Differenza tra unità didattica e unità di apprendimento

differenza tra unità didattica e unità di apprendimento

Seguici sui social

Tutti gli insegnanti, inclusi i docenti di scuola superiore, oggigiorno sono chiamati ad aggiornare di continuo le loro competenze.

In questo articolo approfondiamo un argomento fondamentale per la programmazione didattica: le unità di apprendimento e in particolare la differenza tra unità didattica e unità di apprendimento, due concetti tra cui spesso si fa confusione, anche se ormai il primo andrebbe superato.

Vediamo nel dettaglio cosa sono le unità didattiche, le unità di apprendimento e le differenze.

La differenza tra unità didattica e UdA

Differenza tra unità didattica e unità di apprendimento

La differenza sostanziale tra unità didattica e unità di apprendimento sta nella centralità assegnata al processo di acquisizione di competenze, capacità e abilità di migliorare la propria autostima.

Infatti, rispetto all’unità didattica, l’unità di apprendimento pone al centro della didattica lo studente e non le attività svolte del docente, con la conseguente personalizzazione della programmazione in base al percorso di apprendimento dello studente e al contesto.

Quindi, l’unità di apprendimento è più dinamica rispetto all’unità didattica, perché include una serie di eventi e attività volte a trasformare gli obiettivi in competenze attraverso un approccio proattivo e consapevole da parte degli studenti.

Cos’è un’unità didattica

L’unità didattica: cos’è? L’unità didattica è l’operato dell’insegnante programmato nelle sue varie fasi, incluse quelle di realizzazione e verifica.

Dopo la definizione degli obiettivi, il docente doveva selezionare gli argomenti e pianificare il percorso didattico. In seguito, sceglieva una metodologia e procedeva allo svolgimento e al processo di verifica e valutazione.

Quindi, l’unità didattica era centrata sull’insegnante, sui contenuti, sulle conoscenze e sulle abilità da acquisire.

UdA: cos’è

Che cos’è l’unità didattica di apprendimento? Ormai tutti i docenti di scuola secondaria si trovano a dover progettare questo tipo di attività.

L’unità di apprendimento è un approccio basato sul processo e sull’acquisizione delle competenze. Lo svolgimento dell’UdA è multidisciplinare e finalizzato allo sviluppo di competenze trasversali negli studenti, dalla scuola primaria agli istituti superiori di secondo grado.

Ad esempio, le unità di apprendimento nella scuola secondaria si possono basare su alcuni macrotemi come l’ambiente o il ruolo delle donne nel tempo, proprio per promuovere un approccio interdisciplinare.

Infatti, l’obiettivo del MIUR con l’introduzione delle UdA e il superamento dell’unità didattica era quello di rendere la scuola un ambiente più inclusivo e partecipativo e di permettere agli studenti di imparare a risolvere problemi di vita reale.

Di conseguenza, le UdA devono essere flessibili, in quanto potrebbe essere necessario modificare gli obiettivi in itinere, in funzione delle esigenze degli studenti e del processo di apprendimento.

Dopo aver chiarito cosa sono le unità di apprendimento, scopriamo le principali differenze a livello metodologico e di obiettivi tra UD e UdA.

Che differenza c’è tra unità didattica e unità di apprendimento

La distinzione tra i due concetti potrebbe non essere semplice da comprendere al livello teorico, mentre emerge soprattutto in fase di progettazione.

Ecco le principali differenze tra unità didattica e unità di apprendimento:

  • la funzione dell’unità didattica è prevalentemente didattica; mentre nel caso dell’UdA è formativa, in quanto centrata sulla formazione integrale dello studente;
  • lo scopo dell’unità didattica è di programmare l’insegnamento; l’UdA è più flessibile e si adatta alle esigenze dell’apprendimento;
  • il riferimento dell’unità didattica è il formatore; il riferimento dell’unità di apprendimento sono gli studenti;
  • l’unità didattica si basa su un contenuto culturale unificato; nello svolgimento dell’UdA emerge più facilmente una pluralità di idee;
  • gli obiettivi dell’unità didattica sono incentrati sulle prestazioni e sulla valutazione; nel caso dell’unità di apprendimento, gli obiettivi sono puramente formativi;
  • nell’unità didattica tradizionale il percorso è determinato dal formatore; mentre nell’unità di apprendimento il docente si limita a mettere a disposizione delle risorse funzionali all’acquisizione delle competenze e alla risoluzione dei problemi.

In conclusione, l’unità di apprendimento è più responsabilizzante e incentrata sulla risoluzione dei problemi con i quali gli studenti si dovranno scontrare fuori dalla scuola. Ecco perché si tratta di una metodologia funzionale all’apprendimento e all’acquisizione di competenze trasversali.

Ancora non lavori stabilmente come docente? Scopri i corsi per il concorso scuola di WAU! che ti prepareranno alle prove per i posti di ruolo e di sostegno.

Immagine in evidenza di Kampus Production da Pexels

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU