Come studiare chimica per il test di medicina secondo il tutor WAU!

come studiare chimica per il test di medicina

Seguici sui social

Quanto tempo occorre dedicare allo studio della chimica in vista del test di medicina? Come destreggiarsi tra pratica e teoria?

Essendo studente della Winter School di WAU!, il corso online di preparazione al test di medicina, ho la fortuna di disporre di un tutor con cui stendere il mio piano di studio personalizzato.

Conoscete la tecnica per uscire dai labirinti? All’entrata del dedalo, basta appoggiare la mano destra alla parete ad essa corrispondente e scegliere l’unico percorso che permetta di non staccare mai la mano dalla parete selezionata.

Così io: ho messo mano al telefono, ho chiamato tutor Marco e fugato ogni dubbio.

Come studiare chimica per il test secondo il tutor WAU!

I test di ammissione all’università richiedono la conoscenza di ampie parti di programma, fin qui ci siamo. Ed è proprio la chimica, con numerosi concetti da digerire, a risultare spesso determinante per vincere il concorso.

  • 12 domande di chimica al test di medicina corrispondono a 18 punti/90 punti;
  • 16 domande di chimica al test di veterinaria corrispondono a 24 punti/90 punti.

Di qui, la necessità di trovare il giusto equilibrio tra studio e pratica.

Marco Cau, studente della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Sassari, tutor “storico” della famiglia WAU!, mi ha dato alcuni preziosi suggerimenti.

tutor di chimica WAU!

Marco, un piccolo consiglio per studiare chimica in vista del test. E per studiarla bene.

Il primo consiglio è che la chimica non è una materia astratta. Ci sono tantissime applicazioni nella vita di tutti i giorni. Studio chimica dai tempi delle superiori e all’inizio, a scuola, non me l’hanno fatta piacere più di tanto.

Poi dalla 3^ liceo ho iniziato ad associare ogni concetto della chimica di base a qualcosa di pratico, sia a livello medico che a livello ambientale. Funziona!

Uno dei più grandi dubbi dei ragazzi è questo: trovare l’equilibrio giusto tra teoria e pratica, pratica e teoria.

Per quanto riguarda il metodo di studio, a mio avviso non è né “solo pratica” ma neanche “solo teoria”.

Il metodo di studio è un po’ un ibrido. La prima parte (atomo, tavola periodica, legami, ecc.) è molto teorica. Invece, dalla nomenclatura in poi, c’è moltissimo esercizio. Per esempio, concetti come molarità, molalità e le altre unità di misura della concentrazione hanno pochissima teoria dietro, ma molta pratica.

Poi c’è la chimica organica, la mia preferita. Mi piace molto disegnare molecole e ricavarne il nome e viceversa. Consiglio a tutti di disegnare le molecole: è così che si impara la nomenclatura dei composti organici. Per quanto riguarda la stechiometria, due parole: attenzione ed esercizio.

Quanto può essere importante frequentare la Winter di WAU! per apprendere meglio la chimica?

Consiglio a tutti di fare la Winter School per non arrivare impreparati a luglio, quando dovrete mettere la quinta, anzi la sesta!

La Winter School di WAU! non sarà un corso qualunque, ma il corso di preparazione ai test di ammissione dove incontrerete tanti ragazzi con il vostro stesso obiettivo, dei tutor che sono stati dalla vostra parte e dei docenti giovani e super qualificati che vi faranno apprezzare le materie come purtroppo spesso non viene fatto a scuola.

Iscriviti ai corsi di preparazione ai test di ammissione 2022/2023. I corsi WAU! comprendono videolezioni, quiz, simulazioni, manuali e in più il supporto prezioso dei nostri esperti docenti e dei tutor, sempre pronti a rispondere ai tuoi dubbi e darti la motivazione giusta per prepararti con successo al test.

Per capire meglio il funzionamento delle facoltà a numero chiuso e il meccanismo della graduatoria di medicina, leggi anche:

Come funziona la graduatoria nazionale test medicina e i trasferimenti

Guida alle facoltà a numero chiuso

Immagine in evidenza di Colin Behrens da Pixabay

Alessio Cozzolino

Alessio Cozzolino

Sono Alessio, frequento l'ultimo anno del Liceo Classico di Oristano. Curioso per natura, amo scrivere: a 14 ho iniziato a collaborare con il Corriere della Sera sui temi adolescenza e ambiente. I miei articoli sono stati pubblicati anche su La Repubblica, Skuola.net e La Voce di New York. Il mio sogno? Diventare medico.

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter WAU