I consigli di chi ha superato il test,

approfondimenti, strategie e metodo di studio. Wau!

Istruzioni per la ricerca nel Blog:

  • inserisci le parole più rilevanti
  • fai precedere da un + le parole che DEVONO esserci (esempio: lavoro ospedale +chirurgo)
  • fai precedere da un - le parole che NON DEVONO esserci (esempio: lavoro ospedale -magazziniere)
  • racchiudi tra doppi apici le frasi che vuoi vengano cercate così come sono (esempio: "test di ingresso a Medicina del 2016")
  • sostituisci una o più lettere con un asterisco per cercare tutte le possibili combinazioni (esempio: radio* troverà radio, radiologo, radiologa, radiologia, radiofaro ecc.)

BLOG

Test medicina 2018: i 5 errori che non devi commettere durante la prova e la preparazione

Postato il 11 Agosto 2018 da almy@tin.it

I 5 ERRORI DA NON COMMETTERE AL TEST DI MEDICINA 2018 FB.png

Il test di ammissione a medicina e ai corsi di laurea medico sanitari

è diventato un ostacolo all’ingresso dell’università molto sentito e discusso in tutta Italia, oltre 120.000 sono i concorrenti che partecipano ai test, circa 60.000 al test di medicina per solamente 9.000 posti, riservati ai migliori 9.000 studenti del concorso.

test medicina 1°.jpeg

Analizziamo chi passa il test di medicina

Valutando il test 2017, abbiamo suddiviso i 60.000 concorrenti in 5 gruppi, in base al punteggio, considerando il punteggio minimo di ingresso a medicina e odontoiatria di 58,8/90 punti:

-“Geni”: punteggio superiore ad 80 su 90

“Grazie a WAU! durante il primo anno di Medicina ho vissuto di rendita”: l'esperienza di Simona, brillante studentessa e futuro medico.

Postato il 8 Agosto 2018 da almy@tin.it

Simona è una ragazza molto determinata e competitiva: l'anno scorso, con grande impegno e costanza, si è preparata con WAU! per il test di ammissione alla facoltà di Medicina. Simona non ha solo superato la prova d'accesso, ma ha ottenuto un brillante risultato: è arrivata quinta a Sassari e ha già concluso tutti gli esami del primo anno.

1) Qual è stato il tuo percorso di preparazione con WAU!?

Ho seguito il corso invernale che consisteva in lezioni in aula con i docenti di tutte le materie presenti nel test. Ogni venerdì affrontavamo le esercitazioni defli argomenti studiati in settimana; il lunedì, invece, svolgevamo una simulazione del test. Eravamo in tanti, e questo è molto importante perché, confrontandoti con gli altri e avendo la possibilità di essere posizionata in una graduatoria dopo le prove, ti rendi realmente conto di come sta andando la tua preparazione.

2) L'anno scorso sei arrivata prima al Test Day e quinta al test di Medicina. Come sei riuscita ad aumentare il tuo punteggio durante il periodo di studio con WAU!?

Io sono partita da un punteggio di 41,1, poi mi sono bloccata a 52 per almeno un mese. Mi sono data da fare seguendo una tabella di marcia, rivedendo gli appunti e facendo tanti quiz, anche su argomenti che ancora non avevamo affrontato a lezione. Grazie a WAU! ho acquisito le basi della teoria, che sono difficili da imparare senza che nessuno ti aiuti. Il mio percorso, come quello di tutti i ragazzi che si preparano in questa scuola, è stato personalizzato: avere qualcuno che mi dicesse cosa fare, che mi seguisse passo passo, che mi spronasse a dare di più e che mi aiutasse a gestire l'ansia è stato davvero indispensabile. Il mio punteggio è salito in breve tempo a 65 punti e da lì non è più sceso.

3) Quanto la preparazione di WAU! ti ha aiutata all'università?

Tutto il primo semestre e anche parte del secondo ho vissuto di rendita, perché molte cose le avevo già studiate durante il corso con WAU!, perciò ho passato i ¾ dell'anno a ripassare. Inoltre durante il percorso di preparazione per il test ho trovato dei compagni di studio che ora sono diventati miei amici: l'anno scorso studiavamo insieme per il test e quest'anno per gli esami dell'università.

4) Il test d'ingresso 2018 si avvicina. Come è stato il tuo "giorno del test"? Che consigli dai ai ragazzi che devono affrontarlo?

