Come studiare Educazione Civica per il test di medicina

quiz di educazione civica

Seguici sui social

Uno dei dilemmi più assillanti per gli aspiranti camici bianchi è: studiare o non studiare Cittadinanza e Costituzione per il test di medicina?

Infatti, ogni anno il MUR inserisce negli esami di ammissione domande sulla Carta Costituzionale della Repubblica Italiana, in coerenza con le indicazioni nazionali e le linee guida delle scuole superiori.

Il bando del test di medicina recita: “I quesiti possono riguardare, tra l’altro, la Carta Costituzionale, la comunicazione e i mezzi di comunicazione di massa, l’organizzazione dell’economia e della vita politica; le diverse forme di Stato e di governo”.

Il che, per dirla un po’ trenchant, significa solo una cosa: bisogna rimboccarsi le maniche.

I quiz ministeriali, aldilà della dicitura burocratica, sono quasi sempre simili a questo item che ti invito a svolgere, come test diagnostico:

Secondo l’art. 80 della Costituzione della Repubblica Italiana, “____________ (a) con legge la ratifica dei trattati internazionali che sono di natura politica, o prevedono arbitrati o regolamenti giudiziari, o importano variazioni del territorio od oneri alle finanze o modificazioni di leggi”. Quale delle seguenti alternative completa correttamente l’articolo riportato?

  1. Il Governo autorizza
  2. I Ministeri degli esteri, delle finanze e dell’economia autorizzano
  3. Il Presidente della Repubblica autorizza
  4. Le Camere autorizzano
  5. Il Parlamento autorizza

3 Consigli per superare i quiz di Educazione Civica

La formulazione del quiz di cui sopra è piuttosto lineare – vien chiesto di completare un articolo costituzionale – ma non per questo scontata. Infatti, tutte le alternative sembrano andar bene per lo spazio vuoto (a). Dunque, che fare?

  1. Allenati al test leggendo i primi 100 articoli della Costituzione. Nel 2020, gli autori del test si sono spinti fino al 76° articolo, senza varcare la soglia dei 100. Ti suggerisco di visitare questo bel sito della Mondadori Education per usufruire, tra le altre cose, dell’esegesi degli articoli costituzionali.
  2. Segui il dibattito pubblico nazionale, diventa avido lettore dei giornali e rimani aggiornato sui principali fatti di politica nazionale e internazionale (puoi farlo anche attraverso i profili Instagram di La Repubblica e Il Corriere della Sera).
  3. Sebbene l’uso di manuali di cultura generale sia largamente sconsigliato, potrebbe essere utile avere di un piccolo libro di Educazione Civica (spesso allegato ai manuali di storia del primo biennio delle superiori).

Il metodo per risolvere i quiz di Educazione Civica

Davanti a una domanda di Educazione Civica, usa l’approccio mentale:

  • non farti turlupinare dalle alternative più immediate, ma soppesa ogni singola opzione prima di apporre “la tua x ben marcata” sulla risposta che ritieni corretta;
  • tieni a mente che la Costituzione nasce a cavallo del 1947-48 per scongiurare assolutismi di ritorno;
  • escludi le risposte meno probabili, se sei in grado di farlo;
  • soprattutto, ragiona.

Proviamo ora a rispondere al quiz usando il giusto approccio:

  1. Il Governo autorizza Commento: può davvero la Costituzione, nata per evitare dittature di ritorno, consentire al Governo di stipulare trattati internazionali senza che soggetti terzi non facciano da contrappeso?
  2. I Ministeri degli esteri, delle finanze e dell’economia autorizzano Commento: come opzione A.
  3. Il Presidente della Repubblica autorizza Commento: il Presidente è sì la figura istituzionale più rilevante, ma non è un re: il suo operato è oggetto di discussione delle Camere, che possono disporre – qualora ve ne fossero le condizioni – di intentare eventuali procedure di impeachment.
  4. Le Camere autorizzano Commento: appare, nel complesso, la risposta corretta.
  5. Il Senato autorizza Commento: il bicameralismo perfetto, alla base della nostra Repubblica, suggerisce già l’erroneità di tale risposta.

10 quiz inediti di Educazione Civica

Ora che conosci il metodo giusto, mettiti all’opera. Ti propongo 10 quiz inediti di Educazione Civica con soluzione, conformi alle specifiche ministeriali.

1. Secondo l’art. 37 della Costituzione della Repubblica Italiana, il lavoro minorile:

  1. È proibito.
  2. È tutelato.
  3. È consentito liberamente.
  4. Non gode di pari retribuzione rispetto al lavoro non minorile.
  5. Nessuna delle risposte precedenti.

