Chat with us, powered by LiveChat

Cosa significa essere uno studente di medicina.

Cosa significa essere uno studente di medicina.

Stai aspettando i risultati del test di ammissione a Medicina? Sei immerso nelle simulazioni pre-test? Oppure hai appena iniziato un corso per affrontarlo? Significa con molta probabilità che a breve diventerai uno studente di Medicina!

Ma sai davvero cosa significa?

Lo studente di Medicina detto anche “il medico di base del palazzo”. 

Studi medicina e questa sarà la tua condanna! A nulla servirà dire che hai appena iniziato i tuoi studi, che ti mancano ancora 4, 6, 12 anni … ogni anziana signora del palazzo, parente, amico, conoscente si sentirà in dovere di sottoporti qualsiasi tipo di foruncolo, dolore muscolare, sfogo della pelle o fitta intercostale facendoti la fatidica domanda: 

“Secondo te che cos’ho?”.

E tu lì per lì ti sentirai inizialmente orgoglioso, stimolato e forse passerai alcune ore (o giorni) a informarti, approfondire sintomi e patologie per poi inevitabilmente e amaramente comprendere che… non ne hai davvero idea!  

Oppure, se sei afflitto dalla sindrome del dottor House, finirai per diagnosticare qualche rara patologia alla nonna che ti chiederà di accompagnarla dal becchino a scegliere il legno per la bara.

 

studente medicina “medico di base del palazzo”

 

Lo studente di Medicina piange, tanto.

Lo studente di medicina piange di fronte al libro di anatomia, piange quando scopre che dovrà studiare 5 esami in due mesi, piange quando inizia a odiare la sua materia preferita.

Se non piange vuol dire che è riuscito ad adattarsi e che probabilmente ha stretto il segreto patto con il diavolo, tramandato solo tra gli studenti più anziani, rinunciando così alle sue trascurabili esigenze umane: serie tv, partite a calcetto, uscite romantiche o con gli amici, dormire, e se vive fuori sede dimenticando anche il nome dei suoi genitori. 

Lo studente di Medicina è un lavoro h24 e 7/7. 

Non si tratta di un lavoro part-time o a chiamata, lo studente di Medicina si immerge totalmente e da subito in quello che che sarà poi il suo futuro lavoro: fare il Medico!
Dunque reperibilità h24, 7/7.

Si alza al mattino e sfoglia le mappe mentali degli appunti del giorno prima, a colazione parla dei possibili argomenti d’esame, a lezione prende appunti, legge il libro e registra il professore. 

Tornato a casa ricopia gli appunti, studia e sbobina le lezioni registrate. A un certo punto laboratori, seminari e chi più ne ha più ne metta e che vi pensate … che si possa alleggerire la fitta attività di monaco amanuense? Assolutamente no!

Lo “spettacolo deve continuare” quindi l’appassionato studente decide più o meno consapevolmente di testare in prima persona gli effetti della deprivazione del sonno, con terrificanti maratone notturne, e se è fortunato in gruppo con i suoi colleghi! 

 

diventerai un genio della memoria

 

Sei (o diventerai) un “genio della memoria!”. 

Che tu abbia la memoria di una lumaca o quella di un elefante … non importa, tu SEI un genio della memoria, o devi credere di poter diventarlo per non gettare la spugna prima di iniziare. Alcuni esami li dovrai studiare praticamente a memoria! 

Sappi che dovrai metterti di fronte a un muro, ripetere nozioni e formule per un numero di ore pari alla gestazione di un bambino, e scrivere e copiare appunti fino a utilizzare un quantitativo tale di carta da poter riempire la biblioteca di Alessandria (e sappi che a tempo debito farai fare ai tuoi appunti la stessa fine). 

 

Il miglior amico dello studente di Medicina è il farmacista! 

Dove trovare i migliori integratori mentre si chiacchiera di quella materia, patologia o formula impossibile che si sta studiando in quel momento? Ma in farmacia ovviamente. 

Il classico Multivitaminico che fa sempre bene. Probiotici e fibre per la stipsi da stress. Melatonina, Teanina e Gaba per lo studente che non riesce più a dormire tanta è l’adrenalina accumulata. Mentre tutti quelli che sanno di avere la memoria di una lumaca si affidano al 50% al fosforo e al restante 50% a una preghiera molto democratica a tutti gli dei conosciuti e sconosciuti. 

 

Preparati alla “sindrome dello studente di Medicina”.

Passando le ore in classe, in laboratorio, a studiare, a sbobinare, a ricopiare … inevitabilmente finirai immerso in un mondo parallelo, un po’ come Alice nel paese delle meraviglie. Ed è così che una piccola fitta allo stomaco può diventare una sindrome degenerativa, un mal di testa un possibile ictus cerebrale, e magari un pollicione del piede un po’ ricurvo in un dannosissimo alluce valgo da operare (anche se quella forma è una conformazione di famiglia e la ha tua sorella, tua madre e tua nonna).

Ma non preoccuparti la sera potrai consolarti assieme ai colleghi di Psicologia, anche loro in preda a decine di disturbi psicotici e borderline auto-diagnosticati, sempre che tu non abbia in programma qualche maratona notturna di gruppo con i colleghi.  

essere uno studente di medicina non è così terribile

 

Lo studente di Medicina, tutta la verità! 

Va bene, abbiamo esagerato, volevamo scherzare un po’! 😉 

È vero, lo studente di Medicina dovrà studiare tantissime pagine a ogni esame, fare innumerevoli laboratori, studiare a memoria diverse materie e fare molti sacrifici ma… è pur sempre uno studente universitario! 

Stai tranquillo dunque, avrai ha le stesse possibilità di divertirti, fare amicizia, rilassarti come tutti gli altri studenti! (Nessun patto con il diavolo è davvero necessario!).

Tutto dipenderà da come supererai la fase dell’entusiasmo per entrare in quella della routine, e in sostanza se applicherai un metodo o no al tuo studio e alla tua nuova vita da studente. Rinunciare alla vita sociale, al relax e alla propria personalità non ti renderà certamente né uno studente né un medico migliore, ma comporterà solamente tantissimo stress che andrà a compromettere il tuo stesso studio. 

Sicuramente dovrai essere disposto a fare molti sacrifici, ma se senti di avere la vocazione  di diventare Medico questi dovranno essere tenuti in conto già prima di diventare uno studente di medicina. 

Iniziare con il piede giusto, come un buon metodo di studio nella preparazione del test di ammissione e seguire un corso di preparazione  può senza dubbio aiutarti a immergerti e a sperimentare un po’ di quell’atmosfera che troverai una volta immatricolato a Medicina. 

Non preoccuparti il Fosforo te lo forniamo noi! 😀
Nel mentre puoi provare i nostri test e simulazioni gratuite registrandoti all’area riservata.

Ci leggiamo al prossimo articolo.

Antonella Sanna

Antonella Sanna

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 500 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato.