Chat with us, powered by LiveChat

E se il test di ammissione fosse in inglese? Ecco cosa sapere sull’IMAT

dreamstimemedium_33175414 (2)

L’inglese ormai muove il mondo, è una lingua dalla grammatica e dalla sintassi facile che apre molte porte, anche quelle di medicina. Il test di ammissione in inglese (IMAT) è la chiave.

Si chiama IMAT (International Medical Admissions Test) il test di ammissione a medicina in lingua inglese per chi come te ha degli ottimi rapporti con questa lingua che – parliamoci chiaro – si parla un po’ ovunque e dà molti sbocchi professionali.

IMAT, test di ammissione per pochi eletti?

L’idea di provare il test di ammissione in inglese ti bazzica da un po’ di tempo nella testa, complice qualche tuo compagno che si sta preparando o il web che ti propone sempre le ultime news, ma cosa serve per superare questo test? Inutile dirlo: un’ottima preparazione in inglese.

Non voglio scoraggiarti, anzi voglio motivarti a credere in te, ma il lavoro da fare per superare questo test di ammissione sarà doppio ed è bene che tu lo sappia.

Gli atenei italiani presso i quali è attivo il corso di laurea di medicina e chirurgia in lingua inglese, e quindi presso i quali si può fare il test, sono i seguenti:

  • Università degli Studi di Bari;
  • Università degli Studi di Milano;
  • Università degli Studi di Roma Sapienza;
  • Università degli Studi di Roma Tor Vergata;
  • Università degli Studi Federico II di Napoli;
  • Seconda Università di Napoli;
  • Università degli Studi di Pavia.

Per iscriversi al test sarà necessario registrarsi sul portale Universitaly e procedere all’iscrizione indicando in ordine di preferenza le sedi per le quali si vuole concorrere. La sede indicata come prima scelta sarà quella dove farete il test.

Nel bando del Miur per il test di medicina in inglese viene specificato il numero di posti a disposizione per immatricolarsi ai corsi di laurea di medicina. Saranno le università sopra elencate a mettere a disposizione un numero definito di posti, di cui potrai prendere visione nel momento in cui il Miur pubblicherà il bando (questo, per esempio, è quello del 2015).

Non devono essere delle cifre a spaventarti, così come non sono state delle cifre a spaventare i 3385 studenti che l’anno scorso hanno tentato questo test di ammissione.

Inizia già da adesso ad avere un metodo di studio, dividi e gestisci meglio il tuo tempo, sconfiggi la pigrizia e impara a concentrarti. Se ti stai ponendo questo obiettivo, puoi raggiungerlo! 

Test di ammissione in inglese non vuol dire test di ammissione diverso

Il test di ammissione in inglese ha come unica differenza solo l’inglese. Starai pensando “ma va’ là!”. Ebbene, è così.

Le modalità di svolgimento saranno le stesse del test di ammissione a medicina e chirurgia in lingua italiana, ovvero: 60 domande predisposte dal Miur in collaborazione con il Cambridge Assessment. Ogni quesito presenterà cinque opzioni di risposta di cui  solamente una corretta.
Le domande saranno suddivise in:

  • 2 domande di cultura generale;
  • 20 domande di logica;
  • 18 domande di biologia;
  • 12 domande di chimica;
  • 8 domande di fisica e matematica.

Il tempo di svolgimento è lo stesso, ovvero 100 minuti e anche il calcolo dei punteggi è il medesimo:

  • +1.5 punti per ogni risposta corretta;
  • 0 punti per ogni risposta non data;
  •  -0.4 punti per ogni risposta errata.

Anche per il test di ammissione in inglese vi è il grande mostro della parità. Ma in questo caso la faccenda si complica poiché si applicano i seguenti criteri:

  • prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di ragionamento logico, cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica;
  • possesso delle certificazioni linguistiche qui illustrate
  • priorità allo studente anagraficamente più giovane.

Se vuoi puoi provare entrambi i test, sia quello in italiano, sia quello in inglese.

Il mancato superamento del test in lingua inglese non comprometterà in alcun modo quello in lingua italiana, saranno due test distinti e separati che si svolgeranno in date vicine, ma che non avranno ripercussioni l’uno sull’altro.

Un test di ammissione per ampliare i propri orizzonti

Chiarite le modalità di svolgimento del test, i requisiti necessari, quali bandi consultare, quali siti tenere sotto controllo, immagino tu sia curioso di sapere cosa un corso di medicina e chirurgia in lingua inglese ti possa offrire di più. Sembra un cane che si morde la coda, ma la risposta resta immutata anche stavolta: l’inglese.

La lingua sarà davvero la sola differenza: seguirai e sosterrai esami in inglese, con professori sia italiani che madrelingua, avrai la possibilità di interagire con colleghi provenienti da più parti del mondo.

È bene però che tu sappia – invece di cadere come una pera dall’albero tra qualche anno – che il conseguimento della laurea in medicina e chirurgia in lingua inglese ti aprirà, sì, molte porte, ma non tutte quelle che credi.

Ipotizziamo che tu voglia trasferirti, a seguito della laurea, negli Stati Uniti d’America, nei quali la tua laurea sarà valida, ma dovrà essere supportata dal superamento dell’USMLE, al quale le facoltà di medicina in Italia ti preparano. Quindi non pensare di aprire tutte le porte, ma ricorda che possiedi la chiave.

Che sia inglese, americano, giapponese, non sarà la lingua a fare un buon medico, ma la sua preparazione, la sua dedizione e l’impegno che mette nel suo lavoro. Come iniziare? Superando il test di ammissione!

Alessia Tripodo

 

Alessia Tripodo


Sole, tanto mare, buon cibo ed eccomi. Alessia, siciliana doc, 21 anni, studentessa di lettere moderne con un sogno nel cassetto: scrivere.

Wau ha sbirciato nei miei cassetti ed il mio sogno ha iniziato a prendere forma.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Mancano 8 mesi: come organizzare la tua preparazione al test

Un testimonial d’eccezione: Alessandro Papa

Ecco a cosa servono le simulazioni: impara la gestione dell’errore

 

WAU

WAU

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU

Entra in WAU!

500 quiz inediti e commentati classificati per materia, argomento e livello di difficoltà + 5000 quiz ministeriali. Tutto ciò che ti serve per prepararti al Test di Ammissione.

Cosa aspetti? Iscriviti alla Newsletter e resta sempre aggiornato.