Il giorno del test, prima di entrare nell'aula, mi sono isolata con la musica a tutto volume nelle cuffie. Non volevo sentire niente e nessuno e ho cominciato a esercitarmi con i quiz di biologia e di chimica. Quando mi sono seduta e ho preso in mano il test l'ansia è passata: era strutturato come le tante simulazioni WAU! con cui mi ero esercitata durante tutto l'anno!  Mi sembrava perciò di svolgere una simulazione e quindi ho proceduto spedita e tranquilla.

Come consiglio ai ragazzi che dovranno affrontare il test a settembre 2018 voglio dare proprio questo: fate tantissime simulazioni perché vi aiutano a gestire il tempo, l'ansia, e a capire come sta andando realmente la preparazione. Sapere giorno per giorno  il punteggio ti aiuta a migliorare alle simulazioni successive; in più, confrontarti con gli altri, la sana competizione che si crea in gruppo, ti fa alzare sempre di più l'asticella delle tue possibilità. 

5) Cosa hai fatto quando hai saputo di essere entrata alla facoltà di Medicina?

Ero a casa che aggiornavo continuamente la pagina dei risultati. Quando finalmente sono stati pubblicati ho iniziato a urlare e a piangere per la gioia!

La logica nei test di ammissione: consigli e strategie per affrontarla nella maniera giusta

Postato il 26 Luglio 2018 da almy@tin.it

La logica è sicuramente una delle materie più temute da tutti i ragazzi che si stanno preparando per i test di ammissione alle facoltà medico-sanitarie. La logica, infatti, non si studia quasi mai a scuola, perciò, nella maggior parte dei casi, gli studenti non possiedono una preparazione di base.

Che fare allora? Non è una materia che può essere trascurata: sono ben 20 le domande previste nella prova, per un totale di 30 punti massimo. Insomma, bisogna dare alla logica la giusta importanza e capire quali siano le strategie giuste per affrontarla!

Realtà virtuale e tutela dei diritti per l’edizione 2018 del Test Day sassarese

Postato il 19 Luglio 2018 da almy@tin.it

1.alessandro_testday2018.jpg

La quarta edizione del Test Day si è tenuta il 18 luglio all’Auditorium provinciale di Sassari. Una giornata ricca di interventi interessanti e di novità per i 140 ragazzi che hanno deciso di partecipare all’evento in vista dei test medico -sanitari di settembre. Un concorso complesso che necessita di un’adeguata preparazione sia dal punto di vista dello studio delle materie sia delle procedure con cui si svolge. Sono 100 i minuti a disposizione per rispondere a 60 domande, il primo concorso che cambia la vita e che questi ragazzi hanno deciso di affrontare con serietà e impegno nonostante il caldo estivo e nonostante lo splendido mare a due passi. Le porte dell’Auditorium si sono aperte alle 8 del mattino. Registrazione dei partecipanti e una full immersion sul decreto ministeriale, i ragazzi si sono dimostrati motivati, attenti e interessati a scoprire tutti i segreti che il nostro staff ha voluto svelare.

Anche quest’anno è stato nostro ospite Francesco Leone, avvocato specializzato in class action, soprattutto riguardanti il test di medicina, che collabora dallo scorso anno con noi e ha voluto raccontare la parte anomala del test, invitando i giovani a denunciare le irregolarità che possono notare sia durante il concorso sia in seguito.

Le Irregolarità del test di ammissione alla facoltà di Medicina: l'inchiesta degli avvocati Francesco Leone e Simona Fell

Postato il 3 Luglio 2018 da almy@tin.it

Cosa accade veramente durante il test di Medicina? Purtroppo non tutto si svolge con una ferrea regolarità: negli anni, infatti, sono state riscontrate diverse criticità che hanno influito sul superamento del test di ammissione o sulla posizione in graduatoria dei candidati.

Per questo motivo gli avvocati Francesco Leone e Simona Fell, che saranno presenti il 18 luglio a Sassari in occasione del Test Day organizzato da WAU! e Formore Istruzione, patrocinato dall'Università di Sassari e realizzato grazie alla Fondazione di Sardegna, hanno deciso di rendere note le irregolarità del test in un'inchiesta giornalistica. In questi anni, infatti, i due legali si sono occupati di numerosi ricorsi al test di accesso per le facoltà medico-sanitarie.

“Il Test Day e la Summer School hanno avuto un ruolo cruciale nel mio percorso di studi.” L’esperienza di Laura

Postato il 29 Giugno 2018 da almy@tin.it

1 laura carossino.jpg

Laura è una studentessa del primo anno di Medicina dell’università di Sassari e tutor WAU!. Nel 2017 ha partecipato al Test Day. Grazie all’ottimo punteggio ottenuto alla simulazione del test di Medicina ha ricevuto un premio speciale: poter partecipare alla Summer School che si è tenuta a Bosa.