2. Secondo l’art. 94 della Costituzione Italiana: “La mozione di sfiducia deve essere firmata da almeno _________ (1) dei componenti della Camera e non può essere messa in discussione prima di tre giorni dalla sua presentazione”.

  1. Un decimo.
  2. Un mezzo.
  3. Un sedicesimo.
  4. Un terzo.
  5. Un quinto.

3. L’art.5 della Costituzione della Repubblica Italiana:

  1. Regola il rapporto Stato-Istituzioni Parastatali.
  2. Regola il rapporto Stato-Province.
  3. Regola il rapporto Stato-Regioni.
  4. Disciplina l’accesso alle cariche pubbliche.
  5. Disciplina il rapporto Stato-Chiesa.

4. L’art. 30 della Costituzione della Repubblica Italiana:

  1. Riguarda la genitorialità.
  2. Riguarda la fede.
  3. Riguarda le armi.
  4. Riguarda la libertà di culto.
  5. Regola le modalità di insegnamento nelle scuole pubbliche e private.

5. Secondo l’art. 59 della Costituzione della Repubblica Italiana: “Il numero complessivo dei senatori in carica nominati dal Presidente della Repubblica non può in alcun caso essere superiore a ________ (a)”. Completa correttamente lo spazio mancante.

  1. Sei
  2. Otto
  3. Cinque
  4. Quattro
  5. Tre

6. Le commissioni parlamentari d’inchiesta, secondo l’art. 82 della Costituzione della Repubblica Italiana:

  1. Hanno gli stessi poteri e limiti dell’Autorità Giudiziaria.
  2. Non hanno gli stessi poteri e limiti dell’Autorità Giudiziaria.
  3. Sono formate esclusivamente da personalità provenienti dal mondo accademico e della ricerca.
  4. Possono essere sciolte discrezionalmente dal Ministero dell’Interno.
  5. Nessuna delle risposte precedenti.

7. Secondo l’art. 86 della Costituzione della Repubblica Italiana: “Le funzioni del Presidente della Repubblica, in ogni caso che egli non possa adempierle, sono esercitate dal ________(a)”. Quale delle seguenti alternative riempie correttamente lo spazio (a)?

  1. Presidente della Camera.
  2. Presidente del Senato.
  3. Presidente del Consiglio dei Ministri.
  4. Ministero dell’Interno.
  5. Direttore generale del Quirinale.

8. Il Presidente della Repubblica può essere messo in stato d’accusa:

  1. Solo per volontà del Presidente del Consiglio dei Ministri.
  2. Soltanto a seguito di un referendum consultivo.
  3. Su iniziativa e proposta della Corte Costituzionale.
  4. Dal Parlamento della Repubblica in seduta comune, a cui fa seguito il verdetto della Corte Costituzionale.
  5. Per volontà collegiale del Governo, sentito il Presidente del Senato e i capi delegazione.

9. Secondo l’art. 71 della Costituzione della Repubblica Italiana: “Il popolo esercita l’iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno ­­­­­­­______________ (a) elettori, di un progetto redatto in articoli”. Quale delle seguenti alternative completa correttamente lo spazio (a)?

  1. Cinquantamila.
  2. Venticinquemila.
  3. Trentamila.
  4. Ventimila.
  5. Centomila.

10. Il CNEL:

  1. Può proporre leggi.
  2. Si occupa di investimenti in materia del welfare.
  3. È stato abolito nel 2016 dal Governo Renzi
  4. Legifera autonomamente.
  5. Non è contemplato indirettamente dalla Costituzione della Repubblica Italiana.

 Soluzioni

  1. B
  2. D
  3. C
  4. A
  5. C
  6. A
  7. B
  8. D
  9. B
  10. A

Usa questi consigli e i quiz per studiare al meglio Educazione Civica. Noi di WAU! lavoriamo da oltre 10 anni per aiutare tutti coloro che desiderano diventare medici a realizzare il loro sogno.

Iscriviti ai corsi di preparazione ai test di ammissione 2021. I corsi WAU! comprendono videolezioni, quiz, simulazioni, manuali e in più il supporto prezioso dei nostri esperti docenti e dei tutor, sempre pronti a rispondere ai tuoi dubbi e darti la motivazione giusta per prepararti con successo al test.

Alessio Cozzolino

Alessio Cozzolino

Sono Alessio, frequento l'ultimo anno del Liceo Classico di Oristano. Curioso per natura, amo scrivere: a 14 ho iniziato a collaborare con il Corriere della Sera sui temi adolescenza e ambiente. I miei articoli sono stati pubblicati anche su La Repubblica, Skuola.net e La Voce di New York. Il mio sogno? Diventare medico.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU