Quali sono le lauree abilitanti all’insegnamento

lauree abilitanti all’insegnamento

Seguici sui social

Vuoi sapere se puoi insegnare con la tua laurea e cosa?

Nell’articolo ti spieghiamo quali sono le lauree abilitanti all’insegnamento e rispondiamo ad alcune delle domande più frequenti tra coloro che desiderano diventare docenti, ad esempio se per insegnare basta la laurea o è necessario superare un concorso.

Lauree abilitanti all'insegnamento

Lauree abilitanti all’insegnamento

Secondo quanto stabilito dal MIUR, i titoli di accesso all’insegnamento sono il requisito di base per insegnare nella scuola italiana. I titoli richiesti cambiano a seconda della tipologia di istituto scolastico.

Le lauree abilitanti all’insegnamento per la scuola dell’infanzia e primaria sono:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria (titolo abilitante all’insegnamento – art. 6, Legge 169/2008);
  • Diploma magistrale o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico o Diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002 (DM 10 marzo 1997).

Per la scuola secondaria di primo e secondo grado i titoli di accesso all’insegnamento senza l’abilitazione che permettono l’iscrizione nella terza fascia delle graduatorie d’istituto sono:

  • Laurea di Vecchio ordinamento, Laurea specialistica o magistrale di Nuovo ordinamento, Diploma accademico di II livello, Diploma di Conservatorio o di Accademia di Belle Arti Vecchio ordinamento DPR 19/2016 e DM 259/2017;
  • Diploma di Scuola superiore (per gli insegnamenti tecnico-pratici) DPR 19/2016 e DM 259/2017.

Per iscriversi in seconda fascia oppure avere una cattedra è richiesta l’abilitazione che si ottiene mediante il concorso scuola.

In alternativa, si può inviare la domanda di messa a disposizione per ottenere delle supplenze.

I titoli di accesso per il personale educativo (convitti ed educandati) sono:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria a ciclo unico quinquennale;
  • Laurea in Scienze della formazione primaria per l’indirizzo di scuola primaria (legge 19/11/90, n. 341, art.3, comma 2);
  • Laurea triennale in Scienze dell’educazione L-19;
  • Laurea in Scienze pedagogiche;
  • Laurea di Vecchio ordinamento in Scienze dell’educazione, LS/65 e LM/57;
  • Diploma magistrale o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002.

Come ottenere l’abilitazione all’insegnamento

A cosa serve l’abilitazione all’insegnamento e come ottenerla? In breve, l’abilitazione è un requisito fondamentale per insegnare nella scuola secondaria di primo e secondo grado ed è necessaria per:

  • l’assunzione a tempo indeterminato negli istituti paritari italiani
  • l’inserimento in 2^ fascia nelle graduatorie delle scuole statali

La si può ottenere partecipando al concorso ordinario scuola, che è abilitante. Infatti, chi raggiunge il punteggio minimo in tutte le prove concorsuali avrà diritto all’abilitazione all’insegnamento, che ha valore nazionale.

Se vuoi sapere di più sull’abilitazione, leggi Come funziona l’abilitazione all’insegnamento e come ottenerla.

Cosa posso insegnare con la mia laurea?

Nel concorso ordinario scuola si fa spesso riferimento alle classi di concorso. Cosa sono? Le classi di concorso sono dei codici che identificano i requisiti accademici necessari per accedere all’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado.

Quindi, per partecipare al concorso ordinario scuola è richiesto un titolo di studio con valore abilitante per una specifica classe di concorso, solitamente una laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento in specifici settori disciplinari.

Se non si sono svolti almeno 3 anni di servizio a scuola, sono richiesti anche i 24 CFU in materie antropo-psico-pedagogiche che possono essere conseguiti durante i corsi di laurea (triennale, specialistica, magistrale), i corsi post-lauream (scuole di specializzazione, master universitari, etc.) e corsi singoli universitari.

Per esempio, la laurea in scienze dell’educazione è abilitante all’insegnamento per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria. Con la laurea in giurisprudenza, invece, si può insegnare diritto, legislazione ed economia, a seconda del tipo di diploma e della tipologia di istituto.

Se hai un diploma ITP, potresti diventare un insegnante tecnico pratico e lavorare negli Istituti Tecnici e Professionali. I diplomi ITP che permettono di insegnare sono quelli di 1° livello dell’alta formazione artistica e musicale coreutica o titolo equipollente o equiparato. A partire dall’anno scolastico 2024/25, per diventare insegnante ITP sarà richiesta la laurea magistrale o a ciclo unico e almeno 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche.

Per scoprire nel dettaglio cosa si può insegnare con la propria laurea, devi fare riferimento alle tabelle A e B allegate al DM 259/2017. La Tabella A è relativa ai titoli di laurea per insegnare nella scuola secondaria, la tabella B principalmente ai titoli di diploma ITP:

Se vuoi avere più possibilità di superare il prossimo concorso scuola e i successivi che verranno banditi, preparati al meglio per la prova preselettiva.

Scopri il corso avanzato di preparazione al concorso scuola di WAU!

Immagine in evidenza di LinkedIn Sales Navigator su Unsplash

Nadia Plamadeala

Nadia Plamadeala

La comunicazione non è solo il mio lavoro. È il mio mondo. Sono mediatrice interculturale, social media manager, copywriter e brand reputation manager nel settore hospitality. Inoltre, collaboro come giornalista per testate che parlano di intercultura. Le 6 lingue che parlo fluentemente mi danno una grossa mano a spaziare tra temi, settori e interessi degli utenti globali del web.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Capitale sociale Euro 5.000 i.v. REA SS - 184606 Sede legale: Via De Gasperi, 7 07100 Sassari - Italia P.iva/C.F. 02542830902