In questo articolo ci racconta quanto queste due esperienze siano state fondamentali per il suo percorso di studi e quanto oggi da tutor WAU! sia felice di trasmettere le sue conoscenze a chi quest’anno dovrà sostenere il test. 

“Spieghiamo cosa fare durante le varie fasi del concorso per evitare delle ingiustizie.” I test di medicina secondo l’avvocato Leone

Postato il 29 Giugno 2018 da almy@tin.it

 

Il 18 luglio gli avvocati Francesco Leone e Simona Fell saranno a Sassari per il Test Day 2018. Anche quest’anno lo studio legale Leone- Fell fornirà dei preziosi consigli ai giovani sardi che sognano di accedere ai corsi medico-sanitari delle università italiane. Cerchiamo di capire insieme all’avvocato Leone com’è andato il concorso dello scorso anno e quali sono state le irregolarità più comuni.

Avvocato Leone, quali sono state le irregolarità riscontrate nell’ultimo concorso di medicina?

“Nonostante le nostre ripetute denunce e l’accoglimento negli scorsi anni dei ricorsi da parte del Giudice amministrativo, l’ultima edizione dei test è stata tra le meno felici per il MIUR. Abbiamo riscontrato infatti diverse irregolarità e tra di esse molte erano già state rilevate negli anni scorsi.

Test Day, tutte le novità dell’edizione 2018 dell’evento WAU! sui test medico-sanitari

Postato il 28 Giugno 2018 da almy@tin.it

 

Anche quest’anno vi aspettiamo numerosi al Test Day, l’evento formativo che da quattro anni organizziamo con l’associazione Formore Istruzione per tutti coloro che vogliono accedere ai corsi di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria e Professioni Sanitarie delle università italiana.                                       

Tra pochi mesi dovrete sostenere il test di ammissione, tappa indispensabile per accedere ad alcuni corsi di laurea. Paura, ansia, stress? Quali sono le emozioni che proverete durante il concorso? Eh sì, perché il test di accesso che vi separa dal vostro sogno è un concorso vero e proprio.

A quale Summer School appartieni? Scoprilo con una simulazione del test di ammissione!

Postato il 25 Giugno 2018 da almy@tin.it

Vuoi sfruttare al meglio i mesi estivi per prepararti ai test di ammissione alle facoltà medico-sanitarie? Scopri il percorso Summer più adatto a te con una simulazione del test di ammissione! Registrati sul nostro sito https://wauniversity.it/registrazione-utente e svolgi la simulazione inedita contenuta nel nostro pacchetto di benvenuto!

Quanto è faticoso studiare durante l'estate? Il caldo, la stanchezza accumulata durante un anno di studio, i selfie degli amici del mare...ma tu, futuro medico, veterinario, professionista della salute, non cadrai in tentazione! Il tuo posto è davanti alla scrivania, con gli occhi fissi sulle simulazioni del test d'ammissione, concentrat@ per raggiungere il tuo obiettivo: superare la prova di settembre ed entrare nella facoltà dei tuoi sogni!

Non è semplice mantenere alto il ritmo di studio, per questo potresti pensare di frequentare un corso estivo che ti aiuti a non mollare proprio adesso! Questi mesi sono infatti fondamentali per la tua preparazione!

Dopo aver svolto la simulazione inedita, scopri il percorso estivo più adatto a te in base al punteggio ottenuto! La Summer School Tutor Up di Castellammare di Stabia, in Campania, offre due percorsi adatti sia per chi è già abbastanza preparato, sia per chi ha davanti ancora molta strada da fare.

“La realtà virtuale non è il classico leggi e ripeti, è un’arma in più. È il futuro!”. L’opinione di Alessandro sui nostri corsi in VR

Postato il 20 Giugno 2018 da almy@tin.it

alessandro basso.jpg

Alessandro è un ragazzo sassarese di 22 anni che studia Psicologia all’università di Sassari. Dopo un anno e mezzo in questo corso, ha deciso che vuole sostenere il test di accesso a Medicina e entrare nel corso di studi più ambito degli ultimi anni.

Tra i vari metodi di preparazione Alessandro sta sperimentando anche la realtà virtuale. Abbiamo deciso di fargli qualche domanda per capire quanto il nostro nuovo progetto sia utile per lo studio di determinate materie.

Trovato 240 elementi in 24 pagine

1234524