Chat with us, powered by LiveChat

Mancano 6 mesi al test: scopri se ti stai preparando nel modo giusto

Iniziare la dieta da adesso in previsione della prova costume mi sembra un po’ precoce, soprattutto se a Pasqua farai a gara con i tuoi cuginetti per chi mangia più uova Kinder. Eppure iniziare adesso la preparazione per il test di ingresso non è per niente precoce. E tu come ti stai preparando? Scopriamo insieme se lo stai facendo nel modo giusto. 

Stai sfruttando al meglio il tempo che ti separa dal test?

Il Miur ha parlato chiaro nel suo decreto con le date del test: 

  • 6 settembre: test per Medicina ed Odontoiatria;
  • 7 settembre: test per Veterinaria;
  • 13 settembre: test per Professioni Sanitarie.

Quindi il nostro conto alla rovescia adesso ha un volto sicuro e questi restanti 6 mesi devono essere sfruttati al meglio. 
Prepararsi per il test di ammissione prevede uno studio costante e metodico, caratteristiche che mi aspetto da un futuro medico. Il ruolo che vorrai ricoprire ti metterà al servizio della vita e della scienza, perciò non perdere di vista il tuo obiettivo e lavora per raggiungerlo. 
Da qui in poi non troverai più riflessioni e discorsi teorici, ma soluzioni concrete consigli pratici per superare il test di ammissione alla facoltà dei tuoi sogni.

Ti spiegheremo come organizzare lo studio, gestire il tempo, sfruttare le emozioni. Noi ti diamo l’arco e le frecce, tu mira al bersaglio!

Il tempo è il primo grande ostacolo da superare: 

  • organizza lo studio in questi 6 mesi in modo razionale;
  • stila tabelle di marcia giornaliere, ponendoti obiettivi sempre più ambiziosi;
  • porta sempre a termine i tuoi obiettivi, non lasciare che si accumulino;
  • affidati a un metodo di studio che ottimizzi il tuo tempo (es. la tecnica del pomodoro).

Conosci la tua base di partenza per scoprire quella di arrivo 

Confido che il volo che farai in questi 6 mesi sia più affidabile di uno di Ryanair e che ti porti a destinazione in orario, ma è bene conoscere la tua base di partenza. Ti sei chiesto: qual è il mio livello di preparazione? 

Per cominciare è necessario comprendere quanto vale la tua attuale preparazione, quanto è stato proficuo lo studio negli anni scolastici passati. È fondamentale stabilire un punto di partenza, il “punto zero” della tua personale preparazione ai test di ammissione universitari.

Svolgi una simulazione sul portale WAUe ottieni il tuo punteggio: non importa quale sia, l’importante d’ora in poi sarà farlo sempre crescere e mai diminuire.

Non temere le simulazioni così come temi un compito a sorpresa di latino, bensì prendi confidenza con esse, non rimandare il vostro incontro al momento in cui sarai sicuro della tua preparazione. 

Il primo impatto potrà non essere dei migliori, ma questo non devo scoraggiarti, bensì deve spingerti a fare meglio, sempre meglio. 

La nostra piattaforma WAU ti offre, dopo aver effettuato la registrazione, anche la possibilità di accedere ad un’area riservata alle esercitazioni, che dovranno essere il tuo pane quotidiano in questi mesi, 

Devi monitorare costantemente il tuo livello di preparazione, puntando sempre più in alto. 

E per ambire ai piani alti potresti anche sbirciare quelli che secondo noi potrebbero essere i quiz più probabili di fisica, chimica e biologia

prepararsi test di ingresso

Memento studiare semper 

Mi diverto sempre a storpiare le frasi latine, ma, scherzi a parte, voglio ricordarti che gran parte del lavoro lo farà il tuo cervello, che in questi mesi sarà sottoposto ad uno sforzo non indifferente. Cerca di andargli incontro e non contro! 

Cerca di capire quanto tempo hai a disposizione, ma considera che dovrai dedicare allo studio almeno quattro ore al giorno tutti i giorni, incluso anche il lavoro con i quiz. Se hai più tempo molto meglio, ma fai attenzione a non esagerare, la mente stanca ragiona peggio e memorizza meno.

Suddividi tutto il programma della materia in un tempo limite. Per esempio per Biologia, che è la materia più complessa e con la mole di informazioni più ampia, direi che sono necessarie dalle quattro alle cinque settimane di studio. Non dilungare troppo la fase di studio. Meglio studiare tutto in pochi mesi e poi continuare ad allenarsi con le simulazioni.

Quanto tempo hai a disposizione? Utilizzalo tutto. 

Non è un esame orale, quindi ripetere ti servirà a poco, cerca di fissare i concetti in modo scritto, associazioni di immagini, esercitazioni continue e la nostra guida MemoVia ti indirizzeranno verso il metodo di studio migliore. 

Lo studio inoltre potrà risultare più stimolante se condiviso, quindi organizza piccoli gruppo studio con compagni che vogliono superare il test come te: il confronto con l’altro ti spingerà a far meglio, a superare i tuoi limiti, a porti obiettivi sempre più ambiziosi. 

Dicono che si può avere un’ottima preparazione per il test in soli 4 mesi, come la vita di un globulo rosso, tu ne hai 6 a disposizione, non buttarli via. Mettiti a lavoro! 

Alessia Tripodo

 

Alessia Tripodo

 
Sole, tanto mare, buon cibo ed eccomi. Alessia, siciliana doc, 21 anni, studentessa di lettere moderne con un sogno nel cassetto: scrivere.

Wau ha sbirciato nei miei cassetti ed il mio sogno ha iniziato a prendere forma.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Le 5 fasi della preparazione al test di medicina

Dove studiare Medicina? I migliori atenei a cui aspirare

Qual è il punteggio minimo per entrare a Medicina?

 

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

RESTA AGGIORNATO

Ricevi tutte le ultime novità per prepararti al meglio al test