorni oppure aspettare ulteriori scorrimenti. In questo secondo caso, hanno 5 giorni per dare la conferma di interesse a restare in graduatoria.

Conferma di interesse

La conferma di interesse a restare in graduatoria è molto importante. Sulla tua area personale del sito Universitaly trovi un box colorato con un bottone da cliccare per confermare il tuo interesse. Infatti, il candidato che non dà conferma di interesse viene escluso dalla graduatoria e non ha più possibilità di rientrarci.

La conferma di interesse deve essere inviata entro le ore 12 del 5° giorno successivo alla pubblicazione della graduatoria o dello scorrimento.

Devono dare conferma di interesse tutti i candidati non assegnati che intendono restare in graduatoria. Tra di essi, ci sono:

  • i candidati prenotati che preferiscono aspettare gli scorrimenti successivi invece che immatricolarsi all’ateneo in cui risultano prenotati;
  • i candidati in attesa che sperano di rientrare tra i posti disponibili nel corso dei vari scorrimenti;
  • in teoria, tutti i candidati idonei (coloro che hanno totalizzato più di 10 punti) dovrebbero dare conferma di interesse perché, senza conferma di interesse, qualora si creassero le condizioni per entrare in graduatoria, sarebbero esclusi;
  • i candidati che hanno presentato ricorso.

Scorrimenti medicina: esempi

Facciamo 2 esempi di scorrimenti medicina, validi anche per gli scorrimenti di odontoiatria e veterinaria:

  • scorrimento di un candidato assegnato
  • scorrimento di un candidato prenotato

Scorrimento di un candidato assegnato

Carlo, uno studente appena diplomato, nella domanda di inserimento in graduatoria ha indicato queste preferenze:

  • Università di Bologna – medicina
  • Università di Sassari – medicina
  • Università di Cagliari – medicina

Carlo ha ottenuto un buon punteggio al test e al momento della pubblicazione della graduatoria nominativa risulta assegnato a Sassari. Cosa significa? Significa che tutti i posti disponibili presso l’ateneo di Bologna sono stati assegnati. Quindi Carlo è stato assegnato alla sua prima preferenza utile perché a Bologna non c’è più possibilità di entrare. Carlo ha 4 giorni per immatricolarsi a Sassari. In caso di mancata immatricolazione verrà escluso dalla graduatoria.

Scorrimento di un candidato prenotato

Invece, Carla, nella sua istanza di inserimento in graduatoria, ha indicato queste preferenze:

  • Università Bicocca – medicina
  • Università Statale di Milano – medicina
  • Università “La Sapienza” di Roma – medicina
  • Università di Cagliari – odontoiatria

Al secondo scorrimento risulta prenotata all’università la Sapienza di Roma. Questo significa che presso gli atenei Bicocca e/o Milano Statale ci sono ancora posti prenotabili.

Carla ha due alternative:

  • aspettare i successivi scorrimenti per vedere se riesce a entrare alla Bicocca o alla Statale. Carla può aspettare fino a quando il suo status da prenotato diventa assegnato; se sceglie di aspettare Carla ha 5 giorni per dare conferma di interesse;
  • se invece preferisce immatricolarsi subito a La Sapienza, Carla ha 4 giorni per procedere con l’immatricolazione.

Immagine nel testo di marionbrun da Pixabay

Sogni di superare i test medicina, odontoiatria, veterinaria? L’offerta WAU comprende corsi per ogni esigenza e viene aggiornata immediatamente alle novità del MUR.

I corsi WAU includono: teoria, esercitazioni e simulazioni, piattaforma e-learning per fare pratica e monitorare il tuo andamento, supporto di tutor e docenti.

Nel frattempo, iscriviti ai gruppi Whatsapp sul test medicina WAU: Test Med 2024 🩺📚  e Test medicina 24.

I gruppi WAU sono il modo più veloce per conoscere tutte le novità, accedere a risorse per esercitarti, promozioni e conoscere studenti come te. Ricorda di abilitare le notifiche.

stemma corsi di preparazione medicina e veterinaria 2024

Iscriviti alla newsletter WAU

Potrebbero interessarti:

Condividi questa pagina

Come funzionano gli scorrimenti medicina, odontoiatria, veterinaria